29enne cinese fa causa ai genitori che non vogliono più mantenerlo

29enne fa causa ai genitori che non vogliono più mantenerlo

Il 29enne Kuang Zhengxuan ha deciso di fare causa ai suoi genitori perché non vogliono più mantenerlo.

29enne cinese fa causa ai genitori che non vogliono più mantenerlo

Kuang ha lasciato la scuola prima di finire gli studi e per un po’ ha provato a lavorare; presto è stato accusato – ingiustamente, afferma lui – di furto ed è stato licenziato; ha concluso di non avere nessuna abilità particolare decidendo semplicemente di smettere di lavorare. Passa le giornate a dormire e a giocare con il suo smartphone e, proprio a causa di questo suo stile di vita ozioso, i suoi genitori gli hanno detto che vorrebbero se ne andasse da casa e cominciasse a cavarsela da solo.

(altro…)

Bimbo, 8 anni, nasconde tartaruga nei pantaloni all'aeroporto

Bimbo, 8 anni, nasconde tartaruga nei pantaloni all’aeroporto

Bimbo, 8 anni, nasconde tartaruga nei pantaloni all'aeroporto

Un bambino cinese di 8 anni non aveva alcuna intenzione di abbandonare la sua tartaruga ma sapeva bene di non poterla portare con sé durante il volo, così ha pensato di provare a farla passare attraverso la sicurezza dell’aeroporto nascondendola nei pantaloni.

È successo all’aeroporto Guangzhou Baiyun, nella provincia di Guangdong in Cina; Congcong Tai aveva appena finito di passare l’estate dai nonni e stava tornando a casa dai genitori ma non voleva separarsi dalla tartaruga a cui si era affezionato tanto.

“La nonna gli aveva detto di lasciare giù la tartaruga ma le ha disobbedito e ha tentato di portarla sull’aereo”, ha detto una delle guardie.

“Quando i funzionari della dogana hanno capito che stava cercando di nascondere qualcosa lui ha tentato di coprirla meglio, e quando la nonna gli ha chiesto che cosa stesse nascondendo ha tentato di coprirla ancora meglio”.

A quel punto, l’anziana signora ha detto al nipote di collaborare con gli ufficiali e gli ha aperto i pantaloni, in cui nascondeva la tartaruga.

Ma la storia ha avuto un lieto fine; gli ufficiali hanno assicurato al bambino che se non avesse fatto i capricci gliel’avrebbero spedita a casa dei suoi genitori appena possibile.

Donna cinese mangia le palle di pelo del suo cane

Donna cinese mangia le palle di pelo del suo cane

Una donna cinese ama talmente tanto il suo cane che mangia addirittura le sue palle di pelo.

Wang Jing, di 27 anni, dopo essersi laureata quattro anni fa ha deciso di prendere un barboncino, Kuku. Non ci ha messo molto a diventarne ossessionata, dandogli cibo importato di prima qualità, gelato e frutta secca; ma le cose erano ancora abbastanza normali – o meglio non troppo strane – finché non ha cominciato ad essere stressata a causa del suo lavoro di graphic designer, decidendo di licenziarsi per dedicarsi completamente al suo cane.

Donna cinese mangia le palle di pelo del suo cane

(altro…)

Palestrato assunto da un fast-food lavora a petto nudo (1)

Palestrato assunto da un fast-food lavora a petto nudo

Il proprietario di un fast-food ambulante cinese ha assunto un uomo palestrato per girare e vendere gli hamburger ai clienti a petto nudo.

Palestrato assunto da un fast-food lavora a petto nudo (1)

Wang Meng probabilmente voleva aumentare gli incassi del suo fast-food a Shenyang (Cina) così ha pensato di assumere un uomo muscoloso dal fisico mozzafiato per girare gli hamburger e venderli. John – così si fa chiamare – nonostante non parli fluentemente cinese lavora a contatto con il pubblico, prevalentemente femminile, che sembra aver apprezzato molto l’idea del proprietario. Alcune donne si fanno addirittura fare foto con John dalle amiche.

Palestrato assunto da un fast-food lavora a petto nudo (2)

“Posso affermare che almeno il 90% dei clienti del fast-food sono donne“, ha detto Meng. “Non so quante di loro mangiano davvero quello che comprano ma di certo passano molto tempo al banco per decidere cosa ordinare”.

Alcuni proprietari di altri ristoranti o fast-food di Shenyang hanno accusato Meng di aver usato mezzi sleali ma lui ha risposto: “Ho detto loro che mi dispiace per il povero John, che lavora vicino a una griglia per tutto il giorno, spiegando che in qualche modo deve tenersi fresco, quindi gli ho permesso di lavorare senza maglietta”. Certo, come no.

Palestrato assunto da un fast-food lavora a petto nudo (3)

Antico viagra cinese

Antico viagra cinese, ovvero infuocare un asciugamano sopra le parti intime

In Cina gli uomini usano un metodo alternativo e più naturale al viagra per migliorare le loro prestazioni sessuali; si mettono un asciugamano sopra le loro parti intime e gli danno fuoco.

Antico viagra cineseSoprannominato antico viagra cinese, questo trattamento è simile alla coppettazione e all’agopuntura ed è usato nella tradizione cinese da centinaia di anni. Dopo aver riscaldato la zona viene usato un medicinale a base di erbe naturali che aiuta a incentivare la circolazione del sangue.

Molti uomini si sottopongono a questa terapia del fuoco settimanalmente. “Si tratta di mantenere veloce il flusso del sangue. Il calore dell’asciugamano che va a fuoco accelera la circolazione del corpo e migliora le mie prestazioni a letto del 50%“, afferma un 33enne soddisfatto.

Un esperto che pratica questo trattamento spiega che il fuoco non reca alcun danno all’uomo. “L’alcol che brucia sull’asciugamano crea il calore senza bruciare gli organi del paziente che sono al di sotto. Nonostante lo usi principalmente sugli organi sessuuali, può essere una terapia utile anche per l’artrite e per chi soffre di mal di schiena”.

Rimane nuda per sbarazzarsi di uno stalker che la insegue

Dopo essersi resa conto di essere seguita da un uomo in moto, una donna cinese per tentare di sbarazzarsi di lui ha cominciato a togliersi i vestiti di dosso.

Le persone che hanno assistito alla scena a Dongguan, nella provincia di Guangdong in Cina, inizialmente sono rimasti un po’ sconcertati dalle motivazioni della donna che l’ha spinta a spogliarsi ma si sono ricreduti non appena hanno visto con i loro occhi che lo stalker, imbarazzato, è fuggito prima che arrivasse la polizia.

“La donna sembrava imbarazzata a causa di un uomo che la inseguiva su una moto. C’è un palco in una piazza dove si tengono concerti e spettacoli. È salita sul palco e si è tolta i vestiti per poi stendersi nuda, e l’uomo se n’è andato“, ha detto un testimone.

“Sembrava volesse provare a turbare il suo inseguitore in modo che la lasciasse in pace. Ha detto ‘È questo quello che volevi vedere? Buona visione’. Sicuramente ha funzionato”.

Un gesto del genere solitamente verrebbe punito con una multa ma non appena è arrivata la polizia la donna si è calmata e ha assicurato loro che non il suo gesto non è stato fatto per protesta o per esibizionismo.

“Un uomo mi stava inseguendo e non sapevo cos’altro fare. Ho pensato che se l’avessi turbato se ne sarebbe andato. È stata l’unica ragione per cui l’ho fatto”, ha dichiarato.