Annaffia ogni giorno le piante della moglie defunta, dopo 4 anni scopre che sono di plastica

No, non è una notizia di Lercio, la notizia è reale ed è stata raccontata dalla figlia dei due con un post su Twitter.

Phedre Fitton doveva avere un gran senso dell’umorismo quando, poco prima di morire all’età di 69 anni, aveva raccomandato al marito Nigel Fitton di tenere sempre ben annaffiate le piante del bagno della loro casa a Londra.

E l’uomo per amore e dedizione nei confronti di sua moglie lo ha fatto, ogni giorno della sua vita.

Doveva sembrare un miracolo vedere queste piante sempre verdi e rigogliose dopo tutti questi anni, 4 per la precisione, dalla morte della donna, avvenuta per un tumore.

Per questo a seguito di un trasloco Nigel aveva deciso di portare con sè le verdissime piante, da sistemare nel nuovo appartamento, scoprendo solo in quel momento, tra un travaso e l’altro, di aver curato per anni delle piante di plastica.

L’intera storia è stata raccontata su twitter dalla figlia Antonia, ricevendo immediatamente un eco mediatico incredibile.

“Mi piace pensare che mia mamma ci stia guardando da lassù sghignazzando sotto i baffi.” – scrive scherzosa Antonia.

Simone, 29enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.