PU:REST, la birra svedese prodotta con le acque di scarico

Un birrificio di Stoccolma, in Svezia, ha lanciato da poco una birra prodotta con le acque di scarico.

birra-acque-reflue

L’attenzione per l’ambiente e per il riciclaggio è sempre più forte e se una volta è stata prodotta una birra con l’urina durante un festival, adesso il birricicio svedese Nya Carnegiebryggeriet (New Carnegie Brewery), in collaborazione con la Carlsberg e con lo Swedish Environmental Research Institute, ha prodotto una birra riciclando le acque reflue, la PU:REST.

Nei media la chiamano già “birra di merda“, perché letteralmente è così, ma i produttori sperano che prima o poi l’opinione generale venga indirizzata più sul fattore del riciclo. “In un mondo minacciato dalla carenza d’acqua, volevamo dimostrare che abbiamo già delle tecnologie che permettono di riciclare le acque di scarico in acqua potabile pulita quanto l’acqua del rubinetto”, dichiarano i produttori.

Dallo scorso 25 maggio è possibile bere la PU:REST nel ristorante della New Carnegie Brewery ma dal prossimo 2 luglio la “birra di merda” sarà disponibile anche in alcuni festival e ristoranti in Svezia. Siete curiosi di provarla?

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.