Restituisce i soldi a un negozio dopo 12 anni

Rapinatore restituisce i soldi a un negozio dopo 12 anni

Un ex tossicodipendente che ha rapinato un negozio di alimentari più di dieci anni fa ha chiesto perdono dopo aver restituito il denaro che aveva rubato con una lettera di scuse.

Keosavanh Xayarath è stato minacciato con una pistola da un uomo nel suo negozio di Nashville (Tennessee, USA) circa 11-12 anni fa.
Il criminale, tormentato dal rimorso, è tornato qualche giorno fa nel negozio che aveva rapinato per restituire i 300 dollari che aveva rubato, lasciando anche una lettera.
“Ha insistito molto che li accettassimo”, ha detto il figlio del negoziante.

Restituisce i soldi a un negozio dopo 12 anni

“Sono un tossicodipendente. Circa 11 o 12 anni fa ho rapinato questo negozio con una pistola. Non faccio più uso di sostanze stupefacenti e sento di dovermi scusare con le persone che ho ferito in passato. Sono venuto nel vostro negozio verso le 9 o le 10 nel 2002 o nel 2003 e ho preso un pacco da 10 birre e chiesto un pacchetto di sigarette, e quando si è aperta la cassa per il resto ho tirato fuori la pistola e ho preso circa 300 dollari e poi sono corso via con un’auto bianca.
Spero che possiate accettare questi soldi e perdonarmi.
Che la pace sia con voi.
Anonimo”

La foto della lettera è stata pubblicata su Instagram dove ha ricevuto riscontri positivi.
“È molto stimolante e ci ricorda che ci sono molte persone buone a questo mondo”, ha detto il negoziante.
“Alla persona anonima, vorremmo dire che lo perdoniamo e lo ringraziamo per la lettera. Non ci importa dei soldi. Siamo stati molto più ispirati dal tuo gesto. Spero che tu possa trovare pace e fortuna nella tua vita. I migliori auguri!”.

Termiti mangiano i risparmi di una pensionata

Termiti mangiano i risparmi di una pensionata

Termiti mangiano i risparmi di una pensionata Un’anziana donna cinese si è ritrovata una brutta sorpresa quando ha scoperto che le termiti hanno letteralmente mangiato i suoi risparmi.

La donna, che non è stata identificata, aveva ricevuto una cifra pari a circa €50.000 dai suoi figli, che ha deciso di conservare in un cassetto nella sua abitazione invece di depositarli in banca.

Sei mesi dopo è andata a riprenderli ma quello che ha trovato sono stati solamente pezzi di carta mangiucchiati dalle termiti.

Disperata, la signora ha portato i pezzi di carta in banca sperando che potesse recuperare il denaro danneggiato.

Fortunatamente sono stati in grado di recuperare circa €40.000; per i rimanenti €10.000, però, non c’è stato niente da fare.