Collezione di Transformers

Colleziona oltre 30 mila dollari di gadget dei Transformers

In concomitanza con l’uscita del quarto film della saga, emergono le storie più assurde dei fan di tutto il mondo, compreso quest’uomo cinese che colleziona gadget del franchise da oltre dodici anni.

Collezione di Transformers

Di collezionisti ossessionati ne abbiamo parlato a iosa, da chi colleziona reggiseni a chi, incredibile ma vero, conserva saliva di oltre 500 donne.
Il caso di Zhang Wei è meno inquietante del sopraccitato, ma si può comunque classificare come vera a propria ossessione: l’uomo colleziona da dodici anni diversi modelli di Transformers, arrivando a spendere sinora oltre 30 mila dollari per 380 gadget. (altro…)

Porta la polizia in tribunale; rivuole la sua collezione porno

Un uomo di Bristol (UK) di 59 anni ha portato in tribunale la polizia per poter riavere la sua enorme collezione di video e immagini per adulti.

Porta la polizia in tribunale; rivuole la sua collezione porno La polizia aveva arrestato tre volte Anthony Gerrard con l’accusa di possesso di immagini illegali (di minori), sequestrando in tutto sei computer.

Lo scorso luglio, il giudice distrettuale David Parsons si è trovato a favore della polizia, ma il signor Gerrard è ricorso nel tentativo di riottenere i suoi computer – contenenti, in totale, 888 gigabyte di film per adulti e migliaia (2,5 gigabyte) di immagini pornografiche di adulti.

All’udienza d’appello anche il giudice Julian Lambert si è trovato a favore della polizia ed è stato respinto il ricorso del signor Gerrard. La legge stabilisce che non si possono separare le immagini in questione da dove sono archiviate.

Anche se sono state trovate 11 immagini illegali su quattro degli hard disk, queste sono state scaricate da parti dei computer che non sarebbero state accessibili dal signor Gerrard senza strumenti o tecniche speciali.
Hanno stabilito quindi che, probabilmente, le immagini in questione sono state scaricate inconsapevolmente; Gerrard ha infatti dichiarato: “Non sono interessato alla pedo-pornografia”.
“Non credo sia giusto che tengano i miei computer quando non ho fatto nulla di illegale”, aggiunge. “Mi sono costati duemila sterline in totale”.

La polizia non poteva in ogni caso restituire gli hard disk contenenti le immagini pedo-pornografiche in quanto diventerebbe distribuzione di materiale illegale – è impossibile cancellare del tutto qualcosa da un computer.

Collezione di Saliva

Collezionava la saliva di più di 500 giovani donne, arrestato!

Collezione di SalivaUn 55enne disoccupato Giapponese è stato arrestato a Tokio dopo che gli agenti di polizia hanno scoperto nel suo appartamento un’autentica collezione di saliva proveniente da più di 500 giovani donne e ragazzine

Il signor Toshihiko Mizuno era stato sorpreso nel Dicembre scorso mentre si avvicinava a due bambine di 9 e 10 anni per chiedere loro un campione di saliva, per presunti scopi di ricerca.

In seguito a tale fatto nell’abitazione del’uomo erano stati scoperti campioni di saliva di centinaia di donne oltre che foto e riprese di alcune di questa intente a sputare.

Sebbene non esista un reato penalmente perseguibile per una mania del genere, il signor Toshihiko è stato condannato ad un anno di reclusione o al pagamento di più di 12,400 dollari con l’accusa di “indecenza pubblica”.

Quando fermò per strada le due bambine, le filmò mentre sputavano in una provetta e chiese anche che aprissero la bocca per poter riprenderne l’interno e la lingua.

La polizia è convinta che questa mania nasca da una voglia di poter soddisfare i propri bisogni sessuali.

I giornali affermano che il depravato fosse in possesso i più di 500 campioni di saliva proveniente dall’incontro a Tokyo e dintorni con più di 4000 ragazze, molte delle quali minorenni, sono stati trovati anche 26 filmati in cui compaiono più di 200 donne.

Schifosa la perversione, schifoso l’uomo!

Stephen Parkes - La più grande collezione di Puffi

Stephen Parkes, il più grande collezionista di Puffi

Stephen Parkes è un uomo che per più di 30 anni ha passato la sua vita a collezionare gadgets dei Puffi e che finalmente quest’anno ha ottenuto la più grande soddisfazione a cui potesse aspirare, aggiudicandosi il Guinness World Record.

Stephen Parkes - La più grande collezione di Puffi

Il simpatico collezionista è nato e cresciuto a Mapperley e ha iniziato a collezionare Puffi all’età di 10 anni, quando li vide in vendita presso una stazione di servizio vicino casa di sua nonna.

Oggi dopo moltissimi anni l’uomo è in possesso di 1070 oggetti dei puffi ed è entrato di diritto nel grande libro dei record.

“Quando ero piccolo, i miei genitori ed io andavamo tutti i fine settimana a trovare mia nonna e ho iniziato a collezionare i miei puffi durante i viaggi verso casa sua” – racconta Parkes, 44 anni.

Stephen Parkes - La più grande collezione di PuffiStephen Parkes - La più grande collezione di Puffi

“Oggi continuo a collezionarli, anche se ovviamente non sono più presenti nelle stazioni di servizio e non sono neanche più molto popolare in Inghilterra. Molti modellini infatti mi arrivano dalla Francia e dall’Australia.”

Il signor Parkes, che ora vive a Londra, confessa di avere anche alcuni pezzi rari, realizzati per la promozione di alcuni brand. Secondo le sue stime, il pezzo più raro e costoso è quello del Puffo Gloria Milk, del valore di oltre 1000 euro.

Mitsugu Kikai

Il più grande fan di Super Mario al mondo – Mitsugu Kikai

Mitsugu KikaiMitsugu Kikai, un ragazzo di 25anni proveniente da Tokyo, in Giappone, ha ricevuto il titolo di più grande fan di Mario Bros per la sua gigantesca collezione di oggetti dedicati al personaggio creato dalla Nintendo.

La casa di Mitsugu è completamente invasa da piccoli pupazzetti raffiguranti tutti i personaggi appartenenti al videogioco: Mario, Luigi, Yoshi, Maby Mario, Bowser e tutti gli altri, per un totale di 5400 oggetti.

D’altronde non può che essere una coincidenza il fatto che Mitsugo sia nato proprio lo stesso anno in cui la Nintendo rilasciò il primo gioco dedicato al baffuto idraulico.

La collezione è iniziata quando il ragazzo era ancora un bambino i suoi genitori gli comprarono una tazza di Super Mario. Da allora la collezione si è arricchita sempre più diventando negli anni la più ampia al mondo.

“Non ho mai avuto intenzione di diventare il più grande collezionista di Mario al mondo ma l’ho sempre amato fin da quando era un bambino e così la mia collezione è cresciuta spontaneamente. Oggi credo che non si possano trovare più oggetti di Mario in un unico luogo come nella mia stanza.” – racconta fieramente Kikai.

Mitsugu KikaiMitsugu abita a Tokyo in un appartamento con due stanze delle quali una è interamente arredata per ospitare i migliaia di pupazzetti della sua collezione.

Altri oggetti invece non hanno trovato posto e sono dovuti rimanere a casa dei genitori.
Ugualmente impressionante non credete?

La più grande fan collezionista di Topolino

Janet Esteves – La più grande fan collezionista di Topolino

Il suo nome è Janet Esteves ed è considerata la fan numero uno di Topolino al mondo dopo che le stata riconosciuta la più grande collezione di oggetti riguardanti il topo Disney.

La più grande fan collezionista di Topolino

Secondo quando certificato dal Guinness dei Primati la donna negli anni ha raccolto nella sua casa museo in Florida più di 2760 oggetti. Janet ha qualsiasi cosa di Topolino, giocattoli, ampolle di neve, portachiavi, pupazzi, videocassette, elettrodomestici, persino l’arredamento e i vestiti, tutto rigorosamente catalogato e messo in ordine.

La sua collezione iniziò negli anni 70′ quando Janet e il marito visitarono per la prima volta Disneyland durante la loro luna di miele. Il suo primo Mickey Mouse fu comprato proprio nel parco divertimenti, ma la collezione inizio veramente a crescere nel 1978 quando nacque la prima figlia della coppia.

La più grande fan collezionista di TopolinoLa più grande fan collezionista di TopolinoLa più grande fan collezionista di TopolinoLa più grande fan collezionista di TopolinoLa più grande fan collezionista di Topolino

Da quell’anno Janet iniziò a comprare per lei decine di pupazzi di Topolino, fino a quando realizzò che la sua era diventata ormai una collezione vera e propria.

Oggi, dopo quasi 40 anni Janet è diventata nonna ed è felicissima che anche i suoi nipoti siano innamorati di Mickey Mouse, così che la collezione possa continuare a crescere di giorno in giorno!

George Reiger - Il più grande collezionista Disney

George Reiger, il più grande collezionista Disney ha deciso di vendere la sua collezione

George Reiger è considerato da anni come uno dei più grandi collezionisti di oggettistica Disney e con i suoi 2200 tatuaggi dedicati alla casa produttrice di cartoni animati è anche considerato il più grande fan Disney di tutti i tempi.

George Reiger - Il più grande collezionista Disney

La sua casa è completamente tappezzata di oggetti, utensili, mobili, disegni pupazzi e cassette dei cartoni animati Disney e anche il suo corpo è interamente ricoperto dai personaggi Disney.

Ma da qualche settimana la situazione sembra essere cambiata e George ha deciso di cambiare vita.

Dopo aver conosciuto Kathleen, una donna di 48 anni di Miami, l’uomo ha deciso di vendere tutta la sua enorme collezione, di farsi cancellare tutti i tatuaggi raffiguranti i personaggi Disney e di trasferirsi Florida con la sua nuova partner.

George Reiger - Il più grande collezionista DisneyGeorge Reiger - Il più grande collezionista DisneyGeorge Reiger - Il più grande collezionista DisneyGeorge Reiger - Il più grande collezionista DisneyGeorge Reiger - Il più grande collezionista Disney

I due si sono conosciuti proprio durante una convention dedicata a Disney a Cape Canaveral in Florida.

Da quando l’ho conosciuta, mi fa sentire come un bambino.” – racconta Reiger – “Sono completamente innamorato.”

Secondo lo steso Reiger, i tatuaggi e gli oggetti Disney per moltissimi anni hanno sopperito alla mancanza di vere attenzioni, nascondendo la solitudine. Ma ora che ha trovato una donna, dice di non averne più bisogno.

“Non voglio mai più vedere queste cose, ora ho una nuova vita e voglio ricominciare tutto da capo.”

L’uomo ha in programma di trasferirsi a Miami per vivere con la nuova compagna e progetta di sposarsi il prima possibile.

Non mi resta che augurargli tutto il bene del mondo, anche se è davvero un peccato che venda tutto.