I genitori hanno un figlio preferito? Leggiamo alcune risposte sincere

Ma i genitori hanno delle preferenze per un figlio rispetto all’altro – o agli altri?

“Ovviamente no!”, è quello che sentiamo risponderci quando lo chiediamo, ma qualcuno ha finalmente risposto in maniera più sincera. La risposta il più delle volte non è nemmeno “Sì” ma è più complessa.

I genitori hanno un figlio preferito? Leggiamo alcune risposte sincere

Non è solo un sospetto o una percezione; vari studi hanno provato che effettivamente la maggioranza dei papà e delle mamme hanno delle preferenze per un figlio o per l’altro ma, si sa, gli studi danno solo dei numeri.

AskReddit invece ci fa avere delle risposte dirette e soprattutto sincere. Ecco alcune delle risposte che hanno dato alcuni genitori alla fatidica domanda sulle preferenze dei figli.

  • Ho amato il mio primogenito con tutto il mio cuore quando è nato. Era tutto per me. Quattro anni dopo è nato il suo fratellino. Non sono per niente simili, sono completamente diversi fisicamente, emotivamente eccetera. Il più grande si è rivelato essere molto simile a sua madre, mentre il più piccolo più simile a me. Non riesco a non essere più vicino al figlio che mi somiglia di più. Se dicessi qualcosa di divertente sull’inseguire uno scoiattolo, il più grande e mia moglie mi guarderebbero come se avessi un terzo occhio che mi sbuca dal cranio, mentre il più piccolo riderebbe di gusto. Mi capisce subito. Li amo entrambi, ovviamente, ma sono più affezionato a quello che ha un carattere più simile al mio.
  • Ho due bambini maschi, uno dei due è il mio preferito. “Quale dei due” dipende da quanto testa di cazzo è l’altro. Spesso lo sono entrambi e in quel caso mi manca non avere figli. Ci sono rare occasioni in cui sono entrambi i miei preferiti e solitamente questi momenti coinvolgono i Lego.
  • Ho un figlio di 15 mesi e un pastore tedesco. Il cane è arrivato prima, sa dove fare i bisogni e capisce i miei ordini. Si lamenta meno, dorme profondamente e non ha costantemente il moccio al naso. Posso scegliere il cane?
  • Non ho un preferito ma li amo in modo diverso perché hanno personalità diverse. Ha senso? Il più grande: passionale, emotivo, sogna di diventare un presentatore. Quello dopo: nerd, studia molto, diabolico senso dell’umorismo. La più piccola: tutto gira attorno ai pony, ama la moda come la mamma, sembra avere il mio stesso entusiasmo per la tecnologia perché capisce come funzionano le cose più velocemente dei suoi fratelli.
  • Amo i miei figli allo stesso modo. Non potrei scegliere un preferito nemmeno se lo volessi, sono così diversi l’uno dall’altro che non potrei confrontarli per sceglierne uno. Hanno entrambi qualità fantastiche e altre cose che miglioreranno quando cresceranno ma non prima di aver imparato alcune dure lezioni.
  • Ho un figlio di 3 anni e uno di 5 mesi. Quelli di 3 anni fa effettivamente delle cose… Quindi è il mio preferito. Inoltre quello di 3 anni è identico a me, quello di 5 mesi è uguale a mia moglie. Personalità e tutto. Non è che non mi piaccia quello di 5 mesi, solo che non c’è molta interazione. E non mi porta la birra come il più grande.
  • – Amo mia figlia più grande perché è la più grande. È stata la mia primogenita e la mia prima figlia. Abbiamo condiviso momenti unici dato che era la mia prima figlia.
    – Amo mio figlio perché è un maschio. Guardarlo giocare con le sue sorelle è stupendo: le ama tantissimo e si prende cura di loro. È il mio unico figlio maschio quindi abbiamo legato molto.
    – Amo mia figlia più piccola perché è la più piccola. Non importa quanto crescerà, sarà sempre la più piccola e la mia bambina. Dal primo giorno è stata una coccolona e mi è praticamente sempre incollata addosso.
    Non ne ami uno più dell’altro. Li ami in modo diverso.

Genitori che state leggendo, e voi invece? Avete qualche preferenza?

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi