Mostra di water

Inaugurata mostra di water a Tokyo

Nel museo della scienza di Tokyo c’è spazio anche per una mostra sui water più strani.

Mostra di water

L’idea è nata per sensibilizzare i giapponesi sull’argomento “water e feci”, in quanto viene considerato volgare, quasi un tabu: per questo motivo è stata aperta fino al 5 ottobre una mostra in un museo della capitale.

Divisa in cinque padiglioni, si possono “ammirare” i gabinetti più bizzarri, tra cui una toilette spaziale dove è possibile far crescere piante, i diversi tipi di feci e come sono composti, il tutto circondati da un gradevole coro di tazze parlanti. (altro…)

Usa un bagno pubblico e viene morso da un serpente

Usa un bagno pubblico e viene morso da un serpente ai genitali

Usa un bagno pubblico e viene morso da un serpente Un uomo ghanese, dopo essere andato in un bagno pubblico nella Regione di Ashanti, si è seduto su un WC e un serpente l’ha improvvisamente morso ai genitali.

Kwabena Nkrumah non poteva di certo immaginare cosa lo stava aspettando quando è entrato in quel bagno. Un testimone ha detto che l’uomo è quasi svenuto dallo shock dopo essere riuscito a fuggire quando il serpente, che ha descritto come “grande e nero”, si stava preparando per un secondo morso.

Gridando “Serpente!” ripetutamente ha inoltre causato panico e presto anche le altre persone presenti hanno cominciato a correre.

Il signor Nkrumah è stato ricoverato in un ospedale locale ed è attualmente in convalescenza nella propria abitazione.

Gabinetto trovato in mezzo ad una strada trafficata

Gabinetto trovato in mezzo ad una strada trafficata

Probabilmente la Polizia di Chickasha (Oklahoma, USA) non ci ha creduto quando gli è arrivata una telefonata in cui un cittadino affermava di aver visto un gabinetto posizionato sul salvagente in mezzo ad un incrocio molto frequentato.

Gabinetto trovato in mezzo ad un incrocio

“Capita spesso che la gente getti l’immondizia ai lati delle strade ma questo è un gabinetto di porcellana”, ha affermato la Polizia, dopo averlo rimosso dall’intersezione. “Se l’avessero gettato da un veicolo si sarebbe danneggiato. Chiunque l’abbia posizionato lì l’ha fatto intenzionalmente, con cura”.

Sicuramente è stato messo lì volutamente da qualcuno, magari per fare uno scherzo o per vedere la reazione delle persone.

Water portiere in Giappone

Dal Giappone il Water che para i rigori

Dall’unione di due affermate aziende Giapponesi nasce l’invenzione che vi farà completamente impazzire, il Super Great Toiler Keeper il water che para i calci di rigore

Water portiere in GiapponeQuesta fantastica invenzione è già un cult tra le più grandi invenzioni di sempre Made In Japan ed è stata messa alla prova con l’aiuto di uno tra i più grandi giocatori di calcio giapponese di sempre, il neo “pensionato” Tatsuhiko ‘Dragon’ Kubo, attaccante della nazionale giapponese fino all’anno scorso.

Come potete notare dal video, neanche la potenza e la precisione di Cubo sono in grado di battere l’efficientissimo water portiere.

Il gabinetto è dotato infatti di due sensori posti ai lati della porta in grado di calcolare velocità, potenza e direzione della palla in pochi millesimi di secondo e di reagire di conseguenza parando con estrema sicurezza il calcio di rigore sputando contro la palla da calcio una piccola palla rossa.

L’idea nasce dall’unione di due aziende con lo stesso nome che pubblicizzano e producono prodotti completamente diversi.
I produttori di sanitari da bagno Toto e la società di scommesse Toto.

Serpente nel gabinetto

Bimba trova boa lungo 2 metri nel gabinetto di casa

Serpente nel gabinettoUna bambina di 7 anni è rimasta terrorizzata dopo aver trovato nel gabinetto dove stava andando a fare pipì, un boa lungo due metri.

La polizia di Hannover, in Germania ha fotografato il serpente quando ancora si trovava all’interno del water e prima ancora che riuscisse a scappare nuovamente dai condotti fognari.

La spiegazione che è stata data è che probabilmente l’animale apparteneva ad uno dei vicini
della famiglia e che sarebbe presumibilmente scappato tramite i condotti fognari, viaggiando alla ricerca di cibo.

“Le persone comprano questi animali selvatici quando sono piccoli, senza pensare che presto crescono e diventano più grandi di quello che una casa o una teca possa ospitare. Molti proprietari si spaventano e nel caso dei serpenti, cercano di sbarazzarsene buttandoli nel gabinetto.” – ha dichiarato un esperto.

Ora non so cosa ne pensate voi, ma se io abitassi nel vicinato non riuscirei più ad andare in bagno. Uno degli incubi più ricorrenti per una persona!

Il primo Museo delle Assi del Cesso

Il museo delle tavolette del cesso di Barney Smith

Barney Smith, un idraulico in pensione proveniente dal Texas, ha passato gli ultimi 30 anni della sua vita a decorare e collezionare assi da gabinetto, tanto da aprire il primo museo al mondo dedicato a questi oggetti.

Il primo Museo delle Assi del Cesso

La collezione del signor Burney iniziò circa 30 anni fa, quando per allestire i sanitari di un bagno si trovò a doverinstallare un’asse di legno. Da quel momento l’uomo iniziò a decorare e dipingere le assi con ogni sorta di oggetto creando nel tempo  ben 700 assi di ogni genere.

Da quando la moglie ha obbligato Burney ad andare fuori di casa, l’idraulico ha trasferito le sue opere d’arte nel garage, dove da alcuni anni, ha aperto un museo, il primo nel suo genere.

L’ispirazione per i suoi lavori nasce da ogni cosa che Burney fa nella sua vita; molte assi sono ispirate dai suoi viaggi, altre dalla sua professione, una è dedicata al suo 60 anniversario di matrimonio.

Burney non vende i suoi lavori proprio perché ogni asse significa qualcosa per lui, rappresenta un pezzetto della sua vita.

Le assi in compensato, vengono date all’89enne da un’azienda locale, mentre gli accessori usati per decorarle provengono da tantissime persone ed esperienze.

Nonostante i suoi quasi 90 anni Burney ha ancora tantissime assi che aspettano di essere addobbate, se quindi avete degli oggetti particolari e volete donarli all’arte, non esistate a contattarlo, sarà lieto di realizzarne una anche per voi!