Stacca un pezzo di naso al fratello e usano la pelle del suo sedere per ricostruirglielo

Stacca un pezzo di naso al fratello e usano la pelle del suo sedere per ricostruirglielo

Un uomo a cui il fratello aveva morso il naso staccandogliene un pezzo ha subito un trapianto di pelle, proprio dal sedere del fratello.

Stacca un pezzo di naso al fratello e usano la pelle del suo sedere per ricostruirglielo Steven Leslie, di 43 anni, ha morso il naso del fratello Andrew Leslie durante una lite in un pub dove avevano passato il pomeriggio a bere, nel nord del Galles.

Andrew è stato portato subito in un ospedale locale insieme al pezzo del naso ma i dottori non sono stati in grado di riattaccarlo.

Hanno così pensato, come ultima risorsa, di trapiantare la pelle del sedere di Steven per ricucire la ferita.

Il giudice ha risparmiato la prigione a Steven ma l’ha costretto a pagare il fratello una somma pari a £4,000 come risarcimento. È stato condannato però a una pena detentiva di due anni e a 300 ore di lavori socialmente utili.

Apre le bottiglie con il pene, licenziato poliziotto

E’ finito nei guai il Sergente della polizia Andrew Lawrence dopo che durante una festa organizzata al ristorante Yamba a Grafton in Australia si era esibito aprendo le bottiglie di birra con il suo piercing al pene.

Andrew Lawrance

I suoi superiori però non hanno trovato la cosa divertente e hanno deciso di congedarlo.

Qualcuno invece ha trovato la notizia molto interesante, i produttori dello spettacolo “Genital Origami” infatti, dopo aver appreso la notizia hanno immediatamente offerto al signor Lawrence un lavoro come barista durante la messa in scena del “Puppetry of the Penis”, famoso spettacolo che da decenni mette in scena due uomini nudi che modellano il proprio gingillo nelle più strampalate forme.

“Spero che consideri la nostra offerta” – ha dichiarato il produttore dello spettacolo – “La sua abilità non deve essere vista come un atto criminale, ma come una forma d’arte. Avrebbe meritato una promozione, non un licenziamento!”

Attualmente il sergente della polizia di Grafton si è appallato alla corte della propria città ed è in attesa di una sentenza riguardo il suo licenziamento.