Paul e Vilma Cassidy – Il matromonio più sfortunato della storia

Paul e Vilma - Gli sposi più sfortunati di sempreIl matrimonio è un passo importante nella vita di una coppia e chiunque si appresti ad affrontarlo vorrebbe che il giorno in questione possa essere un giorno speciale, che valga la pena ricordare per sempre.

Probabilmente è quello che faranno i due neo sposi Paul Cassidy e Vilma Welton, ma di certo  i loro ricordi non saranno piacevoli.

I due sposi sono stati protagonisti recentemente di quello che può essere definito il più sfortunato matrimonio della storia.

Le disavventure sono iniziate durante la cerimonia in chiesa, quando uno dei paggi della coppia di soli 16 mesi è improvvisamente diventato pallido, collassando esanime davanti a tutti i presenti.

Trasportato immediatamente il bambino in ospedale, la cerimonia sembrava essere tornata alla tranquillità, quando la madre 76enne di Paul è svenuta durante le foto di rito davanti all’altare con gli sposi.

Neanche il tempo di accompagnare il piccolo all’ospedale, che i paramedici intervenuti pochi minuti prima sono dovuti tornare nella chiesa per trasportare anche l’anziana donna al pronto soccorso.

Paul e Vilma - Gli sposi più sfortunati di sempre

Come se non bastasse, a destabilizzare il clima di festa è giunto anche un messaggio ad una delle invitate in cui veniva avvisata della morte del padre.

Per la coppia però era inevitabile continuare la festa come se nulla fosse e come previsto, dopo la cerimonia alla Chiesa St mery di Melton Mowbray in Gran Bretagna, tutti gli invitati, sfortuna compresa, si sono recati al fastoso ricevimento organizzato da Paul e Vilma.

Anche qui la tregua è durata ben poco, non appena giunti al banchetto, il figlio della coppia si è ferito alla testa dopo che un recipiente di vetro gli è caduto addosso, seguito poche ore più tardi dalla sorella più grande, anch’essa colpita in testa.

Per fortuna il matrimonio nel tardo pomeriggio si è concluso e lo sposo è potuto andare in ospedale a sincerarsi delle condizioni di salute della madre.

Ah no scusate, non ci è potuto andare, ciliegina sulla torta, la sua auto era rimasta chiusa all’interno del parcheggio dove l’aveva lasciata.

Nonostante l’immensa sfortuna, i due neo-sposi mostrano ancora il loro sorriso e raccontano scherzosamente la loro avventura ai giornalisti: “Ci siamo tolti un peso quando la giornata è terminata. Abbiamo pensato ‘Cos’altro sarebbe potuto andare storto?’, credo che sia stato uno dei più sfortunati matrimoni della storia.” – racconta Paul, 50 anni.

Mentre Vilma confessa: “La giornata è stata per metà un incubo e per metà fantastica. Me lo sentivo che qualcosa sarebbe successo ma non pensavo potesse essere una giornata così disastrosa.”

Davvero jellati, quasi peggio del famigerato Frane Selak, l’uomo più sfortunato del mondo.

(altro…)

Si schianta con l'auto per evitare un vampiro

Esce di strada con la sua auto: “Stavo evitando un vampiro”

La proprietaria dell’auto incidentata che vedete nella foto dichiara di essere uscita dalla carreggiata dopo aver visto un vampiro in mezzo ad una piccola strada di Western Slope, in Colorado.

La donna ha riferito al Colorado State patrol, la polizia locale americana,  di aver visto il vampiro proprio di fronte alla sua auto e afferma di aver cercato di evitarlo con il suo SUV, uscendo così fuori di strada. Per sua fortuna durante l’incidente non ha riportato lesioni.

Si schianta con l'auto per evitare un vampiro

I poliziotti dichiarano che la donna al momento dell’incidente non aveva abusato di alcool o droghe, tuttavia gli investigatori hanno verificato la visionaria non aveva preso quel giorno alcune pastiglie che le erano state prescritte dal medico.

Dai rilievi effettuati sulla strada dell’incidente, gli agenti non hanno rilevato alcune traccia del vampiro.

E non avevamo dubbi. Edward Cullen non lascia mai traccia.

Pistola ad aria compressa

Si sparano sul culo per vedere se fa male, ricoverati due uomini australiani

Due uomini Australiani sono finiti in ospedale dopo essersi sparati a vicenda sul sedere per capire se i proiettili di gomma delle pistole ad aria comrpessa fossero davvero dolorosi.

I due, entrambi 34enni, sono stati operati affinchè potessero essere rimossi i proiettili dalle loro gambe e sederi.

Pistola ad aria compressa

Secondo la polizia questo atto sconsiderato sarebbe nato dal fatto che i due uomini avessero bevuto per ore e fossero completamente ubriachi.

Emtrambi, infatti, si sarebbero svegliati il giorno dopo con fortissimi dolori e ferite causati dagli spari della notte precedente e sono stati costretti ad andare in ospedale.

“La polizia ha appurato che i due stessero solamente giocando e che non ci fosse alcun conflitto in atto nel momento in cui si sono sparati.” – dichiara il sergente Brendan Khan da Horsham, nello stato di Victoria.

“I due uomini hanno ammesso che la loro trovata è stata solamente una trovata stupida per capire se i proiettili facessero male”

Ora entrambi rischiano una denuncia penale per atti criminali e ad uno dei due è stata anche confiscat il porto d’armi.

Il massimo della furbizia direi!

Donna-si-denuda-fa-pensieri-sul-marito-e-rischia-incidente

Si denuda e fa pensieri sconci sul marito mentre guida, evitato incidente per miracolo

Sonia Markus 34 anni dal Belgio, stava guidando la sua Pegeout 205 lungo l’autostrada, quando il manto stradale bagnato l’ha fatta sbandare rischiando di coinvolgerla in un bruttissimo incidente stradale con le altre auto che sopraggiungevano.

Per pura casualità nel momento stesso dello sbandamento, una pattuglia della Polizia si trovava nei pressi ed è accorsa immediatamente per sincerarsi delle condizioni della donna.

Niente di strano, se non fosse che quando gli agenti hanno chiesto alla signora Markus di uscire dall’auto, si sono trovati di fronte ad una donna nuda dal busto in giù!

Donna-si-denuda-fa-pensieri-sul-marito-e-rischia-incidente

Evidentemente perplessi, i poliziotti hanno fatto rivestire la donna e l’hanno trasportata in questura per interrogarla sull’accaduto.

Qui Sonia avrebbe dichiarato di essere in viaggio verso una caserma di confine tra Belgio e Francia, dove si trovava il marito che non vedeva da molto tempo.

“Durante il viaggio ho iniziato ad avere pensieri sessuali su mio marito, che non vedo da molto tempo. Dopo un po’ la voglia è diventata irrefrenabile e non ho pututo più resistere.”

Appurato che il quasi-incidente è stato provocato dalla donna intenta a masturbarsi e avere pensieri sul marito, la polizia avrebbe proibito a Sonia di rimettersi in viaggio finchè non le fossero passati i bollenti spiriti, consigliandole ironicamente di farsi una doccia rinfrescante.

“La signora ha rischiato un incidente molto serio. Durante la mia carriera ho visto molte cose strane lungo le strade, solitamente episodi del genere capitano agli uomini; mai mi sarei aspettato di trovare una donna mezza nuda. L’incidente poteva essere molto grave, sia per lei che per altri automobilisti. Deve ritenersi fortunata!” – conclude il Sergente Uloin.

Maiale si mangia i genitali dell'allevatore

Maiale affamato mangia i genitali dell’allevatore

Maiale si mangia i genitali dell'allevatoreL’allevatore rumeno Mihail Popescu, 53 anni, è stato aggredito da uno dei suoi maiali che, probabilmente infastidito o affamato, gli ha mangiato i genitali.

