Aperto in Messico il primo bar subacqueo (1)

Aperto in Messico il primo bar subacqueo

È stato aperto il primissimo bar subacqueo a Puerta Maya nell’isola di Cozumel, in Messico, a circa 20 km dalla Penisola dello Yucatán.

Aperto in Messico il primo bar subacqueo (1)

I clienti del Clear Lounge non pagheranno per drink o aperitivi ma potranno godersi l’esperienza unica dell’essere in un acquario di 59.100 litri che funge da lounge bar subacqueo, dove al posto di bere si indossa un elmetto che rilascia dell’ossigeno alla menta o al limone. Da provare sono anche gli smoothies, ovvero infusi di ossigeno.

(altro…)

Karla Vanessa Perez, partorirà 9 bambini

Donna incinta darà alla luce nove bambini, sarebbe record!

Karla Vanessa Perez, partorirà 9 bambiniUna donna messicana si sta preparando a rivoluzionare completamente le sue abitudini, dopo che i medici l’hanno avvisata che partorirà 9 bambini.

La signora Karla Vanessa Perez secondo le analisi avrà ben presto sei femminucce e 3 maschietti.

Vanessa e il marito che già sono genitori di 3 bambini gemelli, in passato si erano sottoposti ad una cura per la fertilità, che però evidentemente ha avuto risultati fin troppo efficaci.

“La cosa più preoccupante” – scherza la futura mamma – “sarà dare un nome a tutti, anche se prima di tutto spero che ogni cosa vada per il meglio!”

Nel caso in cui la donna dovesse partorire tutti e nove i feti sani, entrerebbe di diritto nel guinness dei record per il parto gemellare più numeroso.

Nadya SulemanIl record è attualmente detenuto da una donna californiana, Nadya Suleman che nel 2009 ha dato alla luce 8 bambini, attirando su di sè l’attenzione di tutti i media locali e internazionali.

Incredibile squalo ciclope albino trovato in Messico

squalo ciclope (1)squalo ciclope (2)Questo incredibile esemplare di squalo è stato ritrovato dal pescatore Enrique Lucero Leòn mentre si trovava a largo con il suo peschereccio nel Golfo del Messico.

L’animale è un rarissimo esemplare albino e ciclope di squalo che secondo quanto affermato dai biologi è morto poco dopo la nascita.

Animali in queste condizioni sono talmente rari che gli scienziati sono riusciti a catalogare fino ad oggi solo 50 casi simili.

Lo squalo è lungo circa 56 centimetri ed è stato trovato subito dopo la nascita insieme agli altri 9 squaletti partoriti dalla mamma.

Il dottor Felipe Galván-Magaña e i biologi della Centro marino delle Scienze di La Paz hanno confermato dopo alcuni esami che l’aspetto dello squalo è dovuto ad una deformità congenita.

Non è comunque rare trovare animali con due teste o con altre deformità da ‘mostro’.

Stivali a punta.. lunga

Gli stivali con la punta lunghissima – La nuova tamarrata Messicana

Sono nati circa un anno fa e in Messico sono già diventati uno degli oggetti di moda più venduti! Si tratta di speciali stivali messicani con la punta lunghissima che nascono come trend di moda nei dance club e nelle piste da ballo dei rodei

Stivali a punta.. lunga

E così, anche i ragazzi di Vice, che vedere nelle immagini, hanno sentito parlare di questi stivali e si sono messi in viaggio fino a Matehuala, a nord del paese per riuscire a scoprire qualcosa in più su queste fantomatiche scarpe.

A quanto pare la moda degli stivali è nata in concomitanza con la diffusione della musica chiamata “Tribal Guarachero”, un mix di sonorità Africane-Hispaniche.

Stivali lunghissimi

Inizialmente i ballerini della tribal Guarachero indossavano dei semplici stivali, ma con il passare del tempo la punta si è allungata sempre di più, fino ad arrivare alla lunghezza attuale (e c’è chi giura di aver visto persone con stivali di 2 metri).

I Guaracheri sono coscienti del fatto che dall’esterno possano sembrare bizzarri , divertenti e anche un po’ ridicoli, ma a quanto pare a loro non importa e fino a quando si sentiranno bene con queste scarpe, non hanno intenzione di smettere!

Giudicate voi!

Smentisce le voci della sua morte, ma muore poche ore dopo

Cantante messicano smentisce voci sulla sua morte, poche ore dopo gli sparano e muore

Il 40enne Sergio Vega, famosissimo cantante messicano, meglio conosciuto come El Shaka, alcuni giorni fa, ha dovuto smentire ufficialmente le voci che lo davano per morto.

Peccato però che dopo qualche ora mentre si recava ad un concerto con la sua Cadillac rossa è stato intercettato da alcuni cecchini che dopo aver fermato la sua auto, hanno sparato alcuni colpi e lo hanno ucciso davvero.

Smentisce le voci della sua morte, ma muore poche ore dopo

Poco prima aveva dichiarato, attraverso un comunicato: “Non è la prima volta che mi capitano cose del genere, qualcuno ha riferito ad una radio o a un giornale che io sarei stato ucciso o che avrei avuto un incidente stradale.”

“Ho dovuto chiamare mia madre per tranquillizzarla e evitare che le venisse un attacco al cuore.”

I fans da tutto il mondo avevano iniziato a lasciare commenti di condoglianze per l’uomo ancor prima della sua morte e ora, spiace dirlo, ma potranno continuare a farlo.

Negli ultimi mesi il cantante aveva intensificato la sua scorta in seguito ad alcuni omicidi capitati in Messico ad alcuni suoi colleghi. A quanto pare gli omicidi sono legati a faide interne a membri di bande per le gestione della droga in Messico. Obiettivi di queste banda sono i musicisti che compongono musica Narcorridos, un genere musicale che celebra le attività criminali e soprattutto il narcotraffico nel paese.

Di seguito alcune immagini della sua auto dopo l’agguato.

Torero scappa durante la corrida - Arrestato - Telegraph

Torero scappa durante la corrida, arrestato

Un matador messicano è stato arrestato per aver infratto il suo contratto dopo aver ceduto ai nervi ed essere corso verso gli spalti, durante una corrida svoltasi nel Plaza Mexico a Messico City.

Il torero 22enne se l’è data a gambe levate, oltre le transenne mentre stava affrontando un toro. Gli organizzatori hanno provato a ributtarlo all’interno dell’arena, ma l’uomo è fuggito nuovamente prima di trovarsi nuovamente faccia a faccia con il bovino del peso di mezza tonnellata.

Il giovane Christian Hernandez, questo il suo nome, è stato in seguito arrestato per aver disonorato il suo contratto lavorativo e rilasciato solo dopo aver pagato una multa.

La paura del ragazzo è nata quando, alcuni mesi fa, un toro lo trafisse alla gamba.

“Ci sono alcuni momenti in cui devi essere onesto con te stesso e saper riconoscere i tuoi limiti” – ha dichiarato Hernandez dopo la figuraccia – “Non ho l’abilità, non ho le palle, questo non è il lavoro giusto per me.”

(altro…)