Colleziona immagini di donne che fanno sesso con animali

Colleziona immagini di donne che fanno sesso con animali

Nella collezione di immagini porno di un uomo sono state trovate 405 foto di donne che fanno sesso con animali, inclusi cavalli, cani, un serpente, una tigre e un elefante.

Colleziona immagini di donne che fanno sesso con animali Stephen Thresh, 47 anni, non è interessato al sesso tra uomini, ma ha dichiarato alla Polizia che non ha alcun disturbo.

Ma la notizia più incredibile è che, il signor Thresh, dopo aver visualizzato un messaggio falso che diceva “Law enforcement authorities are have been informed” (“Le forze dell’ordine sono state informate”), comparso sul monitor ricercando sul web siti pornografici con animali, è andato dalla Polizia a chiedere spiegazioni, portando con sé il suo computer.
La Polizia ha controllato il PC e ha trovato le immagini; il signor Thresh, di Lee Street (Hull, UK), ha ammesso di essere in possesso di immagini pornografiche estreme.

Pensava che la Polizia lo stesse controllando ma è stato solamente vittima di un virus di internet“, ha dichiarato l’ufficiale Dc Adrian Adamson. “La cronologia di navigazione mostra la natura del suo interesse. Non siamo riusciti a capire se la tigre nella foto fosse viva o magari sotto sedativo ma l’elefante sembrava essere vivo”.

Vincent, bambino elefante

Il bambino elefante – Vincent Oketch

Un bambino di 10 anni sta combattento tra la vita e la mortde dopo che una rara malattia ha colpito le sue gambe, facendole diventare grandi come quelle di un elefante.

Vincent, bambino elefante

Vincent Oketch è affetto da un problema linfatico che gli provoca la spropositata crescita delle gambe, tale malattia, unita ad un sospetto di elefantiasi fa in modo che i suoi arti inferiori siano così deformi da non permettergli neanche di camminare normalmente.

La deformità è tale da avergli provocato anche gravi danni al bacino e delle fratture alle ginocchia

I medici sono molto preoccupati, dicono che probabilmente sarà necessario amputare entrambe le gambe del piccolo Vincent per permettergli di vivere.

Il chirurgo Isaac Osire, attivo nella cura dei bambini provenienti dai villaggi poveri dell’Uganda, ha affermato di essersi già messo in contatto con un equipe di esperti Britannici per cercare di salvare la vita del bimbo.

Purtroppo i genitori sono poveri e non hanno mai avuto i soldi necessari per portare il figlio alla clinica dove avrebbero potuto curarlo in tempo.

La vita per Vincent è tutt’altro che facile. Oltre alle difficoltà motorie, si aggiunge anche la cattiveria degli altri bambini che lo prendono in giro in continuazione.

Ora si spero che qualcuno possa aiutare la famiglia a sostenere i costi dell’operazione, in caso contrario per il piccolo Vincent potrebbe anche non farcela.

cacca di elefante allo zoo

Zoo di Praga vende sterco di elefante come souvenir

A Praga c’è odore di novità, ma non si tratta di un buon odore, infatti parliamo dello Zoo della città, dove la compagnia che gestisce la struttura ha deciso di mettere in vendita gli escrementi degli elefanti ai visitatori, come souvenir.

Ebbene si, allo Zoo di Praga sembra che abbiano trovato il modo di trasformare il famoso modo di dire “cagare soldi” in realtà.

cacca di elefante allo zoocacca di elefante allo zoo

Ogni barattolo di sterco da 1.5kg sarà venduto a 70 corone, 3 euro circa. L’idea appartiene al direttore dello Zoo Miroslac Bobek e che voi ci crediate o meno, si sta rivelando un vero successo!

I barattoli di sterco sono stati introdotti nel negozio solo un mese fa e al momento venduti solo nei fine settimana, ma visto il successo si è già deciso di estendere la vendita a tutta la settimana. I primi dati di vendita dicono che sono stati venduti più di 200 barattoli di cacca ogni settimana, molti di questi a giardinieri Cechi che lo usano come fertilizzante.

