Artista si finge morta mentre i turisti scattano selfie

C’è un’artista che si finge morta nei luoghi preferiti dai turisti per farsi i selfie.

artista-selfie-morta

Si chiama Stephanie Leigh Rose l’inventrice dei “stefdies” – un miscuglio tra “Stephanie selfies” e “Stephanie dies”. Stephanie sostiene che i selfie stiano per prendere il sopravvento nelle nostre vite, nonostante abbiano cominciato ad andare di moda solo un paio di anni fa.

Le persone si scattano selfie ovunque e l’artista Stephanie ha deciso di opporsi a questa moda, fingendosi morta nei luoghi turistici in cui le persone sono solite scattarsi selfie.

artista-selfie-morta

“La collezione provoca un dibattito sulla moralità e la funzionalità della fotografia e risveglia la fantasia. Niente è premeditato o organizzato in queste foto, lo scatto viene catturato nel momento giusto”, scrive Stephanie. “Niente attrezzatura, luci o condizioni particolari. Vivo la mia giornata e se capito in un momento o in un luogo che trovo particolarmente provocante, scatto un STEFDIES“.

Nel suo sito web si trova la collezione di stefdies scattati dall’artista.

Stephanie, per scattare alcuni dei suoi stefdies, si è stesa su dell’urina, su della cacca di cane ed è stata addirittura cacciata da Notre Dame, il tutto in nome dell’arte.


Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi