professoressa

I 10 insegnanti che avreste voluto (forse) come maestri di vita

professoressa

Tutti noi abbiamo avuto una maestra strana, un professore stronzo, un’ insegnante figa, quella stordita, il quasi-maniaco, il centenario, l’orrido, il giovane… insomma, nelle scuole ci lavorano le peggio persone e abbiamo dovuto sperimentarlo sulla nostra pelle. Personalmente comunque, penso mi sia mancata l’esperienza del prof spacciatore o quella della professoressa disinibita, quindi…fatemi sognare! Godiamoci la top ten degli insegnanti più fuori di testa!

1. La vita è un brivido che vola via

Nella Korea del Sud le chiacchiere stanno a zero: esiste un miglior modo di insegnare la fugacità della vita se non quello di divorare davanti a una classe un piccolo e indifeso cricetino? Succedeva in un collegio di Jeongeup, tentacolare provincia sudcoreana, nel quale l’insegnante Yu, ha deciso di dare ai suoi allievi una piccola dimostrazione di cosa sia la morte, attraverso questo espediente inconsueto.

2. Motivare: lo stai facendo bene!

Il corpo docente della Central Texas elementary school ha deciso di fare una promessa agli studenti più meritevoli: gli scolari, una volta superati gli esami finali, verranno ricompensati con dei disgustosi ma succulenti spettacolini di cui i professori stessi, garantiscono, saranno i protagonisti: qualcuno ha giurato di baciare un bulldog, qualcun altro un maialino della guinea… la più avventata ha promesso che avrebbe assaporato dei grossi e succulenti vermoni texani.
Il risultato? Nessun bocciato! Volete mettere la soddisfazione di vedere la vostra insegnante strafogarsi di lombrichi?

Un verme al giorno leva il bocciato di torno
Un verme al giorno leva il bocciato di torno

3. Il Walter White del North Carolina

Di giorno maestro alle elementari, di notte produttore di metanfetamina insieme alla moglie, anche lei insegnante.
I due sono stati arrestati; resta da capire se lei fosse effettivamente specializzata in chimica (alla Heisenberg) o se si occupasse solamente di fare “mambassa” di attrezzi nel laboratorio della scuola.

4. Performance femministe all’università

La professoressa di teatro della Queen Mary University ha shockato i suoi studenti mostrando loro un video che la riprendeva nell’atto di infilarsi i più svariati oggetti proprio lì, dove non batte il sole. Tra tutti gli oggetti il più sensazionale è stato un coltello che “impugnato” dalla parte del manico veniva poi abilmente adoperato per affettare dei pomodori.
Le dichiarazioni degli allievi, raccolte dopo la somministrazione del filmato, sono tutte riassumibili in una parola: “Perchè??”

5. I got a hangover!

Il primo giorno di lavoro come insegnante, dell’americana Lorie Ann hill (49 anni), è stato decisamente anche l’ultimo. La donna si è presentata alla sua prima lezione ubriaca e “dimentica” dei pantaloni. Verso le 9 è stata trovata da un collega svenuta su una cattedra, e poi gentilmente accompagnata all’esterno. Andrà meglio domani… cheese!

6. Eccessi di zelo

Nove scolaretti della Forge Valley Community sono stati condotti urgentemente in ospedale (con tanto di ambulanza e mobilitazione di tutta la scuola), su ordine del loro premuroso insegnate, convinto che avessero ingerito pasticche di ecstasy.
I ragazzi stavamo mangiando caramelle alla menta.

ecstasy-alla-menta
Dolcetto o Ecstasy?

7. 50 sfumature di professoresse stordite

Ricordate la felicità mista a noia del momento in cui la vostra insegnante prendeva il televisore più piccolo del mondo e ci caricava sopra il VHS più consumato della storia?
Beh in West Virginia gli studenti hanno voluto osare e hanno richiesto di poter guardare il film “50 sfumature di grigio”. La professoressa, che evidentemente non legge giornali, non ha un computer né una televisione, ha acconsentito, salvo poi rimanerci quasi secca dopo aver capito quale fosse la trama. (s)Fortunatamente un collega è entrato in aula e ha interrotto quell’importante momento formativo.
La docente ha ricevuto un premio per la sua genialata.

Lisa McElroy invia link porno agli studenti
Lisa McElroy – Professoressa universitaria ed ex concorrente di “Who wants to be Millionaire”

8. Epic fail… ?

Si sarà pure laureata ad Harvard, ma Lisa McElroy tanto furba non si è dimostrata.
La professoressa universitaria ha inoltrato ai propri studenti della Drexel University il link a un video pornografico, preceduto da un invito ad aprirne i contenuti, al fine di scaricare del materiale interessante per gli studi e la crescita di ognuno.
Certamente gli studenti avranno trovato gli argomenti decisamente più appassionanti dei soliti paper, ma la professoressa purtroppo è stata sospesa.

9. Carrambate Messicane

Un gruppo di scolari messicani si è trovato ad assistere a una scena inaspettata, quando durante una tranquillissima lezione ha visto una donna sconosciuta catapultarsi in classe e attaccare la loro insegnante, accusandola di essere stata a letto con suo marito. I ragazzi, preoccupati, sono corsi a cercare aiuto dagli altri professori, mentre le due donne avevano iniziato un vero e proprio combattimento.
Gli insegnanti, una volta sul posto, si sono fermati a guardare lo spettacolo, girando video e scattando foto sotto gli occhi sbigottiti degli studenti.

10. Professore mette a rischio la sua vita per sventare una sparatoria

Brady Olson è stato definito eroe da alunni e colleghi, grazie alla sua prontezza durante una sparatoria avvenuta per mano di un giovane, armato, al liceo Thurston (Washington).
Era lunedì mattina, quando gli studenti hanno cominciato a postare su twitter di aver sentito uno sparo all’esterno dell’istituto; i ragazzi non sanno che mentre loro seguono le lezioni fuori c’è chi sta lottando per proteggerli. Brady infatti (insegnante di educazione civica), è riuscito a bloccare la minaccia e a disarmare il giovanissimo “pistolero”, che stava per fare il suo ingresso dal retro della scuola.

Amanti del cioccolato? Non se non avete mai sniffato cacao (1)

Amanti del cioccolato? Non se non avete mai sniffato cacao

Non avete una vera dipendenza dal cioccolato se non l’avete mai sniffato.

Amanti del cioccolato? Non se non avete mai sniffato cacao (1)

Esatto, è possibile sniffare il cioccolato! Ci ha pensato il maestro del cioccolato Dominique Persoone; ispirato da un congegno usato dal nonno per inalare tabacco, nel 2007 ha creato questo aggeggio per una festa dei Rolling Stones, che consiste in una piccola catapulta con due specie di cucchiaini che gettano il cacao direttamente nelle narici.

(altro…)

Ceneri funerarie scambiate per droga e confiscate per un anno

Le autorità del Michigan hanno custodito come prova schiacciante per un caso di spaccio le ceneri di due defunti.

Ceneri confiscate e scambiate per droga

Dopo un raid risalente al 26 giugno 2013, la polizia di una cittadina del Michigan ha confiscato a tale Kiel Howland quelli che sembravano due sacchetti contenenti una grossa quantità di sostanze stupefacenti.

Quegli oltre 60 grammi di polvere che sono costati all’uomo una condanna per spaccio, mentre in realtà, dopo un anno di reclami dalla stessa famiglia, si sono rivelati essere i corpi dei defunti nonni del signor Howland. (altro…)

Ladro confonde delle ceneri umane per della cocaina rubandole

Ladro confonde delle ceneri umane per della cocaina rubandole

Un ragazzo di 28 anni, dopo aver deciso di andare a rubare nella casa dei suoi vicini, ha confuso le ceneri di un cadavere per della cocaina.

Ladro confonde delle ceneri umane per della cocaina rubandole

William ‘Billy’ Cantrell non si era accorto che sulle ceneri della madre del suo vicino di casa c’era un foglio di carta con su scritta la data di nascita, la data della morte, il nome e l’agenzia di pompe funebri, probabilmente perché non era del tutto sobrio.

Dopo aver rubato le ceneri e una Xbox, il ragazzo è tornato nella casa della nonna, la quale ha dichiarato che il ragazzo ha bisogno di aiuto e non deve essere semplicemente messo in galera.

Successivamente Cantrell è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato.

“Lo fa sembrare una cattiva persona il fatto che sia andato in quella casa e abbia rubato le ceneri di quella donna”, ha detto la madre del ragazzo. “Non sto dicendo che non è colpevole ma non sapeva cosa stava rubando”.

Genitori le vietano internet, lei droga i frullati (1)

I genitori le vietano internet dopo le 22, lei gli droga il frullato

Genitori le vietano internet, lei droga i frullati (1) A Rocklin, California, il 28 dicembre scorso una ragazza di 16 anni ha drogato i genitori per potersi connettere ad internet.

La ragazza (di cui non si sa il nome data la minore età), stanca di non poter navigare in internet dopo le 10 di sera, ha usato i sonniferi di un’amica (15 anni) a cui erano stati prescritti per far addormentare i genitori.

Genitori le vietano internet, lei droga i frullati (2)

Gli è sembrato strano che la figlia si offrisse di andare a comprar loro dei frullati ma inizialmente non ci hanno fatto molto caso, così il papà ne ha chiesto uno al cioccolato, mentre la mamma uno alla vaniglia. Quando li hanno assaggiati hanno sentito che avevano un sapore piuttosto strano ma, nonostante non ne abbiano bevuto nemmeno metà, è bastato per farli addormentare profondamente e permettere così alla ragazza di connettersi ad internet.
I genitori si sono svegliati il mattino seguente un po’ confusi e non ricordando esattamente cosa fosse successo la sera prima, così si sono sottoposti ad un test antidroga, anche perché non era la prima volta che succedeva: la madre afferma che c’è stato un altro episodio simile.

Le ragazze hanno ammesso alla polizia di aver messo dei sonniferi nelle bevande e sono state così arrestate e portate in un carcere minorile.

Kelly, la donna che mangia solo patatine al formaggio da 30 anni

Kelly è una giovane donna di 34anni americana protagonista del programma televisivo shock Freaky Eaters.

Tale programma in onda in america, mostra ai telespettatori i più gravi casi di disturbi alimentari del paese e cerca di combatterli e risolverli aiutando chi ne è affetto.

kelly, patate al formaggio

Kelly da quando aveva appena 4 anni, mangia tutti i giorni solo ed esclusivamente patate ricoperte al formaggio. Una pietanza che per quanto possa essere buona, la porta ogni giorno ad immagazzinare nel suo corpo 8000 calorie , per un totale di 176 grammi di grasso, 23 volte la quantità media per un americano

“La mia dieta consiste in patatine e formaggio, ogni giorno, ad ogni pasto, da circa 30 anni. Colazione, pranzo, cena. Cercare di variare e aggiungere nuove verdure e pietanze alla mia dieta è stato traumatico per me.” – dichiara la donna al programma.

Il suo disturbo è nato circa 30 anni fa, quando un giorno la madre, ordinò dal fast food delle patatine fritte ricoperte di formaggio. Da allora la piccola Kelly, pensò che non avrebbe voluto più mangiare altro e così effettivamente è stato.

“Per me è molto più di un cibo, è come se fosse crack” – conclude la donna.