Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (3)

Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere

Un imprenditore edile ha acquistato un blocco di servizi igienici come regalo per l’anniversario di matrimonio, trasformandolo in un’adorabile casa a due camere con vista sul mare.

Prima:
Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (3)

Dopo:
Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (1)

Nick Willan ha acquistato il blocco di servizi igienici balneari in stile vittoriano nel 2011 per £100,000, spendendone altri £85,000 per ristrutturarlo completamente. Gli ci sono voluti tre anni per finire i lavori ma il risultato è sorprendente.

Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (5)La casa, situata a Sheringham (Norfolk, UK) e che Willan ha chiamato “The Wee Retreat” (letteralmente “Il rifugio pipì”), dispone di due stanze da letto con bagno privato, una cucina, un’area relax/salotto e un ulteriore bagno separato, per non parlare della magnifica vista.

La signora Willan era senza parole sia quando ha visto per la prima volta il blocco che il marito aveva acquistato sia quando l’ha visto ristrutturato, tre anni dopo.

“Ho pensato: ‘Cos’abbiamo fatto?’. Non avevamo nemmeno guardato all’interno prima di comprarlo”, ha detto la signora. “Non potevo immaginare cosa potesse essere ma Nick è riuscito a vedere cosa poteva diventare. È adorabile adesso. La vista è spettacolare e non me ne pento per niente. È stato davvero un bel regalo di anniversario”.

Il signor Willan è molto orgoglioso della sua creazione, soprattutto ora che le persone ne parlano e sono interessate sia ad affittarla che a inserirla nelle guide turistiche.

La coppia di Cawston ha deciso di organizzare una giornata di apertura al pubblico il 5 aprile, per beneficienza a favore dell’associazione Help for Heroes.

Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (4) Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (6) Trasforma un blocco di servizi igienici in una casa a due camere (7)

"Casa delle coccole" che offriva abbracci e coccole chiude

“Casa delle coccole” che offriva abbracci e coccole chiusa per paura diventasse prostituzione

Cattive notizie per gli amanti delle coccole: la Snuggle House di Madison (Wisconsin, Stati Uniti) è stata chiusa dopo solo un mese dall’apertura in quanto gli ufficiali erano preoccupati che potesse trasformarsi in prostituzione.

"Casa delle coccole" che offriva abbracci e coccole chiude

La Snuggle House, letteralmente “casa delle coccole”, offriva abbracci e coccole professionali a chiunque ne avesse bisogno per $60 all’ora.
Quando l’assistente procuratore Jennifer Zilavy ne ha sentito parlare ha subito storto il naso. “Diventerà presto un luogo per la prostituzione”, ha detto, e ha fatto in modo che chiudesse. “Senza offesa per gli uomini, ma non conosco nessun uomo che voglia solamente delle coccole”.

Converte un bidone dei rifiuti in una casa (2)

Passa le vacanze in un bidone dei rifiuti trasformato in una casa

La casa delle vacanze del signor Kloehn a Brooklyn (New York City, USA) è diversa dalle altre; non è situata in una località di mare o di montagna e, in realtà, non è nemmeno una vera e propria casa: è un bidone dei rifiuti.

Converte un bidone dei rifiuti in una casa (2)

Gregory Kloehn, un designer della California, ha pensato di trasformare un cassone dell’immondizia dal costo di $2.000 in una casa completa di tutte le necessità, compreso un bagno e una cucina.

Il signor Kloehn ha dichiarato di aver subito pensato che quello fosse un posto perfetto in cui vivere e che l’ha colpito subito. “È una forma perfetta per una casa“, ha detto.

Tra le modifiche che ha fatto al bidone c’è anche l’aggiunta di quattro ruote, che gli permette di spostare la casa in modo da facilitarlo a mettere un serbatoio d’acqua sul tetto per poter utilizzare il bagno e per farsi la doccia.
Una cosa che le case normali non hanno, inoltre, è il tetto retrattile che, quando viene tirato indietro, permette alla luce di entrare.

