Mui Thomas, la donna con il volto di cera

Quella che vedete nel video è Mui Thomas, una giovane donna affetta da una rara sindrome chiamata Harlequin Itchyosis, una condizione che rende la sua pelle estremamente secca, 14 volte più secca di quella di una persona normale portandola spesso ad avere infezioni e irritazioni cutanee che rendono tutta la pelle del suo corpo tirata e lucida, quasi come fosse fatta di cera.


(altro…)

Bimba Indiana convive con un nido di formiche nell’orecchio [con video]

Shreya-Darji-formiche

Shreya Darji, 2 anni, proveniente da Gujarat in India, soffre di una strana condizione che la porta ad espellere ogni giorno formiche morte dalle sue orecchie.

Il problema è nato ad Agosto, quando per la prima volta una formica è uscita dall’orecchio della bimba; da allora ogni giorno i medici sono costretti ad intervenire con pinze ed endoscopio per poter rimuovere gli insetti.

Da Agosto, i medici hanno già rimosso centinaia di formiche.

Shreya-Darji-formiche2

Purtroppo ad oggi nessuno è ancora riuscito a capire da dove arrivino le formiche e come fermare questo fenomeno. Tra i vari tentativi fatti per tentare di “guarire” Shreya c’è stato anche chi ha provato ad annegare le formiche utilizzando liquidi appositi per le orecchie, senza però ottenere risultati.

Shreya è anche stata sottoposta a numerosi controlli per cercare di capire se esista un nido o delle uova di formica per poter intervenire, ma al momento ancora non sono riusciti ad identificarlo.

Per fortuna al momento le formiche non hanno provocato danni irreversibili all’orecchio della piccola. Solo qualche problema di udito.

Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (3)

Uomo malato di Heavy Metal riceve pensione di invalidità

Ci sono casi in cui avere una passione sfrenata può portare dei vantaggi impensati e la storia che state per leggere è sicuramente uno di quei casi.

Roger Tullgren, proveniente da Hässleholm in Svezia, da 42 anni coltiva la sua passione per l’Heavy Metal al punto da essere diventata per lui una malattia che gli è valsa, grazie al giudizio unanime di tre psicologi, il certificato di invalidità per dipendenza da Heavy Metal.

Il suo interesse per la musica metal è iniziato nel lontano 1971 quando suo fratello gli portò un album dei Black Sabbath. Da allora Roger non ha più smesso di ascoltare quel genere di musica, facendosi anche crescere i capelli da head bang e facendosi tatuare alcuni teschi sul corpo.

Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (1)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (2)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (4)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (5)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (6)

Oggi Roger è autorizzato dall’azienda in cui lavora ad avere parte del salario pagato come pensione di invalidità, inoltre l’uomo ha il permesso di assentarsi dal luogo di lavoro durante le giornate in cui è impegnato nella visione di concerti live in giro per l’Europa.

Uomo bolla (3)

Lauw Tjoan Eng, l’uomo bolla

Uomo bollaHa 51 anni, proviene da Sawah Besar vicino Jakarta in Indonesia ed è affetto da una rara e terribile malattia della pelle che lo ha portato ad essere soprannominato “L’uomo Bolla”.

Il signor Lauw Tjoan Eng il cui intero corpo è ricoperto da tumori benigni e durante tutta la sua vita non ha mai avuto occasione di dare appuntamento ad una ragazza perché timoroso di terrorizzarla con il suo aspetto.

Addirittura lui stesso si rifiuta di guardarsi allo specchio per non rimanere spaventato dal suo stesso riflesso.

L’uomo ha iniziato a sviluppare la malattia quando aveva appena 5 anni e da allora le bolle si sono estese su tutto il corpo.

La condizione di Lauw ha fatto in modo che la sua vita trascorresse in una solitudine quasi totale. Nessuno infatti se l’è mai sentita di stargli accanto a causa del suo aspetto.

Anche nella vita di tutti i giorni Lauw preferisce uscire di casa a fare la spesa e a mangiare, la sera tardi, quando nessuno può vederlo.

“Non ho neanche una mia foto da quando mi sono spuntate queste bolle, perché odio il mio aspetto. Sono frustrato da questa situazione e non riesco neanche a guardarmi allo specchio. Vivo da solo e mia sorella vive piuttosto lontano da me, quindi sono davvero solo. Inoltre non voglio un lavoro perché nessuno mi prenderebbe e quindi mia sorella mi manda ogni mese un po’ di soldi per sopravvivere.

Uomo bolla (2)Uomo bolla (1)

Amanda, la donna follemente innamorata della Statua della Libertà

Amanda Whittaker, 27 anni, soffre di una strana condizione mentale che la fa sentire sessualmente attratta nei confronti degli oggetti.

La sua più grande passione, o per meglio dire il suo amore, è la Statua della Libertà, per Amanda non si tratta solo del monumento più importante di tutti gli stati uniti, ma di un vero e proprio partner sentimentale.

Parlando con il The Sun la ragazza dice: “È il mio amore a distanza, quando penso a lei non riesco a non pensare alla sua magnificenza e alla sua bellezza! Spesso la gente rimangono shockate nel pensare che io possa provare dei veri sentimenti nei confronti di un oggetto. Ma io sono diversa, non ragiono come loro.”

La casa di Amanda è completamente arredata con oggetti che riguardano la Statua della Libertà e la stessa non nega di avere più volte pensato di fare il grande passo per salire sull’altare e sposarsi con la Statua. (cosa per altro non così rara).

Nel 1979 la signora Eija-Riitta in Berliner-Mauer, sposo per l’appunto il muro di Berlino.

Amanda WhittakerAmanda Whittaker

Maria Audete, la donna Brasiliana 30enne che ha l’aspetto di una bimba di un anno

Maria Audete do NascimentoSi tratta di un incredibile caso di malformazione alla Benjamin Button, la donna che vedete nella foto si chiama Maria Audete do Nascimiento ed è nata il 7 Maggio 1981 in Brasile.

Maria fa parte di una famiglia povera e vive in una casa di argilla a Ceara. La sua famiglia oltre a lei è costituita dal padre e dalla sua seconda moglie, che si è occupata di Maria fin da quando aveva 13 anni.

Purtroppo le condizioni finanziarie della famiglia non hanno mai permesso che Maria venisse curata.

I medici affermano che se si fosse intervenuti alla nascita, questa condizione si sarebbe potuta curare senza problemi.

A causa della sua malattia, Maria è rimasta in tutto e per tutto una bambina e non è in grado neanche di svolgere le mansioni più elementari.

Gli esperti della facoltà di medicina dell’università di Ceara credono che Maria soffra di una grave mancanza dell’ormone tiroideo. Come conseguenza del suo ipotiroidismo, il corpo della donna non è mai stato in grado di svilupparsi sia fisicamente che mentalmente.

I medici hanno anche acconsentito a curare gratuitamente Maria, affinché la sua condizione possa migliorare e la donna possa almeno imparare a camminare e dire qualche parola.

Nel frattempo però Maria, rimarrà una piccola Peter Pan.

Nguyen-Thi-Phuong

Giovane 23enne diventa come una 50enne nel giro di pochi giorni! Medici increduli!

I dottori si dicono sconcertati dal caso di una giovane 23enne che a causa di una malattia si è trasformata nel giro di pochi giorni al punto di sembrare un’ultra 50enne.

La storia ha fatto rapidamento il giro della rete e medici e persone si chiedono se sia possibile un invecchiamento così rapito e precoce.

Nguyen-Thi-Phuong

La donna Vietnamita si chiama Nguyen Thi Phuong e racconta che la sua vicenda risale al 2008 quando nel giro di un paio di giorni le sono spuntate sul viso le rughe e tutto il suo volto si è trasformato.

Oggi la ragazza ha 26 anni e suo marito, il signor Nguyen Thanh Tuyen, afferma che una volta sua moglie era una bellissima donna e che nonostante la malattia non ha mai smesso di amarla!

I medici sono divisi su quali possano essere le cause del repentino cambiamento, alcuni pensano possa trattarsi di lipodistrofia, una rara malattia che provoca la crescita di tessuto grasso in eccesso sulla pelle.

Tale condizione si pensa colpisca appena 2000 persone in tutto il mondo.

La donna demoralizzata, parla con i giornalisti, mostrando le foto della sua infanzia ed affermando di essere costretta ad andare in giro per strada con una maschera per evitare che le altre persone possano vedere come è diventato il suo volto.

Tra le cause non è esclusa una violenta reazione allergica provocata dal cibo a base di pesce