In Buffy l’ammazzavampiri il primo accenno a Google in TV

loading...

Google è ormai maggiorenne da qualche giorno, il che vuol dire che è nato 18 anni fa, nel 1998. A quel tempo le persone più fighe e più tecnologiche potevano vantare un Macintosh, un Windows 95 o al massimo un Windows 98 ma nessuno poteva immaginare che stavano nascendo quelli che sarebbero diventati il motore di ricerca più famoso e l’azienda più importante del mondo.

buffy-google

Buffy the Vampire Slayer ha un anno in più; la prima puntata è andata in onda nel 1997. Nel quarto episodio della sesta e ultima stagione, esattamente il 15 ottobre 2002, Willow Rosenberg durante una delle solite ricerche di gruppo se ne esce con: “Have you googled her yet?” – ovvero “L’hai già cercata su Google?”. Il tontolone Xander, pensando che “to google” fosse un sinonimo per indicare qualcosa di poco consono, risponde “She’s 17!” – “Ha 17 anni!”. E lei spiega che Google è un motore di ricerca.

Proprio nel 2002 l’American Dialect Society ha votato ‘to google’ come la nuova parola più usata. Successivamente è stata aggiunta all’Oxford English Dictionary ma la cosa particolare è che gli avvocati di Google hanno scritto un post nel blog dell’azienda per sottolineare quando usare e quando non usare ‘to google’: “Vorremmo chiarire che sarebbe opportuno usare ‘Google’ quando si sta effettivamente parlando della Google Inc. e dei nostri servizi”, hanno scritto. Avevano paura – se vogliamo chiamarla paura – che si cominciasse a usare ‘googlare’ un po’ come si usa la parola ‘kleenex/scottex’, quindi riferirsi a un servizio o un prodotto generico con il nome del marchio più famoso.

Buffy-and-Willow

Ancora più particolare – o assurda, o ridicola, o divertente – è il fatto che, mentre Google cercava di arginare l’utilizzo del suo nome, i suoi rivali cercavano di incrementare l’uso del loro. È successo con la Microsoft, che ha pagato i personaggi di Gossip Girl non solo per usare i loro telefoni e tablet ma per dire “bing it” – “cercalo su Bing”.

Inutile dire che i loro sforzi – sia di Google che di Microsoft – sono risultati piuttosto vani.

E Buffy vince su Gossip Girl.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi