Bimbo Picasso in Cina (1)

Genitori abbandonano il figlio perché ha il volto come quello di un Picasso

Bimbo Picasso Cina (3)Ci troviamo in Cina, dove un bambino è stato recentemente abbandonato dai genitori a causa della sua accentuata malformazione al volto.

Il piccolo è stato ritrovato dalla polizia cinese lungo l’autostrada di Hukun ed è stato trasferito provvisoriamente in una casa di accoglienza per orfani.

“Quando abbiamo notato il piccolo lungo il ciglio della strada abbiamo capito subito he qualcosa non andava.” – ha dichiarato l’ufficiale Jia Ma. – “Quando ci siamo avvicinati poi abbiamo capito che si trattava di un bambino con una rara malformazione al volto e che era stato abbandonato dai genitori.”

Bimbo Picasso in Cina (2)Bimbo Picasso in Cina (3)L’identità del piccolo è tuttora sconosciuta e nessuno, neanche il piccolo, è in grado di dare ai poliziotti informazioni sul suo nome e sui suoi genitori.

I medici intanto affermano che il bimbo è affetto da una condizione che provoca la crescita spontanea e incontrollabile del tessuto sul suo volto, facendolo assomigliare ad un capolavoro di Picasso. Al momento è esclusa l’ipotesi di una massa tumorale.

maiale umano

Maiale alieno: nasce con testa d’uomo!

Questo strano fatto e accaduto in Guatemala ed ha subito attirato su di se l’attenzione mondiale. Si tratta di un maiale con una testa simile a quella umana.

maiale umano

Gli abitanti del villaggio dicono che i responsabili di questa nascita sono gli alieni venuti dal profondo dello spazio; il giorno della nascita, infatti, coincide con il giorno in cui vennero anni fa vennero avvistate strane luci in cielo proprio nello stesso luogo.

“Ero scioccato” – ha raccontato un contadino del villaggio. “E’ stata un’esperienza terrificante, sembrava qualche strana creatura aliena.”

I medici, affermano che si tratta di una malformazione genetica: “Il maialino è nato da un parto di 11 suini.”

Attualmente i veterinari si prendono cura del maialino, nutrendolo con una siringa e lo tengono sotto osservazione per poter studiare approfonditamente le cause che lo hanno portato a nascere con tale aspetto.

Il gatto a due teste più longevo al mondo

Frank e Louie è un gatto nato con una grave malformazione genetica alla testa ed è considerato il gatto a due teste più longevo al mondo. In gergo i gatti nati con tale malformazione vengono chiamati “Janus cats” in onore del Dio Romano a due facce Giano.

gatto due teste

Frank e Louie compie in questi giorni 12 anni e nonostante abbia due nomi, clinicamente si tratta di un solo gatto, con un’unica funzione cerebrale e solo due dei 3 occhi funzionanti.

Inoltre Frank e Louie ha due bocche e due nasi.

La padrona del gatto, la signora Marty, vive a Worcester, nel Massachusetts e racconta che quando il gatto era appena nato, i medici volevano sopprrimerlo.

“Le aspettative di vita per i gatti che nascono in queste condizioni vanno dai 2 ai 4 giorni.” – afferma la donna.

Il felino farà parte quest’anno del nuovo libro del Guinness dei Primati.

Kang Kang il bambino cinese nato con la maschera al volto

Kang KangAncora una volta eccoci qua a parlare di un caso di malformazione Made in China. Questa volta il conto con la sfortuna l’ha pagato un piccolo bimbo della provincia di Guangdong in Cina.

Il piccolo Kang kang, 14 mesi appena, è nato con una maschera sul volto. Un visino tirato e scavato al suo interno, che a prima vista sembra una maschera.

La madre, la signora Yi Xilian, dice che il suo piccolo figlio soffre dalla nascita di una malformazione congenita, sulla sua faccia c’è una fessura che gli divide il volto in due parti.

Il professore Wang Duquan del Changsha Hospital di Hunan dice che le cause di questa malformazione potrebbero essere state moltissime, un’infezione embrionale o gli effetti di alcune medicine ingerite dalla madre, anche se Yi giura di aver assunto durante la gravidanza solo alcune pastiglie contro l’aborto, prescrittele dal medico.

Wang dichiara di non aver mai visto un caso del genere: “Questo caso è molto diverso dai casi di Labbra Leporine. E una malformazione che riguarda tutto il volto, non solo i muscoli, ma anche le ossa sono coinvolte.”

Per fortuna dai primi studi sembrerebbe che il piccolo Kang Kang, oltre ai problemi al volto non dovrebbe soffrire di altre disfunzioni o ritardi mentali.

I chirurghi dell’ospedale in cui il piccolo è ricoverato affermano che la situazione potrebbe essere migliorata attraverso 2 operazioni che permettano di ricucire l’incavatura al resto del volto, collegando i muscoli facciali e solo infine, ricostruendo le ossa.

Il professor Wang, si è già ripromesso di fare il possibile per restituire al piccolo Kang un volto normale, ma essendo la prima volta che si appresta ad un’operazione del genere, gli esiti potrebbero essere inaspettati.

Speriamo bene, mi fa tanta tenerezza questo bimbo.