Converte un bidone dei rifiuti in una casa (3) Converte un bidone dei rifiuti in una casa (1)

Paese spagnolo rispedisce la pupù dei cani a casa dei proprietari

Paese spagnolo rispedisce la pupù dei cani a casa dei proprietari

Stanchi di dover raccogliere i bisogni dei cani dai marciapiedi, le autorità di Brunete, un piccolo paese a 25 chilometri da Madrid, hanno pensato ad un modo originale per tenere pulite le strade – rimandando la pupù dei cani a casa dei proprietari, in una scatola con su scritto “Oggetto smarrito”.

Paese spagnolo rispedisce la pupù dei cani a casa dei proprietari La giunta comunale non ha concesso i soldi necessari alla campagna ma l’agenzia pubblicitaria McCann si è resa disponibile a fare tutto gratuitamente.

Quasi 20 volontari per una settimana hanno pattugliato le strade del paese, tenendo d’occhio chi non raccoglieva i bisogni dei propri animali domestici. Una volta beccato qualcuno attaccavano bottone, cominciando a parlare del più e del meno per sapere il nome e la razza del cane.

“Sapendo il nome e la razza del cane è possibile identificare il proprietario dall’archivio tenuto in municipio”, ha detto un portavoce.

Non appena il proprietario del cane se ne andava, i volontari raccoglievano la pupù e la confezionavano in una scatola di cartoncino marchiato con l’insegna del municipio e con su scritto “Oggetto smarrito”, che poi spedivano a casa loro con un corriere.

Le autorità hanno verificato un calo del 70% di bisogni lasciati per le strade, dopo le 147 consegne a domicilio che sono state fatte.

Per mantenere costante questi numeri il paese di Brunete ha creato delle cacche finte telecomandate che i volontari fanno sbattere ai piedi dei proprietari dei cani, con una scritta che dice “Non abbandonarmi. Raccoglimi”.

Cinese si porta una casa mobile sulle spalle (1)

Uomo cinese si porta sulle spalle una casa mobile

Un uomo cinese si è trasformato in una lumaca umana creando una casa mobile che si porta sempre sulle spalle, ovunque vada.

Cinese si porta una casa mobile sulle spalle (1)

Liu Lingchao, di 38 anni e proveniente da Liuzhou (Guangxi Zhuang, Cina), si porta sulle spalle ogni giorno la sua casa di 60 kg, fatta di pali di bamboo e fogli di plastica, che gli offre riparo durante i suoi lunghi viaggi in Cina.
“Questa è la terza casa mobile che ho costruito. Pesano solamente 60 kg e durano circa un anno”, ha spiegato l’uomo.

Durante i suoi viaggi, Liu riesce a finanziarsi raccogliendo e vendendo bottiglie riciclabili .
Mi sento libero, posso andare dove voglio e vivere per conto mio“, ha aggiungo l’uomo.

Cinese si porta una casa mobile sulle spalle (2) Cinese si porta una casa mobile sulle spalle (3) Cinese si porta una casa mobile sulle spalle (4)

Alveare di quasi 7 metri trovato in una casa abbandonata

In una casa abbandonata a San Sebastián de La Gomera, un paese delle Canarie, è stato trovato un alveare grande 6 metri e mezzo.

Alveare di quasi 7 metri trovato in una casa abbandonata L’alveare gigante è stato trovato dalla Polizia locale dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da alcuni abitanti che vedevano molte vespe sciamare attorno ad una casa inabitata.

Dopo essersi introdotti nell’edificio abbandonato hanno scoperto un enorme alveare nel corridoio in cui ci vivono, a detta degli esperti, milioni di aggressivi pungiglioni.

L’alveare di quasi 7 metri non sembra essere stato costriuto dalle vespe che si trovano comunemente in Europa ma da una specie migrata dall’Africa.

Le Isole Canarie sono situate a meno di 100 chilometri in linea d’aria dal Marocco quindi potrebbe essere andata veramente così.

