Rapina una banca per farsi arrestare e non vivere più con la moglie

Rapina una banca per farsi arrestare e non vivere più con la moglie

loading...

Un 70enne di Kansas City ha tentato di rapinare una banca per farsi arrestare perché, da quello che dice, essere in galera sarebbe meglio che vivere con la moglie.

Rapina una banca per farsi arrestare e non vivere più con la moglie

Lawrence John Ripple ha fatto irruzione in una banca di Kansas City passando un bigliettino con scritto “Ho una pistola, dammi i soldi” a un impiegato. Quest’ultimo non ci ha pensato due volte ma Ripple, invece di scappare, ha preso i soldi e si è seduto in atrio. Quando una guardia della sicurezza ha notato che qualcosa non andava e gli si è avvicinato, l’uomo ha semplicemente detto che era “il tipo che stava cercando”. Gli ha rivelato di aver rubato $3.000 e la guardia l’ha subito comunicato alla polizia, la quale è prontamente intervenuta.

Durante l’interrogatorio, gli ufficiali hanno scoperto che Ripple aveva litigato con la moglie e non voleva più saperne di vivere con lei, preferendo andare in galera. Il 70enne era così determinato da non volere nemmeno un avvocato e alla fine ce l’ha fatta, è stato arrestato e trasferito in galera.

La cosa interessante sarebbe capire per cosa i due anziani avevano litigato ma nessuno è riuscito a scoprirlo in quanto non sono riusciti nemmeno a contattare la moglie.

Ma tutto è bene quel che finisce bene: dopo qualche giorno Ripple è uscito di galera e nel suo profilo Facebook ha pubblicato una foto di lui con la moglie, impostandola addirittura come immagine di profilo. A quanto pare hanno fatto pace.

Rapina una banca per farsi arrestare e non vivere più con la moglie

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi