le maschere REAL-f (4)

Dal Giappone arrivano le impressionanti maschere in 3D del proprio volto

Avete mai sognato di avere una maschera tanto realistica da essere quasi impressionante? E avete mai sognato di avere una maschera fedelmente riprodotta del vostro volto?

Le maschere REAL-f

I vostri desideri saranno finalmente realizzati da questa fantastica invenzione giapponese che permette di realizzare degli incredibili ritratti in 3D partendo da veri volti.

La REAL-f è una compagnia unica nel suo genere ed è specializzata in stampe di fotografie in 3 dimensioni. Per avere una maschera fedelmente riprodotta vi basterà pagare 3920 dollari per il calco iniziale e 780 dollari per le copie aggiuntive. Se invece vorrete riprodurre l’intera testa il prezzo sola e 5875 per il calco più 1960 per ogni copia.

La precisione delle stampe REAL-f è accurata al punto di riprodurre anche i pori della pelle, i peli, le venature e persino le iridi.

le maschere REAL-f (2)le maschere REAL-f (3)le maschere REAL-f (5)le maschere REAL-f (6)le maschere REAL-f (7)

L’intero processo parte con delle fotografie da varie angolazioni del soggetto, tali immagini vengono poi elaborate al computer e inviate alla stampante che realizzerà il calco in vinile.

Le parole comunque non rendono abbastanza giustizia, guardare le foto per credere!

Occhiali De-3D (2)

Innovazione al contrario, inventati gli occhialini anti 3D

Occhiali De-3DE’ un’invenzione talmente innovativa da essere realizzata per neutralizzare un’innovazione nuova come quella degli occhiali 3D.

Ebbene sì, a pochi anni dall’uscita in tutto il mondo dei film in 3D, molte persone si sono già stufate di tornare a casa con il mal di testa e la nausea e così un gruppo di persone ha deciso di inventare gli occhiali che neutralizzano il 3D, ovvero gli occhiali De-3D. Si tratta di un paio di occhiali che una volta indossati permettono alle persone che li indossano di vedere in 2D, un film che in realtà è proiettato in tre dimensioni.

Gli occhiali De-3D funzionano annullando interamente la parte sinistra della visuale e proiettando su entrambi gli occhi quella destra. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che l’inquadratura proiettata sull’occhio destro stimola maggiormente i sensi e il divertimento dello spettatore.

Occhiali De-3D (1)Occhiali De-3D (3)Occhiali De-3D (4)

Insomma questi occhiali sono stati ideati per tutti quelli che andando al cinema con gli amici sono costretti a vedersi il film in 3D anche se preferirebbero farlo in 2D, in questo modo si possono accontentare tutti e nessuno rimarrà deluso.

Unica contro indicazione: il prezzo del biglietto rimane sempre lo stesso!

Giornali 3D in Cina

Giornali in 3D, l’ultima tendenza arriva dalla Cina

Giornali 3D in Cina

Da quando ad Aprile 2010 è stato lanciato in Cina il primo giornale su carta stampata in 3D, la richiesta del pubblico per questo nuovo modo di leggere le notizie è cresciuta esponenzialmente.

La nuova frontiera dei quotidiani nazionali cinesi è proprio il 3D.  Tra i primi ad utilizzare questa nuova tecnica,  i giornalisti del Daily Business di Hangzhou che da ormai 2 mesi vendono giornale e rivista con immagini e notizie tridimensionali, allegando gratuitamente per i lettori occhialini blu e rossi per il 3D.

Giornali 3D in CinaGiornali 3D in CinaGiornali 3D in CinaGiornali 3D in CinaGiornali 3D in Cina

Intanto il tabloid Britannico The Sun ha annunciato che il 5 Giugno sarà venduto nelle edicole d’oltremanica il primo giornale 3D, in occasione dell’apertura degli ormai imminenti mondiali di calcio in Sudafrica per fare in modo che la gente familiarizzi con la nuova tecnologia che permetterà di vedere su Sky le partite de mondiale in 3 dimensioni.

Qualcuno li avvisi che sono arrivati in ritardo di almeno 2 mesi e che per la Cina i giornali in 3d sono già pane quotidiano.

Edit: A quanto pare c’è stato qualcuno che ha battuto anche i cinesi, i Belgi de ‘La Dernière Heure’ avevano pubblicato il loro quotidiano in 3d già a marzo di quest’anno.

Jennifer con il figlioletto

Donna dichiara di essere rimasta incinta dopo aver visto un film porno in 3D

Jennifer con il figliolettoSignori eccoci di fronte alla scusa più assurda che io abbia mai sentito per giustificare la nascita di un bambino nero da parte di una coppia di bianchi!

Secondo quanto riportato da molti giornali americani, la signora Jennifer Stweart sarebbe rimasta incinta dopo aver visto con alcuni amici un filmato porno in una televisione 3D!

La notizia assurda è stata raccontata dalla stessa donna che sarebbe rimasta incinta mentre il marito Erick Johnson si trovava in Iraq a tenere alto l’orgoglio nazionale.

“All’inizio ero molto diffidente dal guardare il film, ma devo ammettere che l’esperienza in 3D è veramente realistica.” – dichiara Jennifer.

A complicare la vicenda il fatto che il bambino nato dopo 9 mesi sia nero, mentre entrambi, Jennifer e Erick sono bianchi.

La donna sarebbe convinta che il bambino assomigli moltissimo ad uno dei protagonisti del film porno e sta cercando di convincere tutti di essere rimasta incinta guardando il film.

La cosa incredibile è che il marito sembrerebbe l’unico a crederle. L’uomo ha infatti dichiarato: “La tecnologia di oggi è in grado di realizzare ogni cosa, io mi fido di mia moglie e so che mi è fedele, non escludo che la causa della gravidanza sia stato il film in tre dimensioni.”

Avrà anche passato un anno in Iraq, ma quest uomo non mi sembra tanto sveglio!!