Mosca: le donne per l’8 marzo noleggiano bouquet di rose per pubblicare le foto nei social

Essere o apparire nell’era dei social? Non c’è nemmeno da chiederlo.

Oggi è la festa delle donne e come ogni 8 marzo alcune donzelle fanno a gara a chi riceve più fiori. Peccato però che non sempre ci sia qualcuno che glieli regala; è per questo che a Mosca, in Russia, sono nati alcuni servizi online a cui è possibile richiedere bouquet e/o regali in prestito per un servizio fotografico di 10 minuti, giusto per poter avere un paio di foto da poter pubblicare nei social network e fare invidia alle amiche.

I servizi sono vari in quanto ci sono più persone che li offrono, avendo probabilmente preso spunto dal primo che si è inventato questo business – dovrebbe essere un certo Eugene, che ha pensato di offrire alle proprie clienti anche l’opportunità di posare con un modello, a patto che non gli si veda il volto, per rendere il tutto ancora più credibile.

Non è nemmeno troppo costoso usufruire di questi assurdi servizi: ad esempio, noleggiare un bouquet di 101 rose rosse costa dagli 800 ai 1000 rubli, pari a circa 13-16 €. Gli extra, come aggiungere una borsa di Gucci o di Dolce & Gabbana alla foto, costa 300 rubli, sui €5.

E se vi abbiamo fatto venire voglia di provare questo servizio ci dispiace, c’è solo a Mosca. E poi è troppo tardi ormai. Inoltre è una cosa un po’ squallida. Evitiamo, sì?

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi