Sculture di carta con involucri di bacchette: cameriere giapponese organizza una mostra

Il cameriere giapponese Yuki Tatsumi lavorava come cameriere in un ristorante quando un giorno, sparecchiando un tavolo, ha notato una piccola opera d’arte fatta da un cliente ripiegando l’involucro di carta delle bacchette.

sculture-carta-bacchette

sculture-carta-bacchette

Tatsumi ha interpretato il gesto del cliente come un modo molto discreto per complimentarsi con il cameriere e da quel momento, cominciando a fare più attenzione, ha trovato altre piccole sculture di carta lasciate da altri clienti.

Le ha collezionate tutte ed è nato il suo progetto artistico: Japanese Tip, ovvero “mancia giapponese”.

sculture-carta-bacchette

Dal 2012 Tatsumi ha collezionato più di 13.000 sculture di carta fatte con gli involucri delle bacchette, facendosi aiutare anche da altri ristoranti che hanno tenuto da parte queste “mance” particolari, e qualche settimana fa ne ha esposte circa 8.000 a una mostra a Tokyo.

“Japanese Tip è un progetto tra i ristoranti e i clienti”, ha detto Tatsumi, “per comunicare l’apprezzamento per il cibo e l’apprezzamento per il servizio usando uno dei più comuni materiali usati nei ristoranti giapponesi”. Non saranno origami sofisticati, ma il risultato non è per niente male!

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi