Si traveste da Bin Laden: arrestato

bin laden
Per la notte di Halloween si è travestito da Bin Laden, con tanto di mitra e cintura esplosiva (ovviamente finti). Così un avvocato del Maine, già noto come attivista anti-Bush, è stato arrestato dalla polizia. L’uomo, Tom Connolly, è stato fermato dalla polizia mentre fermava auto su un cavalcavia autostradale: gli agenti hanno sostenuto che l’arma appariva troppo realistica.

“E’ tutto incredibilmente stravagante”. Così ha commentato il capo della polizia di Portland quando ha arrestato Tom Connolly. Connolly – avvocato, già candidato governatore dei Democratici (nel 1998) e salito alla ribalta per aver rivelato subito prima delle elezioni del 2000 che George W. Bush aveva nel suo passato anche un arresto per guida in stato di ubriachezza – è finito in carcere il giorno di Halloween per come si è mascherato: da Osama Bin Laden, con tanto di Ak47 al collo e granate.

Armi finte, ovviamente. Ma l’avvocato era su un viadotto in costruzione di una superstrada e dai veicoli in transito capire chi fosse quell’uomo vestito di bianco col kalashnikov che salutava non era facile. Visti i trascorsi, se l’avessero riconosciuto probabilmente non sarebbe successo nulla. Connolly è infatti noto (anche) per il modo che ha di festeggiare Halloween: indossa maschere di politici, di preferenza quella di Bush, e si esibisce ballando a beneficio dei motociclisti. Tatto sta che un motociclista, oggi, ha chiamato la polizia. E Connolly si è avvicinato agli agenti lasciando cadere per terra finte granate. Un gesto che gli è costato l’arresto: minacce.

Tornato in libertà dopo aver pagato una cauzione di 500 dollari, Connolly si è lamentato con i giornalisti: “Quando mi sono svegliato questa mattina esisteva un Primo emendamento (il diritto alla libertà di espressione costituzionalmente riconosciuto, ndr), non so come abbia fatto a evaporare con l’alba”. Tutto incredibile? Non per la moglie del quarantonovenne avvocato, che ha definito il consorte un tipo “meraviglisamente eccentrico”.

Mp3 a forma di croce

Mp3 a forma di Croce

Mp3 a forma di croce

Creato dagli uomini della Base di Mosca della Works Design Studio, il Sanit B mp3 è un prototipo di mp3 a forma di croce. La descrizione dell’mp3 spiega la scelta di produrre un lettore di musica a forma di croce,i produttori dicono che la forma è ispirata proprio al simbolo Cristiano.

“In Effetti noi indossiamo la Croce nella stessa maniera della croce, giochiamo non solo con la forma, ma anche con il simbolo religioso. Questo oggetto pone subito molte domande:Come è possibile ascoltare ogni genere di musica con questo mp3? Può assumere la funzione di simbolo religioso? Chi lo indossa deve avere principi morali?”

Ecco la bevanda mangia-calorie: Enviga!

enviga

Il drink, ideato da Coca Cola e Nestlè, avrà tre sapori: tè verde, fragole e pesca. Alla base del prodotto l’effetto calorico negativo

Arriva negli Usa la prima bevanda ‘mangia-calorie’. Frizzante, con le bollicine, in tre gusti diversi tra cui scegliere, simile in qualche modo alla Coca Cola. Ideato da una partnership proprio tra Coca-Cola e Nestlè, il drink Enviga avrà tre sapori: tè verde, fragole, pesca. Il premio per chi consumerà tre lattine al giorno è una perdita netta tra le 60 e le 100 calorie.

Il prodotto è stata creato da un gruppo di scienziati in Svizzera e contiene estratti di foglie di tè verde e caffeina: la miscela dovrebbe accelerare il metabolismo e fare scattare il cosiddetto ‘effetto calorico negativo’. «È il perfetto frutto della combinazione tra scienza e natura», ha commentato Rhona Applebaum, capo ricercatrice della Coca Cola. A provare per primi la bevanda saranno i newyorchesi: arriverà sugli scaffali dei supermercati e dei bar della Grande Mela il 6 novembre. Poi toccherà al New Jersey e a Filadelfia e alla Pensylvania. Il resto dell’America dovrà aspettare gennaio per avere il drink a disposizione. Dopodiché la bevanda sarà disponibile in America Latina, Europa e Asia. Il costo per lattina sarà modesto, oscillerà tra 1,29 e 1,49 dollari, un pò di più di una Coca.

Gelato servito in coppette a forma di Toilette

Gelato al cioccolato

Gelato servito in coppette a forma di ToiletteLa maggior parte delle persone non rifiuterebbe un gelato offerto. Ma quando questo viene servito in una ciotola a forma di Toilette, ma soprattutto con la forma di un escremento, beh, in questo caso, non so quanti di voi lo mangerebbero.

Questa strana idea è opera del ristorante commode-themed a Taiwan dove viene servito un gelato al cioccolato come quello che vedete qua affianco.

Sicuramente l’aspetto non è dei migliori, e anche la forma non ci invita di certo a gustarlo senza che qualche strano pensiero ci passi per la testa, eppure visto l’enorme successo dell’iniziativa, almeno il gusto dovrebbe essere ottimo.

Finge morte: nessuno lo rimpiange

Amara sorpresa per un magnate russo che inscena la propria morte per verificare la fedeltà della moglie e dei soci d’affari. Il miliardario scopre che non è poi così amato.

La compagna non esita a chiedere ai medici di staccare la spina al marito, finto moribondo, e il socio d’affari gli soffia l’azienda e la moglie. Il fedele segretario, invece, gli prosciuga in un baleno la cassaforte in ufficio.

Tutto era stato curato – secondo un popolare quotidiano russo a cui un investigatore privato ha raccontato l’incredibile – nei dettagli. Il finto agguato, i finti soccorsi che portano l’oligarca moscovita all’ospedale per finire alla drammatica domanda rivolta dai medici alla moglie davanti al capezzale del suo uomo, ridotto a fin di vita: ” Signora, suo marito è in coma irreversibile. Tocca a lei decidere se dobbiamo staccare la spina”.

La risposta della donna è un fulmine: “Sì, dottore, stacchi, stacchi pure”. Il marito, dal letto, ascolta: in fondo la moglie non lo ama poi così tanto. Spera di rifarsi con il socio d’affari con cui lavora da anni, appena arrivato in ospedale sconvolto dalla notizia dell’agguato. L’uomo dà le condoglianze alla vedova, una, due, tre volte. Le condoglianze sono un po’ troppo affettuose. Il miliardario capisce che i due sono amanti e pure da parecchio tempo.

Per fortuna che c’è il suo fedelissimo segretario che – come scoprirà l’oligarca moscovita – tutto è tranne fedele. Il dipendente, infatti, saputa della morte del capo, se la svigna solo dopo aver svuotato la cassaforte in ufficio. Non vanno meglio i manager dell’azienda che fanno a gara per passare alle società rivali. Insomma, il magnate è circondato da un bel branco di avvoltoi.
(Fonte Tgcom.it)

Viareggio, in diecimila per un tuffo da record


Tuffo da record sulla spiaggia di Viareggio. Ieri pomeriggio diecimila bagnanti hanno cercato di battere il primato del tuffo più lungo e più affollato del mondo ed entrare così nel Guinness dei primati. L’iniziativa è stata promossa dal consorzio Marina di Levante. I bagnanti sono stati disposti su due file per una lunghezza di circa due chilometri di spiaggia. Alle 16.30 precise la barca starter, che era in mare, ha dato il via, così in diecimila si sono buttati in acqua, ripresi da telecamere e fotografi. Le immagini saranno poi inviate alla sede americana del Guinness word record, che le visionerà per accertare il corretto svolgimento della prova.
(Fonte Repubblica.it)