Lo zoo di Praga non è il primo a vendere escrementi di elefante, a Vienna infatti questa pratica è diffusa da anni. Il signor Bubek però ha già fatto sapere che se le vendite continueranno a crescere potranno essere introdotti escrementi di altre specie animali.

Di sicuro gli elefanti non li lasceranno senza scorte, dato che producono in media dai 140 ai 180 chilogrammi di sterco al giorno.

Huang Chuncai - L'uomo Elefante Cinese

Huang Chuncai – L’uomo che sembra sciogliersi come la cera a causa di un tumore

L’uomo che vedete si chiama Huang Chuncai ed è stato recentemente operato per la seconda volta al volto per poter ridurre la massa tumorale che da anni lo deturpa.
Huang Chuncai - L'uomo Elefante Cinese

Huang proviene da un remoto villaggio a sud della Cina  dove vive con la madre, il padre e 2 fratelli, ed è diventato tristemente famoso per il suo problema. Il suo volto è completamente ricoperto da una massa tumorale pesante decine di chilogrammi.

Per chi lo vede per la prima volta, l’impressione sembra proprio quella di un uomo che si scioglie come un cerino incandescente. La più striste realtà invece ci fa capire che Huang è terribilmente affetto da una malattia che gli fa cadere la pelle sotto il suo stesso peso.

Già alcuni mesi fa l’uomo si era sottoposto ad un intervento all’Ospedale di Guangzhou, in cui erano stato rimossi 10 chilogrammi di massa tumorale. Ora il 32enne cinese ha affrontato la seconda operazione grazie alla quale il tumore si è ridotto di altri 4.5 kg.

Huang soffre di Neurofibromatosi, una malattia genetica che colpisce la crescita e lo sviluppo dei tessuti nervosi.

Huang Chuncai - L'uomo Elefante CineseHuang Chuncai - L'uomo Elefante CineseHuang Chuncai - L'uomo Elefante CineseHuang Chuncai - L'uomo Elefante CineseHuang Chuncai - L'uomo Elefante Cinese

Il tumore che gli deturpa il volto iniziò a crescere quando Huang aveva appena 4 anni. Da allora la massa non ha più smesso di crescere, fino a diventare un enorme tumore da 23 kg che gli ha impedito di vedere con l’occhio sinistro e che gli ha spostato l’orecchio fino all’altezza della spalla, deformandogli anche la spina dorsale.

In Cina Huang è conosciuto da tutti come l’ “Uomo elefante della Cina” e proprio questo è il nome del documentario che nel 2008 l’ha visto protagonista per Channel 4.

Elefante passeggia per le strade di Zurigo

Elefante scappa dal circo è passeggia per le vie di Zurigo

Elefante passeggia per le strade di Zurigo

E’ stato un fine settimana turbolento per gli agenti di polizia di Zurigo, che per circa un’ora durante la giornata di Domenica hanno dovuto rincorrere un fuggitivo molto particolare, un elefante.

L’animale, appartenente ad un circo, sarebbe scappato dalla sua gabbia alle 7 di sera, quando i suoi padroni stavano cercando di trasferirlo dalla sua gabbia ad un caravan.

La femmina di elefante di 26 anni, chiamata Sabu, durante la sua passeggiata per la cittadina, ha visitato la famosa via dello shopping Bahnhofstrasse per poi avviarsi, con incredibile compostezza ed educazione verso il le rive del Lago di Zurigo, dove prima di essere recuperata da alcuni veterinari si è concessa anche un bagno rinfrescante.

Sabu appartiene al Knie Circus che si trova in queste settimane a Zurigo e che farà tappa nei prossimi mesi in molte altre città Svizzere.

(altro…)

Scoperto elefante parlante

elefante parlante

Un elefante parlante, della sud Corea, ha sorpreso gli scienziati! L’elefante vive in un parco di divertimento si chiama Kosik e ha 16 anni. L’elefante parlante riesce a dire, in lingua coreana, ben otto parole diverse come per esempio “sedersi”, “si”, “no” , “andar giù”… Il pachiderma emette i suoni umani utilizzando la bocca e la proboscide. Le analisi delle frequenze dell’elefante indicano l’incredibile somiglianza a quelle del proprio addestratore con una precisione ed accuratezza del suono della lingua umana che sfiora il 94%.