Donna chiede aiuto per produrre una borsa di pelle fatta con la sua gamba amputata

Una donna di 55 anni di Manchester a cui dovranno a breve amputare una gamba sta cercando qualcuno che possa produrre una borsa con la pelle della sua gamba.

borsa-pelle-gamba

Joan si è affidata a Sewport, una piattaforma online che mette in contatto marchi e produttori di abbigliamento per trasformare idee in capi di moda, per cercare un produttore di borse che possa esaudire il suo desiderio di tenere con sé parte della sua gamba anche dopo che le sarà stata amputata, trasformandola in una borsa di pelle. Ha allegato anche una bozza di come vorrebbe fosse prodotta la borsa.

o

Quando a Sewport è arrivata la richiesta assurda, hanno capito che la donna è determinata nella sua richiesta e che le ragioni per cui vuole portare avanti il suo progetto sono valide, quindi hanno deciso di aiutarla.

“So che è è un po’ bizzarro e disgustoso, e alcune persone penseranno che sono pazza, ma è la mia gamba e non riesco a sopportare il pensiero che possa essere lasciata a marcire da qualche parte“, scrive Joan, “è parte di me e la voglio tenere“. Joan dichiara che l’idea le è venuta leggendo di un’altra donna che richiedeva un vestito prodotto con i capelli della madre.

D’altronde abbiamo già sentito di donne che mangiano la propria placenta e altre assurdità tipiche della mamme pancine, quindi una borsa fatta con la propria pelle non dovrebbe sconvolgerci così tanto.

Per la borsa di pelle della propria gamba è disposta a spendere circa £3.000 ma rimane flessibile nel caso in cui non dovesse essere abbastanza. A quanto pare ha veramente a cuore la sua gamba, tant’è che si è già informata sulla possibilità di tenere la gamba anche dopo che sarà stata amputata e al momento le risposte sono state positive.

Quindi proviamo ad aiutarla anche noi: se tra i lettori dell’articolo c’è qualcuno che potrebbe darle concretamente una mano – solo una mano e solo metaforicamente, la gamba la mette lei – basta scrivere alla mail support@sewport.com con oggetto “amputee handbag“.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.