#SELFIEFAIL, quando un selfie diventa un epic fail che mette nei guai

loading...

Siamo soliti condividere tutto sui social, ma proprio tutto, anche momenti fin troppo privati; siamo addirittura arrivati al punto in cui qualcuno riesce a condividere prove schiaccianti che possono incastrarli senza problemi. Epic fail incredibili!

Questi sono solo alcuni degli epic fail in cui alcune persone hanno condiviso su Facebook, Twitter, Instagram o Snapchat un selfie che provava un loro reato commesso, più o meno grave.

  • Incinta, si scatta una foto al pancione con la droga in bella vista sul tavolo

    selfie-epic-fail
    Natasha Kirkland era in attesa del quarto figlio e ha pensato di condividere con i suoi facciamici (amici di Facebook) una foto del suo pancione. Peccato però che sul tavolino dietro di lei, nella foto, si vedono chiaramente gli strumenti solitamente utilizzati per drogarsi. Inizialmente Natasha ha tentato di difendersi dicendo che non era roba sua ma con il laccio che aveva attorno al braccio è stato difficile crederle.

  • Si scatta un selfie mentre è al volante

    selfie-epic-fail
    Il giorno prima del suo matrimonio, l’utente inglese di Twitter Geordie_aviator ha voluto condividere la sua ansia ed eccitazione per l’imminente matrimonio unita da un suo selfie, scattato in auto. Gli occhiali da sole hanno permesso a chiunque di vedere che il selfie è stato scattato mentre era al volante e dal riflesso si vedeva chiaramente che era in corsa. Usare lo smartphone mentre si sta guidando è illegale, quindi le autorità hanno commentato l’accaduto con un tweet scrivendo che è a causa di persone come lui che si finisce per distruggere le vite delle persone, aggiungendo: “La preghiamo di mettersi in contatto con noi per il regalo di nozze. Multa di £200 e meno sei punti”.

  • Ruba una pelliccia, pubblica la foto su Instagram

    selfie-epic-fail
    Angeline Chidowore, una commessa di New York, è stata arrestata dopo aver pubblicato su Instagram una foto in cui indossava una pelliccia che aveva rubato dal negozio in cui lavorava. L’avvocato sostiene che la pelliccia di visone rubata del negozio Moda Operandi, la quale costava $13,000, è stata indossata dalla donna nel magazzino solo per farsi la foto e pubblicarla sul social network. Non sono in molti a crederle, visto che proprio quella pelliccia non si trova più.

  • Beccato dall’FBI rapinatore che ha pubblicato su Facebook un selfie con la mitragliatrice

    selfie-epic-fail
    Si fa chiamare “King Romeo” il 21enne di Brooklyn Jules Bahler che nei mesi scorsi ha rapinato svariate banche brandendo una mitragliatrice. L’FBI è riuscito a beccarlo grazie a un selfie che ha pubblicato su Facebook, in cui impugnava la mitragliatrice utilizzata durante le rapine.

  • Scatta una foto a una donna nuda in spogliatoio e la prende in giro su Snapchat

    selfie-epic-fail
    La Playmate Dani Mathers, modella di Playboy, è nei guai a causa della foto che ha scattato a una donna di 70 anni che girava nuda nello spogliatoio della palestra in cui era presente. Ha poi pubblicato la foto su Snapchat, insieme a un suo selfie, con l’aggiunta “Se io non posso non vederlo non potete nemmeno voi”.
    A causa del selfie, la Mathers è stata condannata a tre anni di libertà vigilata e dovrà effettuare 30 giorni di lavori socialmente utili.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi