Muore 20enne per aver giocato troppo a LOL per smartphone

Il gioco per smartphone King of Glory, trasposizione di League of Legends, è il più scaricato dai giovani cinesi ed è talmente famoso che tantissimi ragazzi ci giocano ininterrottamente per ore ed ore. Sembra essere proprio questa la causa della morte del giocatore Lonely King, un giovane ragazzo di 20 anni che per mesi ha giocato in diretta da mezzanotte alle 9 di mattina, tutte le notti.

muore-gioca-troppo-LOL

Non voleva deludere i suoi 170.000 fan che lo guardavano giocare in diretta ogni notte a King of Glory, così il 20enne continuava a vivere la sua vita di giorno e giocava di notte, fino a quando dopo la sessione del 2 novembre i suoi spettatori non l’hanno più visto tornare online. La famiglia del ragazzo l’11 novembre ha pubblicato un messaggio sui social, confermando che il ragazzo è morto dopo la sua ultima sessione di gioco.

La vera causa della morte non è stata resa pubblica ma non è la prima volta che King of Glory causa problemi ai giovani cinesi; in agosto un ragazzo di 17 anni ha avuto una sorta di ictus dopo averci giocato per 40 ore consecutive.

Il governo cinese ha cominciato a preoccuparsi seriamente dell’impatto che sta avendo King of Glory sui giovani, anche perché ci giocano anche i soldati nel tempo libero. “Il gioco richiede attenzione costante ma il lavoro di un soldato è pieno di incertezze. Una volta che un soldato che sta giocando viene interrotto da una missione urgente potrebbe avere la testa altrove durante l’operazione se pensa ancora al gioco”.

Dopo questi macabri avvenimenti, King of Glory ha cominciato a limitare le ore di gioco giornaliere.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi