I tweet più divertenti dei genitori sui figli

I tweet più divertenti dei genitori sui figli


Dopo i tweet più divertenti degli uomini sul matrimonio troviamo anche i tweet più divertenti dei genitori sui propri figli.

Rispondete pure con un commento se volete condividere anche voi un mini racconto divertente sui vostri figli!

I tweet più divertenti dei genitori sui figli

    1. La cosa migliore del dare un nome a un bambino è realizzare quante persone odi.

 

    1. Ho chiesto di cambiare posto in aereo perché ero seduta vicino a un bambino che piangeva. A quanto pare non è permesso se il bambino è tuo.

 

    1. Tempo di dormire.
      Io: La mamma ha detto che devi stare a letto.
      Bimbo di 3 anni: C’è un mostro spaventoso nel mio armadio.
      Io: Più spaventoso della mamma?
      Bimbo: *va a letto*

 

    1. Io al bimbo: Dì papà!
      Marito: Non vuoi che la sua prima parola sia mamma?
      Io: Certo che no! Gli altri due non mi lasciano un secondo. Questa è tua.

 

    1. Guardo i bambini giocare a nascondino al parco mentre sono nascosto dietro a una rete.
      Almeno non dobbiamo risparmiare per il college.

 

    1. I bambini sono OK se ti piacciono le sveglie che fanno la cacca.

 

    1. Fare il genitore con un neonato:
      30% dargli da mangiare
      50% cambiare pannolini
      20% preoccuparsi
      80% avere così tanto sonno da recuperare che dimentichi le basi di matematica

 

    1. Bimbo di 5 anni: papà posso dirti un segreto?
      Io: certo piccolo dimmi
      Bimbo: *mi prende la faccia e sussurra* ho appena fatto la cacca e non mi sono lavato le mani

 

    1. 5:45, in uno stridulo sussurro
      Papà, non ti preoccupare, puoi continuare a dormire. Mi sto preparando la colazione da solo, mi dici come si accende il forno?
      Io: Ora mi alzo.

 

    1. Scrivo spesso su Google “come far adottare i propri figli” così possono trovarlo nella cronologia di ricerca e capire che non scherzo.

 

    1. Io: Ho fatto il maiale.
      3 anni: Non mi piace il maiale.
      Io: È pollo.
      3 anni: Ah, sì, mi piace quel tipo di pollo.

 

    1. Io: Ecco la mia bimba grande.
      3 anni: Non sono una bimba grande!
      Io: Ecco la mia bambina.
      3 anni: Non sono piccola!
      Io? E cosa sei?
      3 anni: Un drago.

 

    1. Per sbaglio ho fatto cadere della senape sulla fronte di mia figlia e per farla breve un’infermiera stava passando e mi ha visto leccare la bambina.

 

    1. Moglie: puoi cambiare il bambino
      Io: oh signore grazie, sono così contento che tu l’abbia detto, lo farò
      Moglie: non intendevo cambiarlo con uno nuovo
      Io: …

 

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi