Batte il record: bungee jumping per 150 volte consecutive in 24h

Batte il record: bungee jumping per 150 volte consecutive in 24h

Un uomo australiano ha ottenuto un nuovo record facendo bungee jumping per il maggior numero di volte in meno di 24 ore.

Batte il record: bungee jumping per 150 volte consecutive in 24h

Jay Phoenix, per superare il record, aveva bisogno di saltare con l’elastico per 106 volte, ma è riuscito addirittura ad arrivare a 150 in sole 21 ore.

Con una corda che lo teneva legato alle caviglie, ha ripetutamente saltato da una piattaforma a 40 metri d’altezza vicino a Brisbane (Queensland, Australia).

“Da quello che so, il detentore del record precedente lo faceva con il cablaggio… che lo rende relativamente facile”, ha detto Jay. “Così, ho voluto guadagnare il mio record personale“.

Il detentore del record precedente è il sudafricano Kevin Scott Huntly, che nel 2011 ha fatto bungee jumping per 105 volte consecutive in 24 ore.

Alexander, l’uomo che può girare la testa di 180 gradi

In natura i gufi sono famosi per la loro capacità di girare il collo per più di 270 gradi, nessuno però si sarebbe aspettato che esistessero anche persone in grado di fare ciò!

Quello che vedete nel video si chiama Alexander ed è un cameriere Russo in grado di ruotare il collo di 180 gradi!

Un’abilità che quasi fa paura, un esercizio muscolare che fino ad oggi avevamo visto solo nei peggiori film dell’orrore.

Solitamente i muscoli presenti su nostro collo ci impediscono di fare quello che Alexander fa. Questo è indispensabile nell’uomo per proteggere la colonna vertebrale da eventuali incidenti che porterebbero quasi sicuramente alla paralisi.

“Alcuni anni fa, ho iniziato a fare ginnastica ed è stato solo in quel momento che mi sono accorto che le mie vertebre erano molto flessibili, mi sono reso conto che potevo ruotare la mia testa più di quanto mi aspettassi, così ho iniziato a lavorarci sopra e poco alla volta sono arrivano a girarmi per 180 gradi.” – racconta Alexander.

I medici non riescono a spiegarsi come Alexander riesca a fare questo, ma sono quasi tutti convinti che non sia sufficiente un buon allenamento per giungere ad un risultato simile, “Soltanto la genetica può portare a determinate capacità” – dicono.

“Quando giro il collo mi sento bene, come se fossi un’altra persona. Sento una strana energia che mi circonda” – conclude l’uomo.

Tom Leppard – L’Uomo Leopardo

Tom Leppard, meglio conosciuto come l’Uomo Leopardo è un ex soldato della forze speciali Britanniche, nato in Inghilterra a Woodbridge, che da più do 20 anni a questa parte vive nell’isola scozzese di Skye in una piccola capanna, come un eremita.

Il soprannome “Leopard” non deriva dall’assonanza con il suo cognome ma dal fatto che Tom abbia deciso di ricoprire interamente il suo corpo con tatuaggi a macchia di leopardo.

L’uomo, che vive senza elettricità e altre comodità, si arrangia con ciò che la natura gli offre e ha contatti con il resto del mondo solo una volta ogni due settimane, quando prende la sua canoa e si dirige per 5km verso la città, dove va a fare compere.

Ora che ha 73 anni però, Leppard ha capito che la vita da selvaggio è diventata troppo dura anche per lui e ha deciso di abbandonare la sua capanno per andare a vivere in una piccola casa di Broadford.

L’Uomo Leopardo deteneva il primato come uomo più tatuato del mondo con il 99.2% del corpo ricoperto da tatuaggi, prima che venisse sorpassato nel 2006 dall’attuale detentore Lucky Diamond Rich.

Tom Leppard - L'Uomo Leopardo nella sua nuova casaTom Leppard - L'Uomo LeopardoTom Leppard - L'Uomo LeopardoTom Leppard - L'Uomo Leopardo

Per ricoprire interamente il suo corpo come quello di un leopardo, Tom ha speso complessivamente 5.500 sterline, circa 6.600 euro e per assomigliare ancora di più a un felino si è anche fatto limare i denti, rendendoli stretti e appuntiti.

Recentemente l’uomo ha dichiarato: “Ho amato ogni singolo minuto passato su questa isola, certamente essere tatuato come un leopardo non ti fa passare inosservato, sono diventato un’attrazione turistica per questa piccola isola. Ma ora è giunto anche per me il momento di andare in ‘pensione’ e vivere la vita con più tranquillità. Finalmente potrò camminare verso il supermarket anzichè usare la canoa.”

Di seguito l’intervista presa dal documentario ‘In Search of the English Eccentric‘ rilasciata nel 2008.

La donna più alta del mondo – Yao Defen


Yao Defen è questo il suo nome, è cinese, come la maggior parte dei fenomeni da baraccone degli ultimi tempi, è originaria della provincia di Anhui; è alta 2.36m, ben 10 centimetri in più del suo omonimo campione di basket Yao Ming, mentre il suo peso è di 180kg. Nonostante la notorietà che questo record le ha portato, Yao ha una vita tutt’altro che semplice.

La 36enne purtroppo fin da ragazzina ha avuto enormi problemi. All’età di 8 anni era alta già quanto i suoi genitori, 1.60m circa. A 15 anni quando la sua statura superava già i 2 metri, è stata ingaggiata dalla nazionale cinese di Basket, ma ha dovuto ben presto abbandonare lo sport a causa di problemi legati alla sua altezza. Negli ultimi anni ha lavorato anche per un circo privato.

Nell’ultimo periodo della sua vita grazie ad una trasmissione Britannica in cui veniva mostrato un servizio che la vedeva come protagonista, due medici specialisti, si sono offerti di curare il grave tumore all’ipofisi (ghiandola alla base del cervello) che affligge la donna e che è causa del suo gigantismo.

Un successivo documentario della Discovery Channel risalente a Maggio di questo anno (2008) ha seguito passo passo il ricovero di Yao al Shanghai’s Ruijin Hospital dove per l’occasione è stato allestito un lettino lungo 2.50m e in grado di sopportare il peso non indifferente del gigante.

L’operazione aveva lo scopo di bloccare la crescita esponenziale della donna e soprattutto delle sue ossa che a lungo andare non avrebbero retto al peso del corpo.

Yao del canto suo afferma che il suo più grande sogno sarebbe quello di condurre una vita normale, di poter prendersi cura di se stessa e di aprirsi un negozietto.

La donna tutt’oggi è soggetta a un trattamento di cura che la porterà, si spera, a condurre una vita normale e senza rischi.

Attendiamo aggiornamenti!

Qua sotto alcune foto:

Yao DefenYao DefenYao Defen

Yao DefenYao DefenYao Defen