Chiesa sconsacrata diventa una casa

In Olanda la prima chiesa gotica sconsacrata convertita in abitazione

Si chiama Saint Jakobus Church ed è un santuario Cristiano datato 1870 che da qualche mese è stato sconsacrato e convertito in appartamento.

Chiesa sconsacrata diventa una casa

Conosciuto anche come “WoonkerkXL” o “La Chiesa Residenziale XL”, questa inusuale casa si trova ad Utrecht in Olanda ed è una delle rarissime chiese Gotiche al mondo ad essere stata riadattata a questo scopo, forse l’unica.

I suoi designers, gli architatti ZECC hanno reinventato gli spazi della chiesa prestando molta attenzione alla luce, alla funzionalità e agli ambienti. Il loro obiettivo era quello di creare una casa in cui fosse piacevolo vivere, senza però trascurare l’aspetto prettamente esteriore e di bellezza che una chiesa gotica con vetri del 1911 può offrire.

Chiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casaChiesa sconsacrata diventa una casa

Nonostante non svolga più la sua funzione primaria, la Chiesa Residenziale XL è un importante monumento della città, anche grazie alla zona in cui si trova.

Se siete interessati ad un’abitazione del genere sappiate che si trova molto vicino a tutte le principali attrazioni turistiche della città ed alle vie più frequentate dai cittadini; tutto quello che dovrete fare per avere un preventivo è contattare il preprietario, il signor Thomas Haukes tramite questo sito, il prezzo si aggira intorno ai 2,375 milioni di euro.

La casa più costosa del mondo

La casa più costosa del mondo, è costata 723 milioni di euro

La casa più costosa del mondoUn imprenditore indiano si è fatto costruire la casa più costosa mai realizzata, valutata circa 723 milioni di euro.

La casa, o per meglio dire il palazzo, comprende 3 eliporti, un sistema di controllo del traffico aereo privato, un parcheggio interno di 6 piani, 600 lavoratori dipendenti, un giardino a muro alto quanto 4 piani e un cinema.

L’appartamento alto 173 metri è stato chiamato Antilia come il nome della mitologica isola dell’Oceano Atlantico ed è stato completato dopo 7 anni di costruzione.

Il padrone della casa è il signor Mukesh Ambani insieme alla sua famiglia, la moglie Nita e 3 bambini che si trasferiranno nell’appartamento situato al 27esimo piano del palazzo il 28 Ottobre, quando per l’occasione verrà fatta una festa di “insediamento” a cui parteciperà l’elite Indiana, compreso il Primo Ministro Manmohan Singh e la star del Cricket Sachin Tendulkar.

Il palazzo si trova a Mumbai dando al suo proprietario una vista mozzafiato del panorama su tutta la città, le favelas e il mare Arabo.

La casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondoLa casa più costosa del mondo

Doccia nella casa sbagliata

Si fa la doccia per farsi passare la sbronza, ma nella casa sbagliata

Doccia nella casa sbagliataAveva sentito che qualcuno stava usando la doccia del suo appartamento e sapeva bene che nessun altro a parte lei poteva farsi la doccia nel suo bagno, così spaventata ha chiamato la polizia.

Ad essersi intrufolato in casa sua era stato il vicino completamente ubriaco che con l’intento di farsi passare la sbronza aveva deciso di tornare a cassa e farsi una doccia. Peccato che abbia sbagliato casa e invece di andare nella sua, è entrato in quella della vicina.

E’ accaduto in Australia, la padrona di casa ha chiamato la polizia spaventatissima, affermando che in casa sua fosse entrata una persona sconosciuta in piena notte.

Quando la polizia è arrivata nell’appartamento ha trovato l’uomo rivestito con il volto tutto rosso sul balcone della casa, ancora incosciente di essere nell’appartamento sbagliato.

L’uomo, 42 anni, avvertito dell’errore avrebbe semplicemente chiesto scusa alla padrona di casa.

