Alberi di Natale puzzolenti a prova di furto


Per arginare il fenomeno, dilagante, del furto di abeti nei giardini pubblici o nei parchi, diverse autorità locali degli Stati Uniti sono ricorse a mezzi estremi: ed ecco allora alberi di Natale che puzzano di pipì oppure odorano come un puzzola in calore, o che vengono addirittura dipinti con vernice fluorescente rosa shocking, che scompare dopo un mese. Insomma abeti natalizi a prova di furto.

Per fare qualche esempio: l’università del Nebraska, a Lincoln, cosparge di urina i propri abeti: nel freddo invernale le conseguenze sono irrilevanti, ma l’odore diventa pestilenziale se l’albero di Natale rubato finisce all’interno di un caldo appartamento. E’ invece la Washington State University, a Pullman, ad utilizzare una sostanza oleosa ricavata dalle puzzole per scoraggiare i ladri, mentre la Cornell University di Ithaca, nello Stato di New York, ha dipinto di rosa gli abeti del campus. Con una innocua sostanza fluorescente, che dopo un mese scompare se l’albero ha tutte le sue radici.

(Fonte tgcom.it)

Uomo ruba auto, la polizia lo arresta ma è senza avambracci

Ladro senza avambracci ruba automobile e fugge sull'A1

Uomo ruba auto, la polizia lo arresta ma è senza avambracciUn rumeno di 25 anni è stato arrestato dalla polizia stradale dopo che lo stesso ha rubato un’automobile. La notizia in sé non sarebbe strana se non fosse per un dettaglio: l’uomo in questione era privo di avambracci.

Nonostante questo grave handicap il ladro è riuscito a scassinare il mezzo, una vecchia Lancia Dedra, metterla in modo e guidarla. Stando a quanto raccontato dagli agenti della Polstrada il 25enne è stato bloccato dopo un breve inseguimento.

Con l’auto rubata si è immesso sull’A1, in direzione Battifolle (Arezzo), per poi lanciarsi a folle velocità. Per la Polizia il ladro acciuffato avrebbe precedenti penali e tutti a seguito di furti d’auto perpetrati con la medesima dinamica.

Qualcuno sa come si mettono le manette ad un ladro senza braccia?

Ladri regalano soldi a vecchietta in difficoltà


Sarà l’imminente atmosfera natalizia, o forse l’economia rumena non proprio florida. Sta di fatto che il classico furto con scasso ha avuto un epilogo davvero imprevedibile nella cittadina di Constanta.

Due topi d’appartamento si preparavano a portare via tutto (soldi, oggetti di valore) alla 86enne Filofteia Stefan, la quale li aveva tra l’altro sorpresi ad introdursi a casa sua. “Indossavano maschere ed erano vestiti di nero” ha raccontato la vecchietta alla polizia, “hanno sfondato la porta, poi mi hanno ordinato di tirare fuori i soldi”.
Ma la donna non aveva granché, solo 50 lei (equivalente di 14,58 euro) nella borsetta. La casa era arredata in modo spartano, niente gioielli o argenteria. “Prendete” ha detto ai ladri Filofteia, “è davvero tutto quello che ho”. Ma a quel punto, i due impietositi hanno rinunciato al furto. “Anzi” ha raccontato alla polizia l’anziana donna, “mi hanno dato altri 20 lei, dicendomi di riguardarmi. E sono andati via”. Quei soldi sono all’esame della polizia scientifica rumena che è sulle tracce dei ladri più buoni del mondo.

(Fonte Tiscali.it)

Evade cospargendosi corpo d'olio

Sudafrica, fuga da film in un carcere

Incredibile evasione dal carcere più sicuro del Sudafrica, quello di Pretoria. Protagonista, Ananias Mathe, un 52enne accusato di ben 51 reati per in quali era in attesa di essere processato, che è letteralmente “scivolato” fuori dal penitenziario. L’uomo, si è cosparso il corpo con un composto gelatinoso a base di petrolio ed è riucito a passare attraverso la finestrella della sua cella.

Questa è la ricostruzione apparsa sui media locali. Una versione dei fatti che il Ministro competente ha deciso di appurare “con urgenza e senza ritardi”: è stata nominata una task-force, con l’incarico di redigere un rapporto entro la settimana. Primo obiettivo, appurare quali siano le responsabilità dei responsabili o dei lavoratori del supercarcere.

Collusioni o meno, l’imbarazzo delle autorità è evidente. La caccia all’uomo è scattata immediatamente ma non ha dato finora esito: Mathe era già scappato di prigione nel 2005, e allora ci sono voluti 9 mesi per riacciuffarlo. In molti già l’hanno soprannominato “Houdini”, come il famoso mago che stupiva nei teatri di tutto il mondo “evadendo” da una cassa chiusa con una serie di lucchetti.

(Fonte tgcom.it)

Usa: bimba deruba negozio giochi

La polizia di Washington sta cercando in Florida una bimba di sette anni che ha tentato di rubare un giocattolo da un negozio armata di coltello. La piccola era entrata in un negozio di giocattoli di Largo, in Florida, ed aveva tentato di nascondere sotto la giacca due confezioni di costruzioni Lego. Un impiegato aveva bloccato la bambina all’uscita chiedendo che aprisse la giacca e la bimba aveva estratto un coltello a doppia lama minacciando l’impiegato e cosi’ riuscendo ad allontanarsi in bici.

(Fonte Ansa.it)