Dice di provenire dal futuro: la macchina della verità lo conferma

È stato sottoposto alla macchina della verità un uomo – o meglio, alieno – che sostiene di provenire dal futuro ed è risultato che dice la verità.

uomo-che-viene-dal-futuro

L’uomo-alieno, conosciuto come James Oliver, sostiene di essere in missione e di provenire dall’anno 6491 ma è rimasto bloccato nel 2018 a causa di un guasto alla sua nave spaziale.

Da dove provengo gli anni sono più lunghi. Il mio pianeta è molto più lontano dal sole di quanto lo sia il vostro quindi ci mette di più a fare il giro”, dice James. “Ma abbiamo talentuosi matematici che lavorano per calcolare gli anni delle altre civilizzazioni”.

Il viso di James, per questioni di privacy (oppure per non farsi sgamare), è offuscato nei video e nelle foto che girano sul web ma sembra che le sue sembianze siano in tutto e per tutto simili alle nostre e parla perfettamente inglese.

uomo-che-viene-dal-futuro

Ma cosa dice l’uomo che viene dal futuro? Ci mette in guardia in merito al cambiamento climatico che peggiorerà sempre di più (come se non lo sapessimo già) e ci suggerisce di modificare i sistemi in nostro possesso per fare in modo di limitarlo il più possibile.

Troviamo costantemente nuovi pianeti e nuove galassie, tutti i giorni. Molti di questi non hanno nulla. Ogni tanto capita la fortuna di trovare vita intelligente”, sostiene l’uomo del futuro. “Ci sono molti pianeti molto più intelligenti degli umani”.

James sostiene anche che gli umani abbiano combattuto con alieni di altri pianeti in passato ma che le battaglie siano state interrotte subito dalla “federazione” dei leader, che a noi non è dato conoscere, a quanto pare.

Dice anche che ha amici alieni che provengono da altre galassie ma non vuole dire chi saranno i nostri futuri leader politici; James ha delle limitazioni su cosa può e non può dirci.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.