Morde lo scroto

Svegliato dalla fidanzata che gli morde lo scroto

Morde lo scrotoQualche giorno fa a Jersey City un uomo è stato svegliato dalla sua fidanzata che… gli stava mordendo lo scroto, cercando di strappargli la pelle, perché avevano litigato.

L’uomo si era messo a dormire per evitare di continuare la lite ma a quanto pare per la  sua compagna la questione non era ancora risolta, così ha cominciato a morderlo sul collo e sullo scroto, provocandogli vari sanguinamenti.

Linda Mendez (40 anni), che alle spalle aveva già alcune denunce, è stata accusata di aggressione aggravata e violenza domestica nonostante il suo fidanzato (46 anni) non volesse sporgere denuncia. Il tribunale ha chiesto alla donna il versamento di una cauzione di 35.000 dollari.

Oisin Millea - trova messaggio in bottiglia dopo 8 anni

Bambino Irlandese trova messaggio in una bottiglia partita dal Canada 8 anni fa

Oisin Millea - trova messaggio in bottiglia dopo 8 anniOisin Millea, un ragazzino irlandese di 10 anni, ha trovato in una spiaggia vicino a Waterford una bottiglia di plastica con dentro un messaggio.

La bottiglia, che un tempo conteneva 2 litri di 7Up, è stata buttata nel fiume di San Lorenzo a Montréal in Canada e il messaggio, datato 6 luglio 2004, è stato scritto in francese da due ragazze di 12 anni, Claudia e Charlaine. Non c’era nessun cognome e gli indirizzi e-mail che avevano scritto non erano più in uso ma, grazie ai TG, radio e soprattutto ai social network, le due ragazze, ora ventenni, si sono fatte vive e il ragazzino è riuscito a contattarle via Skype.

Nella conversazione, il ragazzino chiede perché le ragazze abbiano fatto un gesto simile; hanno detto che avevano visto in TV qualcuno fare la stessa cosa e volevano semplicemente vedere se qualcuno riceveva il messaggio.

Oisin ha risposto che sua madre è un po’ infastidita da tutti i giornalisti che le suonano alla porta e gli ha detto: “Se trovi un’altra bottiglia ributtala in acqua”!

pesci robot

Pesci Robot, sostituiranno i vostri pesci nell’acquario

pesci robotI pesci sono sicuramente alcuni degli animali domestici più semplici ed economici da mantenere ma, nonostante questo, ad alcune persone capita di non aver tempo nemmeno per dargli da mangiare una volta al giorno e pulire l’acquario di tanto in tanto.

A questo ha trovato una soluzione un’azienda giapponese; ecco a voi i Robo-Fish!

Questi pesciolini-robot non solo sembrano veri pesci esotici ma si comportano anche come tali quando sono accesi. L’unico particolare che li differenzia (oltre al fatto di non essere vivi ovviamente) è un piccolo spazio tra la coda e il resto del corpo.

Chi ama avere dei pesci ma è troppo occupato per prendersi cura di loro ora potrà semplicemente andare su Amazon e con 37$ potrà avere un Robo-Fish; il peggio che può capitare è che finisca le batterie.