Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (3)

Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere

Un imprenditore edile ha acquistato un blocco di servizi igienici come regalo per l’anniversario di matrimonio, trasformandolo in un’adorabile casa a due camere con vista sul mare.

Prima:
Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (3)

Dopo:
Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (1)

Nick Willan ha acquistato il blocco di servizi igienici balneari in stile vittoriano nel 2011 per £100,000, spendendone altri £85,000 per ristrutturarlo completamente. Gli ci sono voluti tre anni per finire i lavori ma il risultato è sorprendente.

Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (5)La casa, situata a Sheringham (Norfolk, UK) e che Willan ha chiamato “The Wee Retreat” (letteralmente “Il rifugio pipì”), dispone di due stanze da letto con bagno privato, una cucina, un’area relax/salotto e un ulteriore bagno separato, per non parlare della magnifica vista.

La signora Willan era senza parole sia quando ha visto per la prima volta il blocco che il marito aveva acquistato sia quando l’ha visto ristrutturato, tre anni dopo.

“Ho pensato: ‘Cos’abbiamo fatto?’. Non avevamo nemmeno guardato all’interno prima di comprarlo”, ha detto la signora. “Non potevo immaginare cosa potesse essere ma Nick è riuscito a vedere cosa poteva diventare. È adorabile adesso. La vista è spettacolare e non me ne pento per niente. È stato davvero un bel regalo di anniversario”.

Il signor Willan è molto orgoglioso della sua creazione, soprattutto ora che le persone ne parlano e sono interessate sia ad affittarla che a inserirla nelle guide turistiche.

La coppia di Cawston ha deciso di organizzare una giornata di apertura al pubblico il 5 aprile, per beneficienza a favore dell’associazione Help for Heroes.

Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (4) Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (6) Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (7)

Circolo giapponese pulisce i bagni pubblici come hobby

Circolo giapponese pulisce i bagni pubblici come hobby

Molte persone preferiscono farsi quasi scoppiare la vescica che entrare nei bagni pubblici, figuriamoci pensare di pulirli; i membri del circolo giapponese Benjyo Soujer, invece, lo fanno gratuitamente, a mani nude, come hobby terapeutico.

Circolo giapponese pulisce i bagni pubblici come hobby

Ogni sabato mattina, un gruppo di 35 persone – adulti e bambini – si riuniscono per pulire i gabinetti pubblici di Tokyo. Sono membri del Benjyo Soujer, un circolo fondato su Facebook nel 2011, e la loro missione principale è di purificarsi pulendo i bagni, partendo dagli orinatoi fino ai muri e al pavimento.
I membri del circolo non si considerano volontari che aiutano l’amministrazione locale a mantenere puliti i servizi pubblici ma lo fanno per se stessi, per purificarsi, come fanno alcuni monaci buddisti per trovare la pace interiore. Alcuni lo vedono addirittura come un modo divertente per sfogarsi prima di ricominciare la settimana.

Il 45enne Masayuki Magome, fondatore del Benjyo Soujer, dichiara che le loro attività hanno avuto un effetto molto positivo sui membri del gruppo, anche sui bambini.
“Fondamentalmente, gli escrementi sono qualcosa che esce dai nostri corpi, quindi gli adulti non pensano a ciò come qualcosa di sporco. Quindi, senza pensarci troppo, li puliamo a mani nude, e i bambini, vedendoci, non vedono i bagni come qualcosa di sporco. Questa è la nostra filosofia”, ha detto Magome.