10 perversioni sessuali che forse non conoscevi

Ognuno di noi almeno una volta nella vita ha provato qualche strane attrazione e perversione sessuale. Basti pensare ai luoghi più disparati in cui vi è capitato di fare l’amore o agli indumenti o agli oggetti che avete utilizzato durante un rapporto.

Esistono però alcune perversioni che neanche potete immaginare e di cui probabilmente non avete mai sentito parlare. Alcuni studi confermano l’esistenza di oltre 500 perversioni sessuali, noi in questo elenco vi proponiamo 10 tra le più strane che abbiamo scovato in rete.

 

1. Actirastia – Eccitarsi con il sole

L’actirastia è una perversione che provoca l’eccitamento quando si è esposti ai raggi del sole. Si dice sia una perversione molto comune tra i nudisti e infatti alcuni studi hanno dimostrato che sia anche legato a personalit molto esibizioniste.

 

2. Acrotomofilia – La perversione per gli amputati

Per quanto possa sembrare macabro, esistono persone che provano un’attrazione irrefrenabile per le persone amputate. Su questa parafilia sono stat i condotti anche alcuni studi che hanno mostrato che solitamente viene mostrato più interesse per le amputazioni agli arti inferiori e in particolar modo per le amputazioni singole (non di entrambi gli arti)

 

3. Misofilia – Il fetish per lo “sporco”

Questa parafilia è più comune di quanto si possa immaginare. Include in senso ampio un’attrazione verso le cose sporche, ma più nello specifico è associata solitamente a coloro che si eccitano nel possedere, vedere, toccare biancheria intima usata. In Italia esistono anche alcuni siti che permettono agli utenti di vendere e comprare biancheria intima usata, ad esempio Dolce Lulu.

 

4. Climacofilia – Cadere dalle scale

Questa parafilia credo sia davvero tra le più strane e inimmaginabili. Esistono dei pervertiti che riescono a provare l’orgasmo buttandosi giù dalle scale. Non ho idea di quante volte questo desiderio irrefrenabile possa venire soddisfatto, il rischio è di spezzarsi l’osso del collo prima o poi.

 

5. Urofilia – Meglio conosciuto come Golden Shower

Una fantasia di molti, forse anche abbastanza conosciuta, ma non per questo meno strana. La urofilia è la perversione per la pipì.

Questa parffilia si traduce in diversi modi. Ad alcuni piace ricevere la pipì addosso, ad altri piace berla. Molti invece si limitano a bagnarsi e concedersi un più normale rapporto sessuale. Una cosa però è certa: il letto non è il luogo adatto a soddisfare questa voglia.

 

6. Psicrofilia – Quanto è bello il freddo

Se esistono persone che si eccitano stando sotto i raggi del sole, non vedo perché non debbano esserci persone eccitate al pensiero di avere un po’ di freddo.

Ebbene sì, esistono persone che riescono a raggiungere l’orgasmo quando vedono altre persone che diventano fredde o quando loro stesse sono al freddo.

 

7. Nebulofilia in val padana

La nebulofilia è la parafilia di coloro che provano eccitazione guardando e stando in mezzo alla nebbia e il fumo. 

Se soffrissi di questa malattia, abitando a Milano, sarei l’uomo più felice del mondo.

 

8. Nasolingus (o Nasolingofilia) – Succhiare il naso non è mai stato così piacevole

Una perversione che non è neanche così tanto strana, ma che se mi capitasse di provare probabilmente più che eccitarmi, mi farebbe venire da ridere.

La nasolingus, da non confondere con altri “lingus” più famosi, è la perversione di coloro che provano piacere a leccare e farsi leccare e succhiare il naso.

 

9. Litofilia – Anche i sassi possono essere attraenti

Questa non può che essere una di quelle strane attrazioni che provano solo i geologi. Si dicono litofili coloro che si eccitano nella visione e interazione con pietre, ghiaia e rocce. 

Scusate ma io mi ero fermato a quelli che leccavano le rane!

 

10. Tripsofilia – La gioia di ogni parrucchiere

Ok ragazzi, forse ci siamo, forse ho trovato la parafilia che più mi si addice. La tripsofilia è quel piacere che si prova quando riceviamo un massaggio o un lavaggio alla testa.

Avete presente quel momento in cui il parrucchiere apre l’acqua del rubinetto e vi chiede se è troppo calda e dopo con mani incredibilmente delicate, vi massaggia per qualche secondo la testa per insaponarvi? Ecco, se anche voi provate piacere in quel momento, probabilmente siete “vittime” di questa perversione.

Simone, 29enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.