La donna, 34 anni, ha più tardi affermato che credeva di avere a che fare con un ladro e si è detta ben contenta del fatto che la polizia sia intervenuta tempestivamente per portare via l’intruso.

In vendita la casa più piccola del mondo

La casa più piccola del mondo in vendita a Roma

In vendita la casa più piccola del mondoCasa più piccola del mondo

La casa più piccola del mondo è in vendita e si trova in Italia, nella nostra bellissima capitale, Roma.

Si tratta dell’ex guardiola di un portiere all’interno di un palazzo in Piazza Sant’Ignazio a Roma che il proprietario ha deciso di mettere in vendita per la cifra record di 50.000 euro.

Considerando che l’appartamento ha un’ampiezza di appena 5 metri quadri, capirete anche voi che non si tratta di un grandissimo affare, eppure da quando l’annuncio è stato divulgato per le strade della capitale, le richieste sono arrivate a valanga.

A quanto pare tutti vorrebbero accaparrarsi quella che è considerata la casa più piccola del mondo, composta da un bagno al piano terra con lavandino doccia e lavabo e una scala che conduce ad un soppalco grande abbastanza per un solo letto singolo. Nell’appartamento vi è una sola finestra, ma per aprirla bisogna salire sopra il letto; non il massimo della comodità.

Meteorite

Uomo bosniaco è convinto che gli alieni abbiano preso di mira la sua casa

Radivoje Lajic, un uomo bosniaco, fece la sua prima apparizione in televisione nel 2008 quando per la quinta volta un meteorite era precipitato sulla sua casa nel villaggio di Gornji Lajici.

Meteorite

Ora, dopo 2 anni la storia si è ripetuta e per la sesta volta una roccia è precipitata sul tetto della casa, rendendo il caso del signor Lajic più unico che raro.

Gli esperti dell’università di Belgrado hanno confermato che le rocce raccolte dall’uomo sono effettivamente meteoriti. Il loro obiettivo è capire perché quella casa possa attrarre così tanto la loro caduta, tanto da andare contro ogni calcolo probabilistico.

Ad infittire il mistero, il fatto che i meteoriti colpiscano la casa sempre e solo durante forti precipitazioni.

MeteoriteGli extraterrestri mi hanno preso di mira” – afferma il signor Lajic – “Non so cosa possa aver fatto per farli arrabbiare così tanto, ma non ci sono altre spiegazioni. Le possibilità di essere colpiti da un meteorite sono così basse che quella di venire colpiti 6 volte è praticamente impossibile.”

Il 50enne ha dovuto rinforzare il tetto della casa con sbarre metalliche, per proteggerlo dai bombardamenti ‘alieni’.

Radivoje e la sua famiglia non sono spaventati da questa cosa, anzi, si dicono felici di aver potuto conoscere tantissime persone provenienti da tutto il mondo, curiose di poter vedere la loro casa e i meteoriti.

E proprio grazie ai meteoriti l‘uomo progetta ora di fare un po’ di soldi. Una delle sue rocce è già stata venduta ad un’università Olandese. Mentre le altre potrebbero diventare presto un’attrazione turistica per il piccolo villaggio turistico dove la famiglia vive.

Uomo cornuto aggredisce la padrona di casa

Uomo cornuto tenta di investire la sua padrona di casa, arrestato

Gli ufficiali di polizia sono stati chiamati ad intervenire a Tulsa, in Oklahoma dopo che in tarda serata un uomo con delle corna in testa, e non in senso metaforico, avrebbe aggredito la sua padrona di casa.

Secondo i testimoni il giovane appassionato di musica Heavy Metal ha aggredito la proprietaria della casa in cui vive utilizzando un’auto, dopo avere avuto con quest’ultima un’accesa discussione.

Per fortuna  la donna è riuscita a schivare l’auto, rendendo vano il tentativo del ragazzo di investirla.

Accortosi di quello che aveva fatto, Jesse Thornhill, questo il suo nome, è scappato per evitare di essere arrestato. Poche ore più tardi gli agenti, aiutati anche dal suo strambo aspetto, lo hanno ritrovato a arrestato, scattandogli questa foto segnaletica.

Uomo cornuto aggredisce la padrona di casa

Dopo aver passato la notte nel carcere di  Tusla Country, Jesse è stato rilasciato a seguito del pagamento di una cauzione di 10mila dollari.

Le corna, di Jesse , costituite da protesi di Teflon, sono state impiantate sul suo cranio pochi anni fa, per assomigliare ad un demone.

Oltre alle corna, il ragazzo ha moltissimi piercings su tutto il corpo e si è tatuato le sopracciglia e gran parte della pelle, utilizzando anche una particolare tecnica che lascia la pelle segnata come fosse una cicatrice.

Insomma, non la più bella persona con cui potreste avere a che fare.

Lo so che non c’è nulla di assurdo, ma una persona con un tale volto vale da sola una notizia.

Michelle Perrino

Dà fuoco all’ufficio per andare a casa prima

Michelle PerrinoMichelle Perrino, 40 anni, nel 2009, appiccò un incendio all’ufficio in cui lavorava per riuscire ad andare a casa prima del previsto.

Quel giorno la donna, durante un meeting di impiegati della Bayonet Point Oxygen in Florida, avrebbe dato fuoco al suo ufficio,  facendo credere a tutti fino a qualche mese fa, che si fosse trattato di un incidente.

La polizia aveva da tempo appurato che le fiamme avevano avuto origine all’interno di un cassetto porta documenti, proprio nell’ufficio di Michelle.

La svota nelle indagini è arrivata quando la signora Perrino si è confidata con un amico dicendogli di essere l’artefice dell’incendio.

La donna avrebbe confessato di aver fatto scattare l’interruttore generale e di aver bloccato tutte le chiamate in entrata del centralino, in modo tale che l’incendio potesse propagarsi e lei potesse tornare a casa in anticipo, senza perdere la paga giornaliera.

Il giudice ha condannato Michelle a 9 mesi di reclusione e al pagamento di 4.800 dollari alla Boyonet Point Oxygen, come risarcimento per i danni causati.

Dipingono la casa color dalmata per ricordare il cane morto

Dipingono la casa a chiazze per ricordare il loro dalmata morto

I signori Croati Tomasic, marito e moglie,  in seguito alla perdita del loro amato cane hanno deciso di pitturare l’esterno della loro casa come le macchie di un dalmata.

Il signor Dan Goran Tomasic di 55 anni voleva ricordare il suo cane a macchie bianche e nere, Bingo, un dalmata ucciso da un auto proprio fuori dalla loro casa.

Dipingono la casa color dalmata per ricordare il cane morto

Secondo Goran il miglior modo per ricordare Bingo era fare qualcosa che potesse ricordare a tutti della sua esistenza, così ha preso il pennello e ha iniziato a dipingere la sua casa nel paese Croato Pribuslavec di bianco e nero, proprio come le macchie di un dalmata.

“Lo abbiamo amato così tanto che non volevamo che potesse essere dimenticato, così abbiamo deciso di ricordarlo dipingendo la casa, in modo tale che potessimo ricordarlo ogni giorno.” – ha spiegato l’uomo.

Dipingono la casa color dalmata per ricordare il cane mortoDipingono la casa color dalmata per ricordare il cane morto

Ora però i signori Tomasic hanno deciso di dare tutto l’amore provato per Bingo ad un nuovo cane , un Golden Retriver, e i vicini sembrano aprezzare la notizia.

“Grazie a Dio hanno deciso di prendere un nuovo cane, quella casa a macchie mi faceva venire il mal di testa, spero che ora cambino colore, un semplice giallo andrebbe bene.” – dichiara la vicina Borislava Tragin.