Ben & Jerry vorrebbe creare il gelato alla marijuana

Ben & Jerry vorrebbe creare il gelato alla marijuana

La famosa azienda di gelati Ben & Jerry ha dichiarato che, non appena verrà legalizzata la marijuana, vorrebbero usarla per creare un gelato al gusto di cannabis.

Ben & Jerry vorrebbe creare il gelato alla marijuana

I fondatori Ben Cohen e Jerry Greenfield hanno spiegato che avrà senso combinare entrambi i piaceri, del gelato e della marijuana. “Io e Ben abbiamo avuto precedenti esperienze con le sostanze e penso che legalizzare la marijuana è una splendida idea. Non dipende da me. Se dipendesse da me lo farei ma fortunatamente abbiamo delle teste più sagge nell’azienda che decidono questo genere di cose”, ha detto Jerry.

Nestdrop App: ordinare marijuana a domicilio

Nestdrop, l’app con cui è possibile ordinare marijuana a domicilio

Nell’era delle app è davvero possibile fare di tutto; da qualche ora è addirittura possibile ordinare della marijuana a domicilio.

Nestdrop App: ordinare marijuana a domicilio

Trattenetevi dal gioire perché l’applicazione, chiamata Nestdrop, è stata lanciata a Los Angeles, dove l’uso medico della marijuana è legale, e per poterla ordinare e ricevere a domicilio è necessaria la ricetta del medico.

Nestdrop, infatti, una volta aperta richiede una foto della ricetta del medico e la Medical Marijuana ID Card. Una volta approvato il profilo, l’utente potrà ordinare erba o concentrato di THC direttamente dal proprio smartphone ed entro un’ora verrà recapitata direttamente a casa.

Per i più pigri, Nestdrop include anche il servizio a domicilio di alcol e pizza.

Pipa con marijuana trovata in un Burger King Menù Kids

Pipa con marijuana trovata in un Burger King Menù Kids

Una pipa con all’interno della marijuana è stata trovata nel Burger King Menù Kids acquistato da un bambino di 4 anni in Michigan (USA).

Pipa con marijuana trovata in un Burger King Menù Kids

Il nonno del bimbo ha chiamato la Polizia non appena ha trovato l’oggetto che è stato lasciato nel menù da un dipendente.

“Ha dato il menù al nipote di quattro anni e quando l’hanno aperto ci hanno trovato una pipa con dentro la marijuana“, ha dichiarato il Capo della Polizia.

Il cliente ha così annotato il numero di targa di un’auto nel parcheggio del ristorante che riteneva “sospetta”; la Polizia, dopo aver rintracciato il veicolo, ha trovato altra marijuana al suo interno.

Durante l’interrogatorio, il dipendente 23enne di Burger King ha ammesso che la pipa era sua e di averla nascosta nel menù mentre stava lavorando.

Sfama i maiali con la marijuana per produrre carne più saporita

Quando nella città di Washington è stata approvata una legge che legalizza l’uso della marijuana non solo per scopi medici William von Schneidau, un macellaio del posto, ha avuto un’idea: dare da mangiare marijuana ai suoi maiali, in modo da far insaporire di più la loro carne.

Alimenta i maiali con la marijuana

Il macellaio ha voluto fare un vero e proprio esperimento culinario approfittando della nuova legge, provando a nutrire i suoi maiali con l’intera pianta di marijuana, compresa di gambi e semi.
Ha dichiarato che le piante aggiungono fibre alla dieta dei maiali, che successivamente rendono la carne deliziosa.

Mangiare la carne di questi maiali non avrà alcun effetto su chi la consuma, a differenza però dei maiali stessi che riescono ad elaborare il THC (il maggior principio attivo della cannabis), in quanto hanno come noi i recettori cannabinoidi.