Il maiale ha afferrato con le bocca le parti basse dell’uomo e non ha lasciato la presa fino all’arrivo dei soccorritori, giunti dopo aver sentito le urla del malcapitato.

La vicenda è avvenuta nella cittadina di Bihor nella parte occidentale della Romania.

L’uomo si trova ora ricoverato all’ospedale in condizioni critiche, i medici dell’ospedale non si sbilanciano sulle sue sorti ma confermano che nell’aggressione l’allevatore ha perso molto sangue e ha rischiato di morire.

Salta dall'auto in corsa per non sentire la moglie

La moglie non sta zitta, lui si butta dalla macchina in corsa

Salta dall'auto in corsa per non sentire la moglieLa moglie non stava più zitta, così un uomo 24enne proveniente daMontgomery County in America , ha deciso di smettere di ascoltarla gettandosi dell’auto in corsa sul quale i due viaggiavano!

Secondo quanto appreso dai giornali locali, i coniugi stavano viaggiando insieme ai 3 figli verso Clarksville in Tennessee. Durante il viaggio sarebbe nata una discussione che avrebbe portato l’uomo all’esasperazione, tanto da chiedere insistentemente alla moglie di tacere.

La donna, però, avrebbe continuato a parlare e l’uomo pur di non sentirla avrebbe deciso di gettarsi dall’auto in corsa.

In seguito al salto l’uomo ha subito gravi ferite ed è stato trasportato d’urgenza con l’elicottero all’ospedale di Vanderbilt, dove versa tuttora in gravi ma stabili condizioni.

Roba da matti. Doveva essere proprio noiosa quella donna!

Litiga con se stesso, trasportato in caserma.

Si Picchia da Solo

Sembrava una delle tante liti coniugali, tra marito e moglie. I vicini avevano chiamato la polizia per sedare una presunta lite domestica.

Al loro arrivo, gli agenti si sono trovati davanti un uomo di 21 anni intento a litigare con niente popo di meno che…se stesso!!

Il giovane uomo cambiava il tono di voce simulando una lite tra due persone. La discussione lo ha fatto arrabbiare a tal punto da mettere sotto sopra l’intero appartamento in cui abitava.

Quando i poliziotti sono entrati all’interno dell’appartamento, l’uomo ha sfondato una finestra e c’è voluto un pò di tempo prima che riuscissero a calmarlo e a convincerlo ad abbandonare la casa.

Alcuni esperti hanno affermato che l’uomo è un pericolo per se stesso dichiarandolo mentalmente infermo. Il soggetto è stato dato in custodia al reparto Mesa SWAT.

Bacia la madre e le buca il timpano.

Mother Kiss

I medici hanno riferito che il bacio di una bambina dato all’orecchio della madre, avrebbe provocato una serie di reazioni a catena che hanno portato la donna alla perdita completa dell’udito.

Si trattava solo di un semplice bacio, dato da una bambina di 4 anni alla propria madre, per dimostrarle tutto il suo amore, ma si è rivelato un incubo a dir poco inaspettato che ha portato la donna a perdere completamente l’udito all’orecchio sinistro.
La donna ha detto: – “Si trattava di un lungo bacione all’orecchio, non ho potuto sportarla. Sono rimasta come congelata; quando la piccola si è staccata ed il bacio è terminato, non riuscivo più a sentire niente!!”

“Ho provato un dolore molto intenso e mi sono messa a urlare chiamando mio marito; fino a quel momento non avevo mai avuto problemi di udito.”

Dopo mesi e mesi di esami e analisi, i medici sono arrivati alla conclusione che in qualche maniera inspiegabile, la bimba abbia letteralmente risucchiato dall’orecchio della mamma il timpano, staccandolo dalcondotto uditivo e rompendo anche i legamenti e i tendini che lo tenevano attaccato all’orecchio.

Cercando negli archivi altri casi simili, ne è stato ritrovato solo un altro, nel 1950, ma si crede che molti altri casi simili siano avvenuti senza che nessuno li abbia riconosciuti, specialmente in bambini che hanno perso l’udito inspiegabilmente.