Pensa di avere i fantasmi in casa, in realtà è uno sconosciuto che vive nel suo armadio

E’ successo ad una studentessa della North Carolina University.

Da qualche settimana la ragazza aveva notato nella sua stanza alcune stranezze. I suoi vestiti si spostavano da soli e le pareti e gli specchi erano sporchi, come se qualcuno li avesse toccati con la mani sporche. Pensando di essere diventata pazza, aveva iniziato a pensare che la stanza fosse infestata dai fantasmi.

Fino a Sabato scorso, quando tornata a casa durante il pomeriggio, Maddie, questo il suo nome, ha sentito dei rumori provenire dal ripostiglio.

“Pensavo si trattasse di un procione e ho urlato: chi è?” – racconta la giovane al giornale locale – “Non mi sarei mai aspettata che dallo stanzino qualcuno mi rispondesse: Oh, il mio nome è Drew”.

Dopo un primo momento di panico, Maddie ha chiamato il fidanzato e nell’attesa che arrivasse ha iniziato a parlare con lo sconosciuto per trattenerlo.

“Indossava i miei pantaloni e il mio cappello e sembrava felice di potermi conoscere”.

Dopo qualche minuti di attesa, il ragazzo è stato allontanato e arrestato dalla polizia. Si è scoperto più tardi che si tratta di Andrew Swofford, già arrestato e rilasciato su cauzione e accusato in precedenza di furto e furto di identità.

Nonostante la risoluzione del fantasma misterioso, Maddie ora dichiara di non sentirsi più sicura in casa.

“Quando torno, anche se mi hanno cambiato la serratura, non mi sento più al sicuro e sento delle cattive vibrazioni. Mi sento pronta per andarmene per sempre!”

 

Simone, 29enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.