La Polizia non è riuscita a rintracciare il proprietario dell’edificio, che è stato sigillato per ragioni di sicurezza, finché non troveranno il modo di gestire il problema.

Ruba un treno e si schianta contro una casa (1)

Donna delle pulizie ruba un treno e si schianta contro una casa

Qualche giorno fa a Saltsjöbaden, frazione del comune di Nacka poco lontano da Stoccolma, verso le 3:00 un treno dove al posto di comando c’era una donna delle pulizie si è schiantato contro una casa.

Ruba un treno e si schianta contro una casa (1)

Una donna delle pulizie di 20 anni ha cominciato a guidare il treno (dove non c’erano più passeggeri) dalla stazione di Neglinge, a due fermate/tre minuti da Saltsjöbaden, e non a 10 chilometri all’ora come di consuetudine, ma a 70, si ipotizza.
Attorno alle 3 di notte, quando il treno è arrivato al capolinea, non si è fermato ed è finito nella cucina di una casa a tre piani.

Nessuno in casa è rimasto ferito; la donna che è stata trovata al posto di comando, però, è stata portata all’ospedale in elicottero in quanto presentava ferite gravi. I soccorsi ci hanno messo due ore per tirarla fuori, mentre al momento il treno è ancora lì. Stanno valutando come rimuoverlo senza danneggiare ulteriormente la casa, che è stata evacuata per ragioni di sicurezza.

Non sappiamo ancora perché la donna fosse al posto di comando“, ha detto il portavoce dei trasporti di Stoccolma Jesper Pettersson. La Polizia sta investigando sul caso.

Ruba un treno e si schianta contro una casa (2) Ruba un treno e si schianta contro una casa (3) Ruba un treno e si schianta contro una casa (4) Ruba un treno e si schianta contro una casa (5) Ruba un treno e si schianta contro una casa (6)

L'uomo che ha un treno nel seminterrato (2)

L’uomo che ha un treno nel seminterrato

Il canadese Jason Schron ha speso 10.000 dollari e quattro anni e mezzo della sua vita per costruire, nella sua abitazione a Vaughan, Ontario, una replica di un vagone dei treni canadesi VIA del 1980.

L'uomo che ha un treno nel seminterrato (2) “Il treno è il posto in cui mi sento a casa”, afferma Schron. “È dove mi sento in pace. Specialmente mentre sfreccia a 130km/h quando nevica o quando piove fuori – è il posto perfetto in cui stare”.

Purtroppo non poteva chiedere alla sua famiglia di vivere in un vero treno, così ha pensato ad un’altra soluzione – costruirsi un treno personale nel seminterrato di casa, sogno che aveva sin da quando era bambino.
Al momento dell’acquisto della casa è stato molto attento alle misure che avrebbe dovuto avere per realizzare il suo sogno; quando finalmente hanno trovato la casa giusta ha dedicato all’incirca 2.500 ore nell’arco di quattro anni e mezzo per riprodurre in ogni minimo dettaglio un intero vagone VIA del 1980. Non è stato facile renderlo autentico, infatti ha dovuto smantellare tutto e ricominciare da capo almeno tre volte.

L'uomo che ha un treno nel seminterrato (1) L'uomo che ha un treno nel seminterrato (3) Un treno VIA originale

La maggior parte degli accessori (come ad esempio le tendine parasole o gli appendiabiti) sono originali, altri li ha dovuti creare. Anche i sedili sono originali; inizialmente, nel 1987, ha mandato una lettera alla VIA chiedendo se potesse acquistarli. La risposta è stata negativa ma poco tempo dopo è venuto a conoscenza del fatto che il treno VIA 5647 stava per essere demolito. È stato grazie a questo che ha potuto collezionare tutti i vari pezzi che rendono il suo modello così reale.

Il bagno, invece, è stato convertito in stanza audio che il più delle volte riproduce i rumori del treno.