Lo sapevate che sulla Luna c’è un – microscopico – museo?

Sulla Luna c’è un museo microscopico, ma microscopico letteralmente; è un wafer di ceramica placcato in iridio – quindi non un biscotto – dove sono stati impressi i disegni miniaturizzati di alcuni artisti, chiamato The Moon Museum.

the-moon-museum-museo-luna

L’opera artistica è stata creata nel 1969 e le sue dimensioni sono di 19,05 mm x 12,70 mm x 0,635 mm (visto?, non scherzavamo quando vi abbiamo detto che è microscopica). È composta dai disegni di Andy Warhol, Robert Rauschenberg, Claes Oldenburg, John Chamberlain, Forrest Myers e David Novros i quali hanno disegnato rispettivamente un pene, una linea retta, una raffigurazione stilizzata di Topolino e alcune figure geometriche.

L’idea di mandare un piccolo pezzo di arte sulla Luna è stata di Forrest “Frosty” Myers, uno scultore americano che ha pensato di far incidere sei piccole opere d’arte in un wafer e fare in modo che arrivasse sulla Luna. Il punto è che non è mai riuscito a contattare la NASA per far approvare la sua idea; The Moon Museum quindi è stato introdotto senza autorizzazione a bordo dell’Apollo 12 tramite vie traverse – Myers ha contattato uno scienziato, lo scienziato ha contattato un ingegnere che lavorava alla missione, l’ingegnere ha nascosto The Moon Museum a bordo.

moon-museum-museo-luna

In realtà non c’è una prova concreta che The Moon Museum sia effettivamente sulla Luna perché nessuno è mai andato a controllare e, inizialmente, non si sapeva nemmeno della sua esistenza; Myers ne ha parlato al New York Times solo due giorno dopo che l’Apollo 12 lasciò la Luna, dopo aver saputo che la sua opera d’arte è riuscita a raggiungere l’obiettivo grazie a un telegramma che diceva: “YOUR ON’ A.O.K. ALL SYSTEMS GO, JOHN F.”

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

loading...

Rispondi