Aragog, il cocktail che contiene una goccia di veleno di tarantola

Un barista della Città del Messico ha inventato un cocktail chiamato Aragog fatto con una goccia di veleno di tarantola, il quale riesce a intorpidire la lingua, solletica le labbra e causa una sensazione a metà tra il formicolio e un crampo.

aragog-cocktail-con-veleno-di-tarantola

Vi suona familiare? Certo, perché il cocktail inventato due anni fa da Romeo Palomares è stato chiamato Aragog in onore del ragno gigante di Hagrid in Harry Potter.

Il tutto è nato quando il capo di Romeo gli ha chiesto di inventarsi un cocktail che avrebbe impressioanto i clienti. Girovagando per il Mercado de Sonora chiedendo ingredienti particolari per il suo nuovo cocktail, si è imbattuto in una bancarella dove una donna gli ha proposto una piccola dose di veleno di tarantola, assicurandogli che la quantità non era abbastanza per causare problemi di salute. Nonostante fosse un po’ titubante, la curiosità ha avuto la meglio e alla fine l’ha provato, paragonando la sensazione che ha sentito in bocca al post-dentista.

Così, dopo giorni di prove per combinare le dosi e gli ingredienti giusti, è nato il cocktail Aragog. Tra gli ingredienti, oltre al veleno di tarantola, ci sono il mescal, il pisco, la cachaça, succo di mango e un goccio di limone.

Prima di aggiungerlo alla lista dei cocktail, Romeo ha consultato un medico il quale gli ha assicurato che il dosaggio usato per il cocktail Aragog non provoca danni.

Come si poteva immaginare, ogni sera Romeo vende all’incirca 200 Aragog! Alcuni degli effetti che i clienti hanno provato, oltre a quelli già elencati, sono appesantimento delle palpebre e ipersalivazione.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi