Svezia: dal 2018 il via alla programmazione dalla scuola elementare

La Svezia è famosa per essere la nazione leader nella tecnologia ma invece di investire nella formazione universitaria ha pensato bene di fare di meglio: far cominciare a studiare programmazione alle scuole elementari.

bambini-programmazione-svezia

Il ministro dell’educazione Gustav Fridolin ha preso questa decisione pensando al futuro, inserendo la programmazione nel programma di studi delle scuole elementari dal 2018. È vero che non tutti diventeranno – o vorranno diventare – dei programmatori ma avere una base può solo essere utile, soprattutto nella prospettiva dei lavori futuri, che sicuramente avranno a che fare quasi totalmente con i PC.

Insieme alla programmazione, l’intenzione di Fridolin è di rendere i bambini in grado di distinguere se una fonte è o non è affidabile. Come vediamo tutti i giorni su Facebook, infatti, la disinformazione è all’ordine del giorno e non è sempre così automatico capire se una certa notizia può essere attendibile o meno.

Chi ha voglia di trasferirsi in Svezia? Io!

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi