Due uomini hanno voluto provare il dolore del parto

Durante un programma televisivo olandese, Proefkonijnen, – tradotto in italiano “I porcellini d’India” – i due presentatori Dennis Storm e Valerio Zeno hanno provato lo straziante dolore che prova una donna mentre partorisce, collegando degli elettrodi ai loro addomi.

Due uomini hanno voluto provare il dolore del parto Dennis e Valerio sono famosi per aver consumato, nel 2011, pezzi cucinati del proprio corpo in diretta televisiva. Le polemiche non sono mancate ma loro continuano con i loro esperimenti.
Stavolta hanno voluto provare l’esperienza di una donna che partorisce. Per ovvi motivi non è stato possibile l’atto in sé ma sono riusciti ad avere le stesse sensazioni grazie ad una serie di elettrodi fissati sul loro stomaco che simulavano i crampi e le contrazioni che hanno le donne durante il parto.
L’esperimento è durato due ore, in cui i due uomini hanno gridato contorcendosi dal dolore.

Credi che sarà talmente doloroso da farci gridare?“, ha chiesto Zeno ad una delle infermiere prima dell’esperimento. “Sì, sicuramente“, ha risposto lei.
Il dolore è iniziato gradualmente ma non appena è aumentata la forza degli shock i due uomini hanno potuto constatare che l’infermiera aveva ragione.
Nonostante il dolore, i due hanno affermato che è stato uno dei momenti migliori della stagione. Forse grazie alle bambole e ai biscotti che hanno ricevuto dagli infermieri quando il tutto era finalmente finito.

Richiede il seno asportato per poterlo seppellire

Richiede il seno asportato per poterlo seppellire

Una donna di Jönköping, Svezia, ha avuto il permesso di riavere il suo seno rimosso chirurgicamente dopo aver spiegato che avrebbe voluto dargli una degna sepoltura.

Richiede il seno asportato per poterlo seppellire

La donna ha richiesto alla biobanca di Jönköping il suo seno, che le era stato precedentemente rimosso in un’operazione chirurgica, spiegando che voleva essere lei a decidere cosa farne.
Avendo qualche dubbio circa le prassi giuridiche riguardanti il ritorno di parti del corpo asportate per essere sepolte, un coordinatore della biobanca si è consultato con il Consiglio Nazionale della Sanità e del Welfare.

Abbiamo ricevuto una richiesta piuttosto insolita e vorrei avere dell’assistenza riguardo la parte legale del problema. Una paziente si è fatta asportare il seno e lo vorrebbe ‘indietro’ per poterlo seppellire”, spiega il coordinatore.

In una email datata 16 gennaio un avvocato che rappresenta il Consiglio ha stabilito che non c’è alcun ostacolo giuridico per aderire alla richiesta della donna.
“Non c’è niente che vieti di rilasciare dei tessuti o una parte del corpo di un paziente dopo un’operazione o un’amputazione se questo non pone alcun rischio per la salute pubblica“. L’avvocato ha spiegato che a suo avviso “in casi normali” basta confezionare le parti del corpo in modo adeguato al fine di garantire che non vi sia alcun rischio di complicazioni o infezioni.

Chiude il nonno fuori in balcone con temperature sotto lo zero

Un uomo tedesco di 72 anni è stato ricoverato per ipotermia dopo essere stato chiuso fuori – con temperature al di sotto dello zero – dal nipotino per cinque ore.

Chiude il nonno fuori in balcone E’ successo a Monaco; l’uomo era uscito in balcone, al secondo piano, per fumare una sigaretta ma quando ha finito il nipote di due anni non ha aperto la porta. Non si è capito se non ne sia stato capace o se l’abbia fatto per gioco.

“Non capisco perché non abbia urlato per chiedere aiuto. Sono sicuro che avrei gridato parecchio se fossi stato chiuso fuori al freddo per tutto quel tempo”, ha detto un portavoce dei vigili del fuoco.
“L’uomo indossava solamente le pantofole e gli abiti che si usano per stare in casa. Era uscito solamente per fumare una sigaretta ma era al secondo piano, sei o sette metri da terra, quindi non poteva nemmeno saltare giù”.

Per tenersi caldo mentre era bloccato in balcone ha anche fatto qualche esercizio di ginnastica.
Il nonno, che stava facendo da babysitter al bimbo, ha infine cercato di farsi passare il telefono attraverso la finestra e ha chiamato i genitori.
Quando sono tornati, però, hanno trovato la chiave incastrata all’interno della serratura e hanno dovuto chiamare i vigili dei fuoco per farlo rientrare. Successivamente è stato portato all’ospedale.

Sci-Fi Speed Dating, appuntamenti lampo per nerd (1)

Sci-Fi Speed Dating, appuntamenti lampo per nerd

È difficile per i nerd trovare l’anima gemella ed è per questo che Ryan Glitch ha pensato di inventare lo Sci-Fi Speed Dating (letteralmente “appuntamenti lampo fantascientifici“), un evento che si svolge al Comic-Con e che dà la possibilità di trovare una persona con gli stessi interessi in comune.

Sci-Fi Speed Dating, appuntamenti lampo per nerd (1)

Glitch, che si è soprannominato “Dottore geek dell’amore”, ha incontrato la sua ragazza proprio ad uno di questi eventi ed ora spera di aiutare i tanti ragazzi nerd – che solitamente sono troppo timidi per approcciarsi con l’altro sesso – a trovare la loro Principessa Leila, Catwoman, o qualsiasi altro personaggio possa piacergli.

Sci-Fi Speed Dating, appuntamenti lampo per nerd Per evitare cose spiacevoli come lo stalking, agli appuntamenti lampo – della durata di tre minuti ciascuno – nessuno dice il proprio vero nome. Ognuno ha assegnato un numero; alla fine del giro si segnano i numeri che sono piaciuti, sperando di essere ricambiati.

Lo scorso giugno, Ryan ha affermato che 8 coppie che si sono conosciute allo Sci-Fi Speed Dating si sono ufficialmente fidanzate e altre 37 sono diventate coppie fisse. “E queste sono solamente quelle che ho controllato su Facebook. Sicuramente ce ne sono molte altre ma non tutti sono iscritti su Facebook”, ha aggiunto.

La sua idea è diventata così popolare che ne hanno tratto una serie nel canale TLC, chiamata “Geek Love”.

Pensionato inserisce la mano nel sedere dei suoi cavalli

Pensionato ammette di aver inserito la mano nel sedere dei suoi cavalli

Un pensionato di Crieff (Scozia) ha ammesso di aver ripetutamente inserito la mano nel sedere dei suoi cavalli.

Pensionato inserisce la mano nel sedere dei suoi cavalli Alcuni vicini di casa di William Nicoll, 66 anni, fermandosi ad accarezzare i suoi cavalli hanno notato in loro alcune ferite. Appena se ne sono andati hanno visto Nicoll entrare nel campo e approcciare i cavalli in maniera sospetta. Tornati a casa hanno raccontato cos’era successo e poco dopo una residente locale, che dalla finestra vede il campo di Nicoll, ha scoperto cosa stava succedendo. La testimone racconta di averlo visto con la mano inserita in un cavallo, che cercava di scappare.
Nicoll ha sempre avuto un comportamento turbolento e sicuramente è una persona con certe difficoltà; la corte ne prenderà atto e deciderà la giusta maniera per risolvere il caso.

Ruba un treno e si schianta contro una casa (1)

Donna delle pulizie ruba un treno e si schianta contro una casa

Qualche giorno fa a Saltsjöbaden, frazione del comune di Nacka poco lontano da Stoccolma, verso le 3:00 un treno dove al posto di comando c’era una donna delle pulizie si è schiantato contro una casa.

Ruba un treno e si schianta contro una casa (1)

Una donna delle pulizie di 20 anni ha cominciato a guidare il treno (dove non c’erano più passeggeri) dalla stazione di Neglinge, a due fermate/tre minuti da Saltsjöbaden, e non a 10 chilometri all’ora come di consuetudine, ma a 70, si ipotizza.
Attorno alle 3 di notte, quando il treno è arrivato al capolinea, non si è fermato ed è finito nella cucina di una casa a tre piani.

Nessuno in casa è rimasto ferito; la donna che è stata trovata al posto di comando, però, è stata portata all’ospedale in elicottero in quanto presentava ferite gravi. I soccorsi ci hanno messo due ore per tirarla fuori, mentre al momento il treno è ancora lì. Stanno valutando come rimuoverlo senza danneggiare ulteriormente la casa, che è stata evacuata per ragioni di sicurezza.

Non sappiamo ancora perché la donna fosse al posto di comando“, ha detto il portavoce dei trasporti di Stoccolma Jesper Pettersson. La Polizia sta investigando sul caso.

Ruba un treno e si schianta contro una casa (2) Ruba un treno e si schianta contro una casa (3) Ruba un treno e si schianta contro una casa (4) Ruba un treno e si schianta contro una casa (5) Ruba un treno e si schianta contro una casa (6)

Aspirante ninja taglia le lattine con le carte

Aspirante ninja taglia le lattine con le carte

Un ragazzo cinese di Hubei è diventato famoso dopo aver postato un video su YouTube in cui lancia carte di plastica contro delle lattine, tagliandole.

Aspirante ninja taglia le lattine con le carte Feng Yangxu, che ha 23 anni e vive a Xishui, nella provincia di Hubei (Cina), riesce a lanciare le carte a velocità talmente elevata con così tanta precisione che riesce a tagliare persino delle lattine di alluminio.
Nel video lo vediamo in mezzo ad un pubblico di ragazzini curiosi che lo guardano mentre colpisce prima degli ortaggi e poi delle lattine, facendo vedere che non c’è nessun trucco strappando le carte.

Inizialmente non riusciva a tagliare nemmeno un foglio di carta, ammette Feng, ma dopo anni e anni di pratica è riuscito a passare addirittura all’alluminio.
I suoi amici gli hanno anche dato un soprannome: Awesome Flying Cutter, che letteralmente vuol dire “favoloso tagliatore volante”.

Remake di Toy Story con giocattoli veri

Remake di Toy Story con giocattoli veri

Remake di Toy Story con giocattoli veri Jonason Pauley e Jesse Perrotta, due registi amatoriali, hanno realizzato un remake del famoso film della Pixar del 1995, Toy Story, con dei veri giocattoli e l’hanno postato su YouTube.

Avevano rispettivamente 17 e 18 anni quando nel giugno del 2010 hanno iniziato le riprese, mettendoci in totale due anni e mezzo per ultimarlo. In alcune parti hanno usato la tecnica dello stop-motion.
Il remake del film intero comprende anche la colonna sonora e sappiamo tutti che con i diritti d’autore non si scherza; difatti i ragazzi sono dovuti andare personalmente nella sede centrale della Pixar, in California, a consegnare il loro film.