Uomo indiano si autoseppellisce per diventare un Dio

E’ stato salvato in extremis l’uomo indiano che aveva deciso di seppellirsi da solo per potersi reincarnare come Dio.

Deeraj Kharol è un sacerdote tantrico che da anni vive nel tempio di Karocho ka Kheda, nel Rajasthan, in India, dove la settimana scorsa ha annunciato ai fedeli del villaggio la sua volontà di seppellirsi vivo per poter passare a miglior vita e resuscitare dopo 3 giorni sotto forma di Dio.

Gli abitanti del villaggio, entusiasti di questa notizia, hanno aiutato il sacerdote a scavare una fossa di quasi due metri, da utilizzare nel primo giorno di Navratra, la festa annuale induista che celebra l’arrivo dell’autunno.

Fortunatamente per Deeraj, la notizia si è rapidamente sparsa nei villaggi circostanti ed è arrivata all’orecchio della centrale di polizia locale che si è precipitata presso il villaggio di Karocho ka Kheda e ha tratto in salvo l’aspirante suicida.

Dopo un iniziale momento di trambusto tra poliziotti e abitanti locali che cercavano di proteggere il sacerdote, la situazione si è calmata, gli anziani del villaggio sono stati convinti che il sacerdote sarebbe morto per soffocamento e hanno lasciato che venisse salvato mentre già si trovava dentro alla fossa a cerimonia iniziata.

 

Simone, 29enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.