Caffè ‘Spaccaculi’, contiene 80 volte la quantità di caffeina di un normale caffè

Un bar ad Adelaide in Australia, Viscous Coffee, ha cominciato a vendere del caffè super strong che contiene cinque grammi di caffeina, ovvero 80 volte la quantità di una normale tazzina di caffè.

Caffè 'Spaccaculi', contiene 80 volte la quantità di caffeina di un normale caffè

È un caffè lungo freddo, l’hanno chiamato ‘Asskicker‘, ovvero ‘Spaccaculi‘, ed è talmente forte che il doppio della quantità potrebbe essere letale. Il proprietario infatti, Steve Benington, avverte tutte le persone che lo richiedono spiegando che è fortemente sconsigliato a chi soffre di pressione alta e a chi ha problemi di cuore.

Normalmente un normale caffè contiene circa 60 mg di caffeina mentre un caffè filtrato – famoso nell’America Settentrionale – ne può contenere 150: niente che assomigli allo ‘Spaccaculi‘ che ne contiene ben cinque interi grammi. Il proprietario del Viscous Coffee dice che quella quantità di caffeina assicura la mancanza di sonno per almeno 12-18 ore ma non può essere consumata tutta in una volta. Si consiglia infatti di bere lo ‘Spaccaculi’ un po’ alla volta consumandolo nell’arco di almeno cinque ore.

Caffè 'Spaccaculi', contiene 80 volte la quantità di caffeina di un normale caffè

L’idea di inventare questo caffè super forte è venuta a Benington quando un’infermiera del pronto soccorso gli ha chiesto qualcosa che l’avrebbe tenuta sveglia e all’erta per un turno di notte che le avevano chiesto di fare senza preavviso. Così ha provato a preparare qualcosa di forte sul momento e, dopo qualche perfezionamento, è nato ‘Asskicker’.

I ragazzi vanno al Viscous Coffee e si sfidano a berlo mentre altre persone lo amano così tanto che risulta difficile non finire il drink in breve tempo invece delle consigliate cinque ore.

Ma bisogna fare attenzione e pensare anche alla salute: una famosa dietologa, Tanya Lewis, ritiene che lo ‘Spaccaculi’ sia un drink molto pericoloso; la caffeina è in tutto e per tutto una droga e sono già capitati casi documentati di morti causate dalla caffeina dove ne è stata consumata la metà della quantità presente nell’Asskicker.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi