Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (1)

Patrick Brysbaert, l’avvocato più eccentrico del mondo

Quasi tutti gli avvocati di una certa importanza generalmente indossano occhiali sportivi, vestiti alla moda ed eleganti e si muovono a bordo di costose e potenti macchina, ma non Patrick Brysbaert, l’avvocato più eccentrico del mondo.

Patrick, con la sua cresta da Mohawk, i suoi multipli piercings e i suoi pantaloni in lattice si è guadagnato questo appellativo tra i suoi amici e colleghi, tanto da diventare famoso in tutto il mondo.

Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (1)Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (2)Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (3)

“Gli avvocati dovrebbero osare di più e far vedere cosa c’è sotto le loro toghe. Rappresentiamo l’intera società, ovvero anche le persone un po’ diverse dal solito, come me.” – afferma Patrick.

Vent’anno fa, l’uomo sarebbe assomigliato a qualsiasi altro avvocato al mondo, poi però decise di abbandonare il suo lavoro e il suo stile di vita, in seguito alla fine di un rapporto amoroso e iniziò a lavorare in un cafè ad Antwerp, in Belgio. Durante questo periodo di “pura libertà”, l’uomo ha rivoluzionato il suo modo di vedere il mondo e se stesso. Dapprima si è fatto tatuare tutta la schiena, poi ha iniziato con le braccia e sono spuntati anche i primi piercing sul volto, infine il taglio di capelli, che ha completato il processo di trasformazione.

Ma proprio nel momento di massima espressione della proprio libertà, l’uomo si è accorto che il sua vecchia professione era ancora nei suoi pensieri e così, 10 anni dopo, eccolo di nuovo in uno studio legale, in ginocchio, per cercare di riavere il suo vecchio lavoro.

“E’ stata la cosa più faticosa della mia vita” – ha rivelato – “decisamente più faticoso di quando ho ammesso per la prima volta di essere omosessuale.”

Inutile stare qua a raccontarvi le espressioni dei vecchi colleghi, che lo hanno visto tornare al lavoro completamente diverso e d’altro canto lui stesso ha deciso di non pensare troppo alle dicerie che si susseguono alle sue spalle in ufficio.

Anche i clienti non sembrano avere problemi con l’aspetto di Patrick, per loro l’importante è che il lavoro venga fatto bene, il resto non è rilevante.

E voi, vi fareste mai rappresentare da un uomo come lui?

Etienne Dumont

Etienne Dumont, l’eccentrico critico Svizzero

Etienne Dumont è un critico di cultura e d’arte di un giornale Svizzero con sede a Ginevra, il Tribune de Genève, che ha deciso di trasformare il suo stesso corpo in un’opera d’arte.
Etienne Dumont

E’ innegabile nascondere che il suo aspetto è altamente eccentrico dagli occhialetti da aviatore, passando per i suoi tatuaggi coloratissimi, fino ad arrivare ai molteplici buchi o protesi che ha in tutto il volto.

L’uomo sulla fronte ha corna lunghe 8 centimetri, sulle orecchie dei dilatatori larghi altrettanto, poi altre protesi sul naso, alcuni piercings, il viso tutto tatuato con moltissimi colori e sopra il mento forse la cosa più impressionante, un enorme buco dal quale è possibile vedere tutta l’arcata dentale inferiore.

Etienne Dumont

Dumont afferma che il suo primo tatuaggio venne fatto nel 1974 e che da allora il suo corpo è stato un evoluzione continua, un continuo esperimento che l’ha portato a ricoprire l’intero corpo con l’inchiostro.

Se volete leggere i suoi articoli, questo è il sito del giornale in cui scrive. Ce lo vedete voi Sgarbi conciato in quel modo?