Cucina e mangia il proprio dito perso in un incidente

David Playpenz, dopo aver perso un dito e parte della mano in un incidente motociclistico, si è portato a casa la parte amputata, cucinandola e mangiandosela, tenendo le ossa come souvenir.

I chirurghi, dopo l’incidente, hanno detto a Playpenz che avrebbero dovuto amputargli un dito. L’uomo – di Colchester, Essex (USA) – ha chiesto se poteva portarlo a casa con sé dopo l’intervento, ricevendo il consenso dei medici.
Cucina e mangia il proprio dito David spiega che è sempre stato curioso del cannibalismo e di conoscere il sapore della carne umana ma mangiare la carne di altre persone è illeale, così ha deciso di soddisfare la sua curiosità mangiandosi il proprio dito.
Non è stata solo la curiosità però: “So che sembra pazzesco ma non l’ho fatto solo per curiosità”, ha detto. “Il dito era una grossa parte di me, troppo grande da perdere. Ho deciso di farlo e di tenere le ossa dopo aver mangiato la carne, in modo da non perdere una parte di me“.

Dopo due giorni di recupero, David è andato nella sua cucina a cucinarsi il dito. Per assicurarsi di non danneggiare le ossa ha deciso di bollirlo invece di friggerlo o arrostirlo e non ci ha aggiunto né sale né salse per assaporare il vero sapore della carne.

David, che ha anche pubblicato una foto del dito cucinato nel suo profilo Facebook, assicura che è stata una cosa che non si ripeterà.

Dito attaccato allo stomaco!

Si taglia il dito, i medici glielo attaccano allo stomaco per farlo ricrescere

Dito attaccato allo stomaco!I medici cinesi hanno recentemente salvato un uomo dall’amputazione del suo dito medio attaccandoglielo allo stomaco.

E’ questa la stramba notizia medica che arriva dall’oriente. Un equipe di medici specializzati in chirurgia, ha adoperato questa nuova tecnica per riuscire nel tentativo di salvare il dito del malcapitato dall’amputazione certa.

Wang, un lavoratore di Liayang, nella provincia di Lianing aveva reciso il suo dito media con una sega elettrica.

Giunto d’urgenza in ospedale, i medici gli hanno diagnosticato una completa recisione del muscolo e della pelle.

Il dottor Huang Xuesong, ha così deciso di intraprendere una strada alternativa e rischiosa che se portata a termine con successo avrebbe potuto evitare al signor Wang l’amputazione definitiva del dito.

Così, insieme alla suo gruppo, il chirurgo ha attaccato il dito dell’uomo al suo stomaco in modo tale che i muscoli e la pelle potessero ricrescere con l’aiuto di tessuti sani.

Tale tecnica è utilizzata per ripristinare la circolazione sanguigna nel dito e favorire la ricrescita delle cellule perse.

A pochi giorni dall’operazione, i medici affermano che i tessuti del dito del paziente hanno reagito positivamente,  molto probabilmente Wang non dovrà perdere l’uso del dito medio e potrà tornare al suo lavoro come se nulla fosse mai accaduto.