L'uomo che gonfia le borse dell'acqua calda con il naso

Jemal Tkeshelashvili, l’uomo che gonfia le borse dell’acqua calda con il naso

Jemal Tkeshelashvili, un uomo proveniente della Georgia, ha un’abilità unica; riesce a gonfiare le borse dell’acqua calda con il naso, fino a farle esplodere.

L'uomo che gonfia le borse dell'acqua calda con il naso Il 23enne georgiano è entrato nel Guinness dei Primati e attualmente detiene il record di maggior numero di borse dell’acqua calda esplose con il naso in un minuto.

Qualcuno potrebbe pensare che Jemal abbia dei polmoni speciali ma in realtà è stato dimostrato che non sono molto diversi da quelli da quelli di una persona media. È invece la forza con la quale riesce a far fuoriuscire l’aria che lo rende così speciale.

Durante una prova per il suo record, Jemal ha dato prova della sua potenza gonfiando una borsa dell’acqua calda posizionata sotto ad un uomo dal peso di 120kg, fino a farla scoppiare.

Ma non è tutto: su Discovery Channel, in un programma chiamato Duperhuman Showdown, ha persino provato a gonfiarne una sotto ad una macchina dal peso di 650kg, riuscendo a sollevare l’auto di due centimetri prima di far scoppiare la borsa.

Borse fatte di trippa

Studentessa inventa borsette fatte di trippa

Una studentessa scozzese di design ha inventato delle borsette fatte di trippa, ovvero lo stomaco della mucca.

Borse fatte di trippa Jocelyn Mather, la studentessa 23enne, ha detto: “Il mio professore continuava a dire che starebbero bene a Lady Gaga”.
La sua collezione di borse cucite a mano varia dalle piccole clutch alle borse con manici, usando la trippa come rivestimento o come copertura.

Anche i fissaggi sono stati fatti usando parti della mucca come ad esempio le corna, per le quali ha subito una perquisizione da parte dei funzionari della fauna selvatica.
“Il mio agente immobiliare ha fatto un controllo del mio appartamento e si è imbattuto in un paio di corna”, ha detto la studentessa.
“Ha pensato che fossero zanne d’avorio e ha chiamato la Polizia. Ero terrificata ma gli agenti si sono messi a ridere quando hanno visto le corna”.

Quattro delle sue borse sono state esposte alla mostra della Edinburgh Napier University.