Babbo Natale sottopone i bambini alla macchina della verità

Babbo Natale sottopone i bambini alla macchina della verità

Babbo Natale quest’anno ha voluto sottoporre i bambini alla macchina della verità per verificare se dicono bugie quando viene loro chiesto se quest’anno sono stati buoni o cattivi.

Babbo Natale sottopone i bambini alla macchina della verità

In alcuni centri commerciali dell’Inghilterra è stato posizionato un poligrafo fuori dalla caverna di Babbo Natale a cui i bambini verranno sottoposti, prima di andare a trovarlo all’interno. È un modo per far capire ai bambini che non va bene dire bugie… se saranno abbastanza coraggiosi da farsi esaminare!

Katie Tucker, manager del marketing di Brent Cross – un centro commerciale a nord di Londra – ha detto: “Sappiamo che il Natale è un periodo in cui sia Babbo Natale che i genitori sono molto indaffarati, così abbiamo deciso di dare una mano a tutti e controllare se i bambini sono stati davvero buoni o cattivi, per assicurarci che nessuno stia mentendo. I bambini di Brent Cross hanno dimostrato di essere davvero onesti e non vediamo l’ora di esaminare i bambini di Croydon e Southampton per vedere come se la caveranno!”.

Niente lista dei regali per Babbo Natale ma un URL di Amazon

Niente lista dei regali per Babbo Natale ma un URL di Amazon

Un bambino ha scritto una lettera a Babbo Natale un po’ insolita; invece di scrivere la solita lista dei regali che desidera ha deciso di copiare direttamente l’URL del regalo che vuole, che ha trovato su Amazon.

Niente lista dei regali per Babbo Natale ma un URL di Amazon

“Caro Babbo Natale, come stai? Io bene. Ecco cosa voglio per Natale”, ecco la lettera molto minimal che un bimbo ha scritto, dove ha successivamente indicato solamente un regalo misterioso, in quanto la sua scrittura rende piuttosto difficoltoso leggere l’indirizzo web che ha copiato dal suo browser.

La foto è stata pubblicata su Twitter dall’utente @Gequeoman.

Aiutante di Babbo natale picchiato per aver cantato troppo forte

Aiutante di babbo natale preso a Pugni perché cantava troppo forte!Glen MacDonald, 72 anni, che ha aiutato Babbo Natale per più di 25 anni a consegnare regali, è stato lasciato a terra con un grave trauma alla cassa toracica in seguito ad un’aggressione ricevuta.

Il signor McDonald si trovava al Tunbridge Wells Lions Club in Inghilterra con Babbo Natale e altri aiutanti, quando un uomo si è avvicinato a loro intimando al gruppo di smetterla di cantare.

Lo stesso uomo ha poi preso di mira il signor Glen dicendogli che stave cantando troppo forte.

Il signor MacDonald ha detto: “Quell’uomo si è avvicinato minaccioso, imprecando e urlandoci di stare zitti e smetterla di cantare canti di natale perché a dir suo stavamo facendo troppo casino. Poi mi ha tirato un pugno sul petto e sono crollato per terra”.

Il pensionato che soffre di problemi al cuore, è stato portato di urgenza all’ospedale più vicino dove gli è stato diagnosticato un arresto cardiaco.

“Gli altri aiutanti sono corsi immediatamente ad aiutarmi, per allontanare l’uomo, anche se Babbo Natale era un po’  limitato nei movimenti a causa del suo vestito ingombrante”. – ha proseguito l’anziano.

“Non mi aspettavo di essere colpito in quel modo, per compiere un gesto del genere, quell’uomo doveva essere completamente ubriaco. Ho subito un’operazione all’aorta 2 anni fa e ho rischiato davvero la vita con quel pugno, non mi era capitato mai nulla del genere in 25 anni che faccio questo lavoro”

Intanto la polizia ha aperto un inchiesta ma a quanto pare il colpevole non è ancora stato identificato.