Adesso sono i figli a non volere che i genitori usino gli smartphone a tavola

Quando si dice che i ruoli si invertono.

Anni fa erano i ragazzi a sentirsi dire “Metti giù quel telefono“, mentre adesso sono i figli che lo dicono ai genitori. I tempi sono proprio cambiati e, nonostante i giovani continuino a stare ore e ore davanti allo schermo dello smartphone, i genitori non sono da meno, forse superando addirittura i loro figli.

Adesso sono i figli a non volere che i genitori usino gli smartphone a tavola

A quanto pare i figli si vergognano – e non poco – dei genitori che pubblicano selfie e post insulsi su Facebook. Lo dice una ricerca fatta negli Stati Uniti su 249 famiglie con figli dai 10 ai 17 anni a cui è stato chiesto com’è il rapporto con la tecnologia all’interno della famiglia. I risultati sono stati sorprendenti: i ragazzi hanno risposto che vorrebbero che i genitori fossero più presenti e smettessero di stare sempre a controllare la bacheca di Facebook e di pubblicare selfie.

Nel caso in cui pensaste che ‘tanto le statistiche non servono a niente’ basta che pensiate al vostro contesto per rendervi conto che tutto questo è vero. Se siete talmente fortunati da non avere nemmeno un genitore che fa questo genere di cose chiedete ai vostri amici. Io, ad esempio, ho una mamma che condivide link del tipo “Buongiorno a tutte le principesse” ogni mattina e che magari tenta di taggarmi (nel profilo fake con cui ho accettato la sua amicizia). Ringrazio Zuckerberg per il controllo dei tag.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi