Morto cucciolo di delfino perché i turisti volevano un selfie con lui

Un cucciolo di delfino è morto a causa dei turisti troppo egoisti che hanno voluto tenerlo fuori dall’oceano per farsi un selfie con lui.

delfino-selfie

(altro…)

Epecuen - il paese rimasto sommerso per 25 anni

Epecuen – il paese rimasto sommerso per 25 anni

Epecuen era un paese argentino di cinquemila anime a sud ovest di Buenos Aires, negli anni divenuto meta turistica vista la sua vicinanza all’omonimo lago; vicinanza che portava oltre ventimila visitatori a stagione, ma che ha pure segnato la rovina del luogo, sommergendolo per venticinque anni.

Epecuen - il paese rimasto sommerso per 25 anni

Tutto è cominciato nel 1985: una stagione di piogge ha fatto esondare il lago, la cui acqua è nota per essere dieci volte più salata rispetto all’oceano. (altro…)

Ingegnere canadese vuole correre dal Canada all'Argentina a piedi nudi (1)

Ingegnere canadese vuole correre dal Canada all’Argentina a piedi nudi

Joseph Michael Liu Kai-Tsu Roqueni, un giovane ingegnere di Montreal, ha intenzione di raccogliere soldi per beneficenza correndo per 19.000 chilometri – dal Canada all’Argentina – in 18 mesi… scalzo.

Ingegnere canadese vuole correre dal Canada all'Argentina a piedi nudi (1)

Joseph, che si descrive “Chexican” in quanto ha origini cinesi, messicane e canadesi, si è preparato per un intero anno prima di partire finalmente lo scorso 2 luglio. Partendo dalla sua casa a Montreal, percorrerà 14 Paesi fino all’Ushuaia, esattamente a Tierra del Fuego, conosciuta come la città più a sud del mondo. Il suo programma è di correre per circa 25 chilometri due volte al giorno.

Ingegnere canadese vuole correre dal Canada all'Argentina a piedi nudi (2) Per prepararsi a questa impresa si è allenato correndo su tutte le superfici che incontrerà durante il suo viaggio, in cui cercherà il più possibile di evitare le strade asfaltate, le più dannose per i piedi umani.

L’ingegnere 32enne non è di certo il primo a percorrere una distanza così lunga correndo a piedi ma è il primo a farlo senza scarpe e senza una squadra di soccorso. Le uniche cose che porta con sé sono un kit di emergenza per il primo soccorso, un tasto di emergenza che chiama un elicottero di salvataggio e quattro paia di sandali che si è prefissato di indossare solamente quando i suoi piedi diventano troppo sensibili.

Joseph ha dichiarato che, anche se dovesse succedere qualcosa di terribile, tornerebbe a casa in Canada per essere curato e rimesso in sesto ma ripartirebbe subito dopo aver ripreso le forze. “Non mi arrendo facilmente”, ha detto.

Evadono dal carcere vestiti da pecore

Si travestono da pecore e evadono

Due galeotti argentini evasi di prigione, secondo testimonianze, sono scappati dalla cattura travestendosi da pecore.

Maximiliano Pereyra e Ariel Diaz si sono vestiti completamente da montoni dopo averne tosato due, incluse delle realistiche teste ed hanno tentato l’evasione.

Evadono dal carcere vestiti da pecore

Pereyra, 25, e Diaz, 28, detenuti per furto, sono scappati da una prigione di massima sicurezza in Argentina, riporta il The Sun.

Hanno rubato i pellami delle pecore da un ranch locale e hanno usato i loro travestimenti per imbrogliare gli ufficiali per più di una settimana, nonostante 300 membri del corpo di polizia locale li stessero cercando.

L’episodio ha creato molto imbarazzo tra gli agenti della polizia penitenziaria che si sono lasciati fregare da questo bizzarro travestimento. Testimoni locali dichiarano di aver visto i due correre per le campagne di notte.

“Indossavano vestiti grigi ma erano completamente ricoperti di pelo di montone, incluse le teste da pecora e anche sul di dietro” – ha detto un contadino di Alameda.

Intanto la polizia dichiara fermamente: “Non potranno passarci sotto gli occhi a lungo con quei travestimenti, li prenderemo presto.”

L'altalena che si muove da sola in Argentina

Gli scienziati sono rimasti interdetti di fronte ad un altalena di un piccolo parcogiochi di Firmat in Argentina.
L’altalena “posseduta” infatti per dieci giorni nei momenti più disparati della giornata iniziava a dondolare senza che nessuno la spingesse prima di fermarsi all’improvviso senza alcuna spiegazione nè logica nè scientifica. In molti potrebbero pensare che sia stato il vento a muoverla, beh, anche io l’ho subito pensato, ma se davvero fosse il vento, perché le altre altalene affianco a lei non si muovono e restano ferme al proprio posto?

I genitori dei bambini che frequentano il parco sono convinti che la causa del fenomeno sia un fantasma.

Gli stessi hanno avvisato la polizia del fenomeno che potrebbe definirsi “paranormale” ma anch’essi confusi, sono stati costretti ad affidarsi a fisici esperti che però non hanno ancora trovato una spiegazione logica.
Al momento si stanno studiando i campi magnetici e elettrici attorno all’altalena, oltre che il vento. Sono stati addirittura contattati i mitici “GhostBusters” e non sto scherzando!

Intanto quella che era una semplice altalena è diventato un mistero di cui si sono occupati giornali e telegiornali Argentini, ma anche stranieri come il prestigioso The Sun.

Qua sotto altri video, se cercate su youtube ne potrete trovare decine.

Argentina: diventa quadrisnonna a 90 anni

Avere un nipotino è il sogno di tutte le mamme del mondo, riuscire a diventare bisnonne, trisnonne e quadrisnonne è invece un desiderio che poche riescono a realizzare. In Argentina, un’anziana donna di 90 anni, è riuscita però a soddisfare anche questo più incredibile sogno. Poco meno di una settimana fa, infatti, è nata Ariana.

quadrisnonna

La piccola ha avuto l’eccezionale privilegio di essere abbracciata dalla sua quadrisnonna. Ariana, stando a quanto riportato sui principali quotidiani del Paese, fa della sua famiglia l’unica nella quale convivono ben sei generazioni di donne.
Accanto ad Ariana c’è la mamma Jorgelina (19 anni), la nonna Silvia (38 anni), la bisnonna Teresa (54 anni), la trisnonna Teresita (71 anni) e la quadrisnonna Laura (90 anni). Le donne in questione sono accomunate dal fatto che hanno tutte avuto il primo figlio in età giovanissima, dai 17 ai 19 anni.