Marito elimina la moglie dal torneo di poker più importante al mondo

William Shakespeare l’ha detto meglio di chiunque altro: in amore e in guerra, tutto è concesso. Tuttavia, il drammaturgo inglese non si è mai seduto a giocare a poker contro Anne Hathaway. Se lo avesse fatto, avrebbe probabilmente cambiato idea.

Lo scorso 1° Aprile – neanche a farlo apposta – i coniugi Tim e Ness Reilly del Massachusetts hanno preso parte a un torneo del circuito WSOP (le famose World Series Of Poker, il più prestigioso torneo di poker al mondo).

Insieme ad altri 608 giocatori, hanno pagato la cifra iniziale di 1.675 $ per avere la possibilità di portare a casa il premio finale di oltre 190.000 $. Alla fine però si sono ritrovati a condividere lo stesso destino, in un dramma che stava solo aspettando di verificarsi, e infatti l’inevitabile è accaduto.

Tim e Ness si sono ritrovati l’uno contro l’altro in una mano.

Avendo in mano un Asso e un Dieci di semi diversi, Ness probabilmente si sentiva abbastanza a suo agio con le proprie carte, ed è andata in All In con il suo stack di 66.000, parecchio inferiore rispetto a quello del marito.

Dopo averci pensato un bel po’, probabilmente per cercare di intuire la giocata della moglie e la sua eventuale reazione post gara, Tim ha deciso di chiamare con in mano un paio di 3, mettendo Ness in un grosso guaio.

Con due carte di valore inferiore neanche la fortuna è stata dalla parte di Ness e per lei non c’è stato niente da fare; Q-3-2-4 e Re non le sono bastati per fare una scala e superare il marito.

Ness è stata così eliminata dal marito e si è piazzata al 46° posto portandosi a casa 3.248 $. Parte della somma probabilmente è stata subito spesa in nuove serrature per la porta della camera da letto.

Per la cronaca, suo marito Tim è riuscito a raggiungere il 26° posto vincendo 5.856$.

I due ci avevano già provato nel 2015, ma con scarsi risultati. Tim era stato il primo ad essere eliminato in quel torneo, spedito al 360° posto, mentre la sua dolce metà ha fatto un po’ di più, arrivando in posizione 244.

E voi? Volete provare a sfidare vostra moglie o vostro marito giocando a poker in un torneo del circuito WSOP e senza pagare un buy-in di 1675$? Se siete bravi, potete provare a guadagnarvi un biglietto di ingresso vincendo uno dei tanti tornei di poker online validi come satelliti per le qualificazioni: parteciparvi costa pochi centesimi, ma fate molta attenzione quando al tavolo leggerete il nickname del vostro coniuge!

 

Simone, 29enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi