Fa scappare il criceto della fidanzata perché geloso di lui

Un fidanzato geloso ha liberato e fatto scappare il criceto della ragazza dopo che quest’ultima gli ha confessato di amare l’animaletto domestico più di lui.

Fa scappare il criceto della fidanzata perché geloso di lui Andrew Walsh, 30 anni, da tempo chiedeva a Julie Hanson – la fidanzata – di provare a ravvivare il loro rapporto.

Quando una sera l’ha vista al bingo con la madre ha pensato di approfittarne per irrompere a casa sua; così, dopo aver scassinato la porta, ha liberato Harry il criceto.

Quando Julie è tornata a casa ha trovato la porta di casa aperta e si è accorta subito che la gabbietta del criceto era aperta.

L’uomo ha confessato di aver liberato Harry in quanto era geloso del legame emotivo che Julie aveva con lui.

Vivere come un criceto? Ora è possibile, grazie a Villa Hamster

Nasce da un’idea dell’artista e scenografo francese Yann Falquerho epermette a chi vi alloggia di vivere un’esperienza molto particolare.

Sto parlando del Villa Hamster, un albergo situato a Nantes in Francia, dove gli ospiti possono scomodamente alloggiare in una stanza arredata e pensata per somigliare il più possibile ad una gabbia da criceti.

Il 42enne ha sempre pensato che l’industria alberghiera non avesse mai prestato troppa attenzione alla nicchia costituita dal modus vivendi degli animali in gabbia e per questo nel 2009 ha deciso di aprire lui stesso un hotel che soddisfasse finalmente questa parte di mercato inesplorata.
Da allora l’albergo è diventato molto famoso e il suo successo è stato riconosciuto a livello internazionale.

Il prezzo per una notte a Villa Hamster sono di circa 150 euro, anche se la domanda crescente ha fatto lievitare il prezzo anche a cifre maggiori in periodi di grossa affluenza

Abbiamo avuto moltissimo successo on questa piccola casetta. E’ tutto merito del concettyo di immedesimazione dei clienti, che vogliono provare per una volta a sentirsi come dei criceti in gabbia.

All’interno dell’albergo è presente una grossa ruota per criceti, a grandezza umana, per dormire è presente un’enorme letto in paglia di fieno. Il cibo (rigorosamente semi) è servito in piccole ciotole appese al soffitto, mentre l’acqua è accessibile tramite un tubo.

Nonostante questo la stanza è dotata anche di un televisore a schermo piatta e servizio wifi.

Falquerho è così soddisfatto del successo del suo albergo, che sta già pensando di replicare l’albergo con habitat di un altro animale. Un cane o un gatto i più gettonati.