Aequorea, intera città subacquea progettata da un architetto belga


L’architetto belga Vincent Callebaut ha progettato Aequorea, un’intera città subacquea.

Aequorea-02

La città è fatta da più ‘grattacieli subacquei’ e in ciascuno di questi possono viverci all’incirca 20.000 persone. Il complesso eco-friendly è autosufficiente in quanto produce autonomamente energia e calore grazie ai pannelli solari presenti in superficie, quindi non sono necessari combustibili fossili e di conseguenza l’impatto ambientale è drasticamente ridotto.

Aequorea, intera città subacquea progettata da un architetto belga

Ogni grattacielo ha 250 piani ed è largo mezzo chilometro. La struttura è molto simile a una medusa e l’entrata è in superficie. L’acqua potabile potrà essere prodotta da una centrale elettrica che utilizzerà la pressione dell’acqua dell’oceano per separare il sale mentre l’ossigeno si rinnoverà attraverso i camini. Callebaut dice che il cibo si troverà nelle barriere coralline, coltivando campi agricoli e pescando.

All’interno di ogni struttura infatti sono presenti case, uffici e officine, laboratori scientifici, fattorie marine, aree agricole e frutteti. In questo modo sarà possibile coltivare frutta e verdura al loro interno, oltre che pescare.

Per costruirlo sarebbero necessarie £1.430 per metro quadrato.

Aequorea-03

Aequorea-04

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

loading...

Rispondi